Passa ai contenuti principali

Filiano: domenica l’assemblea della Pro Loco con il rinnovo del Consiglio Direttivo

La Pro Loco di Filiano per domenica prossima ha organizzato l’assemblea annuale che coincide con il rinnovo delle cariche sociali. Come ogni anno verranno esposte le relazioni di coloro che ricoprono le principali cariche dell’associazione. Tra l’ordine del giorno figura anche il rinnovo delle cariche elettive per cui i soci
dell’assemblea in regola con il tesseramento per l’anno 2017 esprimeranno il loro voto per coloro che faranno parte del nuovo Consiglio direttivo e del nuovo Collegio dei Revisori dei conti.
Il neo direttivo formato da sette componenti, così come prevede lo statuto, sarà eletto dall’assemblea. Poi dopo la convocazione della prima seduta utile del direttivo si procederà a nominare il nuovo presidente dell’associazione che ricoprirà la carica per il prossimo quadriennio 2017-2021. Il presidente uscente Vito Filippi ha da tempo annunciato la sua intenzione di lasciare la carica di Presidente per favorire un ricambio che possa immettere nuovo carburante nel motore dell’associazione promotrice da trent’anni di eventi culturali per la valorizzazione del territorio e delle tradizioni locali: «C’è necessità di un rinnovamento e di far sì che accanto alle grandi esperienze crescano altre figure – dice Filippi-. Mi sono di nuovo candidato con l’intenzione di voler continuare a dare all’associazione il mio contributo. 


Nulla di più. In un’associazione si può tranquillamente lavorare svolgendo il ruolo di consigliere». Vito Filippi, presidente per un mandato e sotto la cui guida la Pro Loco è arrivata a circa 90 associati, traccia un bilancio dei suoi quattro anni di presidenza. “È stata una esperienza intensa, entusiasmante, faticosa, ma di grande stimolo – continua il presidente uscente -. È stato un bel percorso, impegnativo certo, ma molto gratificante. Ci siamo concentrati su tutti gli obiettivi programmati, sia quelli statutari, sia ricreativi che una Pro Loco come la nostra aveva davanti a sé. Mi piace ricordare subito il rilevante ruolo assunto in ambito regionale dell’evento enogastronomico “Lu Muzz’c” e della “Via Crucis vivente”, e la stampa del volume "Le Pitture rupestri di Tuppo dei Sassi • Riparo Ranaldi • Filiano - Raccolta di scritti” curato dal nostro socio fondatore Vito Sabia. La Pro Loco Filiano, quindi è diventata sempre più centrale nella vita del territorio. «Tante poi – aggiunge Vito Filippi – le iniziative di promozione sociale e formative, molte attività in compartecipazione con il Comune di Filiano e con tutte le altre associazioni presenti sul territorio.» «Abnegazione - dice Filippi – e tanta voglia di fare sono gli ingredienti principali della nostra Pro Loco, la cui vita associativa da sempre rappresenta un forte momento di sollecitazione, proposizione, sintesi di tutte le risorse umane esistenti nella località». L’assemblea per il rinnovo delle cariche sociali è convocata domenica 2 luglio, alle ore 10:30, presso il Centro sociale “Prof. G. Lorusso”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Premio di poesia “Le Parole della Libertà’” edizione 2018

Anche quest’anno l’associazione sportiva e culturale A.S.D. ACADEMY TURSI, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Basilicata e del Comune di Tursi, ha organizzato il Premio di poesia “Le parole della libertà”, edizione 2018, riservato agli alunni delle classi 3^, 4^, 5^ elementari e di tutte le classi delle scuole medie e degli istituti superiori della Regione Basilicata. 


Il premio di poesia, giunto alla quarta edizione, ha l’obiettivo di rendere indipendenti i ragazzi dai vincoli tematici affinché possano esprimere al meglio le loro capacità. È questa dunque, l’occasione per tutti di avvinarsi al componimento poetico esprimendo la propria creatività. Le opere devono essere consegnate entro venerdi 30 marzo 2018 mentre la premiazione avverrà sabato 12 maggio 2018 alle ore 19,00 a Tursi presso la sala polifunzionale “San Giