Passa ai contenuti principali

Ginestra 31 marzo 2016. In visita una comitiva studentesca di Tirana (Albania) per conoscere un paese fondato dai propri avi

Ginestra- Lo scorso  31 marzo il piccolo centro arbereshe del Vulture, ha ospitato una delegazione di studenti del Liceo Scientifico "Ismail Qemal" della sezione bilingue Albanese-Italiano di Tirana (Albania), giunta a Melfi per partecipare al 18° Mediashow del Liceo Scientifico. 19 Studenti, accompagnati dai docenti Aida Nova, Jonida Varfi, Giuseppe Sollami, Patrizia Filippi
e Jonida Doka, insieme ai Docenti, responsabili del Liceo Scientifico "Federico II" di Melfi, prof.sse Anna Bufano e Carmen Santarsiero, insieme ad altri studenti, sono stati accolti al Comune dal Sindaco dott. Giuseppe Pepice e dal vice Sindaco Fiorella Pompa per scambi culturali e di doni. Il Sindaco nella sala consiliare G.Allamprese ha detto: “ è un motivo di orgoglio per il nostro paese ospitare studenti e docenti che provengono dal uno Stato, i cui discendenti, circa 5 secoli fa, hanno fondato la nostra comunità. 


Mi auguro che questo scambio culturale non diventi isolato, ma aumenti quella tradizione arbereshe che tende ad estinguersi dalle nostre parti, anche se abbiamo centri come S.Costantino e S.Paolo Albanese dove la cultura arbereshe è ancora ben radicata”


Gli ospiti hanno visitato le bellezze del piccolo centro arbereshe ( incontrando anche signore anziane, scambiando qualche parola in arbereshe: il Santuario della Madonna di Costantinopoli ( la storia di questa chiesa illustrata dal comandante di polizia municipale, M° Mario Antonio Gremigna), la chiesa madre di San Nicola Vescovo, col suo splendido mosaico del Cristo Pantocratore, tra la Madonna di Costantinopoli e San Nicola (illustrata dalla dott.ssa Antonietta Perrotta), le Botteghe del Borgo, nel caratteristico arco Forno e non poteva mancare una visita ad una signora anziana del paese, Fiorina Petagine di 91 anni,, pietra miliare della lingua arbereshe, che ha "incantato" studenti e docenti accompagnatori, con canti e detti popolari della lingua delle Aquile. 


La prof.ssa Jonida Varfi, docente della scuola di Tirana, a fine visita, anche a nome degli altri colleghi,ha riferito: “I ragazzi erano già emozionati per la visita alla comunità Arbëresh perché potevano vedere dal vivo una parte della storia Albanese. La prima cosa che ci ha fatto impressione era la scritta "Comune" in albanese (Bashkia) ,la quale ci ha fatto ricordare ancora una volta le nostre origini. Quando abbiamo visto alcune vie intestate a luoghi della nostra terra, come via Epiro, l’emozione è stata grandissima.Siamo stati accolti da amministratori e gente ospitale, qualcuno dei nostri alunni, ha scambiato qualche parola in albanese.



Ci ha colpiti la toponomastica delle vie, le quali sono scritte in due lingue :italiano e albanese. Le chiese di stile bizantino, simili alle nostre, non potevamo non fare una foto accanto ai costumi dei nostri avi. Una giornata da incorniciare”.


Lorenzo Zolfo

Commenti

Post popolari in questo blog

Incidente fra Lioni e Nusco. A perdere la vita un 21enne di Rionero in Vulture.

Incidente mortale in Irpinia, sull’Ofantina 7 Bis, nota per numerosi incidenti, fra Lioni e Nusco. Un Yaris, guidata da un 21enne di Rionero in Vulture, è sbandata al km 342, finendo in una scarpata. L'impatto è stato violento è la vettura è completamente distrutta. I vigili del fuoco con grande difficoltà hanno estratto il corpo dell’automobilista dalle lamiere.



foto tratte da thewam.net

Venosa. Il Passo Carrabile delle polemiche.

Venosa. Cittadini e residenti esasperati per il passo carrabile di Corso Via Vittorio Emanuele 89, a causa del quale sono state elevate contravvenzioni da parte dei Carabinieri di Venosa. Davanti al passo carrabile vi sono dei paletti dissuasori , di cui uno centrale, che insieme alle linee bianche tratteggiate a terra quale stalli di sosta inducono tanti cittadini in buonafede a parcheggiare. “ L’area sostiene, l’Avv. Donato Bellasalma , a nome dei cittadini della zona, va regolamentata con appositi segnali che delimitino il divieto di sosta. Va rimosso il dissuasore centrale,che crea l’equivoco non essendo affiancato dal cartello di divieto di sosta e da quanto si è appurato non è stato mai autorizzato ed è quindi abusivo oltre che non conforme a legge. Ne ho chiesto la rimozione al Comune di Venosa con le sanzioni del caso per l’abusiva installazione. Ritengo del tutto illegittime le contravvenzioni elevate c…

Rionero in Vulture. La Lattoneria Rosati ad unconcorso nazionale conquista il 2° posto su 30 partecipanti. Ha presentato un'opera realizzata su una chiesa della zona

La Lattoneria Rosati di Rosati Luca ed Ivo s.n.c, sita in Rionero in Vulture, in via Ugo La Malfa, 12, lo scorso mese di gennaio è stata premiata al Primo Concorso di Lattoneria Nazionale, classificandosi al quarto posto,a seguito di tre ex equo, ottenendo,quindi, il secondo miglior punteggio. L’opera con la quale ha partecipato alla competizione è stata “ Parrocchia Immacolata Concezione Santa Maria delle Vittorie ” sita in Monticchio Sgarroni. La competizione, dal nome “VINCI CON CORTEX”, è stata indetta dalla Mazzonetto SPA, con sede a Loreggia (PD), leader nazionale nella fornitura di laminati metallici per lattoneria. Hanno potuto partecipare tutti gli installatori che hanno realizzato opere di cornice e altre lavorazioni che si distinguessero per bellezza, idea ed originalità. 
Il totale delle aziende partecipanti è stato di n°30. I dieci finalisti sono stati selezionati da 3 membri interni e dall’amministratore della Mazzonetto SPA , sotto la sorveglianza di un funzio…

MILANO-TARANTO 2019 Dal 7 al 13 luglio la 33esima edizione

Tutto è iniziato 100 anni fa: nel 1919 la prima edizione della “Freccia del Sud” Svelato il percorso: Milano – Breganze – Firenze – Tivoli - San Giovanni Rotondo – Bari - Taranto 6 giorni, oltre 150 equipaggi, circa 1.900 chilometri da percorrere
Tutto è iniziato esattamente 100 anni fa: era infatti il 1919 quando, con il nome di "Freccia del Sud", nacque il raid motociclistico da Milano a Caserta che nel 1932 diventò “Milano-Napoli” e più tardi "Milano-Taranto". Ultima edizione nel 1956, poi il tragico incidente di Guidizzolo, durante la Mille Miglia del 1957, segnò la fine delle competizioni stradali. Dal 1986 tuttavia, la Mita rivive grazie all'impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran S. Martino. L’associazione umbra, da ormai ben 33 anni, si occupa infatti di organizzare la rievocazione della storica maratona per moto d’epoca, mantenendone non solo le principali caratteristiche, ma anche e soprattutto lo spirito, competiti…

La scuola dell’infanzia di Via Lacava a Potenza con il Comitato Provinciale Unicef si racconta ed educa alle emozioni

Martedì 14 Febbraio, intorno alle 11,00, mi hanno accolto le insegnanti della scuola primaria di Via Lacava dell’Istituto Comprensivo “ Giacomo Leopardi”, diretto dalla professoressa Cinzia Pucci. Con loro, i piccoli di cinque anni con tante meravigliose scatole piene di affetto, ricordi, cura, coccole, sorprese. Abbiamo fatto un grande cerchio piccoli e grandi e abbiamo cominciato a raccontare di noi. Sì, perchè il cerchio magico è il cerchio delle emozioni, quelle buone e quelle cattive, quelle che ci fanno star bene e quelle che ci fanno paura. Ho cominciato io parlando con il mio primo libro “ L’isola del tesoro”, i miei viaggi nella fantasia, e la mia gioia di stare con quei piccoli dagli occhi curiosi e con tanta paura di raccontare. E piano piano hanno parlato Gabriel, Simona, Rebecca,Christian, Donato….E da scatole colorate, di latta, di cartone, una perfino con un grande nastro giallo, sono apparse foto di piccoli sorridenti, molti ciucciotti e ancora carillon, macchinine, p…

Montemilone. Un disastro le strade che conducono a questo piccolo centro lucano

Lo sanno tutti che alcune strade provinciali sono pericolose per chi viaggia. Quella che da Montemilone porta alla vicina Puglia è un disastro. Parliamo del tratto Montemilone-Minervino della SP 21 è disastrato, se ne è reso conto di persona il presidente della Provincia Guarino,accompagnato dal sindaco e amministratori il quale si è reso disponibile a dare priorità per risolvere l'annoso problema, non è certo in condizioni migliori il tratto SP 221, provincia Bat, che continua per Minervino. 

Addirittura a far paura e' un ponte che versa in condizioni pericolose. Il Sindaco prof. Antonio D'Amelio di questa situazione drammatica delle strade, che circondano Montemilone, è stato intervistato anche da una troupe di Rai tre Basilicata fino al punto da dichiarare: " siamo isolati ed abbandonati dalle istituzioni".. 

A farsi portavoce di questo disastro, Antonio Ferrente dell'associazione Montemilone 2.0: " Il fango la fa da padrone su queste strade, pro…

Filiano, la rassegna “Favole a merenda” si dota di un logo identificativo

Di grande rilevanza nell’ambito delle numerose iniziative promosse dalla Biblioteca comunale di Filiano nel contesto di invito alla lettura, è sicuramente il progetto “Favole a merenda”. La rassegna per bambini dai 5 ai 10 anni – nata nel 2014 da un’idea dall’operatore di biblioteca Vito Sabia – è promossa dalla Pro Loco di Filiano e dalla Biblioteca comunale con il patrocinio e il contributo del Comune di Filiano. Un momento di condivisione genitori/figli che favorisce ed educa i più piccoli al piacere della lettura, in un contesto, come quello della biblioteca, in cui si subisce il fascino dei libri. Giunta alla sesta edizione, la rassegna nel corso degli anni è cresciuta al punto da diventare un luogo di aggregazione per i bambini non solo di Filiano ma anche dei comuni limitrofi, grazie al clima di accoglienza offerto da uno staff di animatrici brave, preparate e simpatiche, coordinate dalla vicepresidente della Pro Loco Filiano, Donatella Oppido . Durante l’ultimo appuntament…

JAVA PRIGATORVET: La commemorazione dei defunti secondo gli Arbereshe. Un rituale che si fa prima delle Ceneri.

Vincenzo Cucci, presidente dell’associazione culturale “Vatrarbreshe” con sede a Chieri (To), un’associazione di coordinamento degli Arbereshe del Piemonte, rievoca la commemorazione dei Defunti secondo il rituale bizantino che avviene nel periodo del Carnevale: “Molto sentito è il culto dei morti commemorati dagli arbëreshë, secondo il rituale bizantino il sabato, a undici giorni dalle Ceneri. Nelle comunità arbereshe è consuetudine dedicare una settimana alla memoria dei defunti. Si crede che Gesù Cristo per otto giorni dia il permesso alle anime dei defunti di uscire dall'oltretomba per fare ritorno in superficie ed andare a ritrovare i luoghi dove sono vissuti. In tutte le case, nel corso di questa settimana, vengono tenuti accesi dei lumi, alimentati da olio, perché i morti entrando vedano la luce. Nelle comunità albanesi della Sila Greca, è tradizione, durante la settimana dei defunti o nel corso dell'anno la celebrazione della S.Messa in suffragio dell'anima di un d…

A Filiano istituito il Consiglio Comunale dei ragazzi per educare i giovani alla cittadinanza attiva e democratica

Venerd ì 15 febbraio 2019 a Filiano si è insediato il Consiglio Comunale dei ragazzi. I l progetto, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, è stato realizzato in collaborazione con l ’Istituto Comprensivo di Filiano, che fin da subito ha accolto con entusiasmo l’idea e ha supportato la realizzazione dell’intero processo. Gli alunni delle classi IV e V della scuola primaria e delle classi I, II e III della scuola secondaria si sono presentat i con due liste di candidati, hanno redatto dei programmi elettorali e realizzato una vera e propria campagna elettorale durata ben qui ndici giorni. I ragazzi hanno dimostrato una grande attenzione non solo verso problematiche prettamente scolastiche, ma anche verso tem atiche che riguardano l’intera comunità. Ambiente, sicurezza, cura e valorizzazione del territorio sono stati alcuni degl i argomenti messi al centro della campagna elettorale. L’incontro…

Cronaca: Sviluppi sulla rapina al Bar “Happy Days” a San Nicola di Melfi

Su richiesta della Procura che ha coordinato le indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Melfi, è stata data esecuzione alla misura cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Potenza che ha disposto la sottoposizione agli arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico, nei confronti di B. R. di Melfi, ritenuto responsabile di concorso in rapina aggravata, ricettazione e resistenza a un pubblico ufficiale. I fatti oggetto di contestazione risalgono allo scorso 27 Gennaio 2018, quando, intorno alle 23:00, due uomini incappucciati e con il volto travisato da passamontagna, di cui uno armato di fucile, hanno fatto irruzione nel Bar “Happy Days”, sito nella zona industriale di San Nicola di Melfi, esplodendo un colpo d’arma da fuoco al suo interno. Nella circostanza, i due dopo essersi impossessati del denaro contenuto nel registratore di cassa e del portafogli del proprietario, unitamente ad altri complici, si sono allontana…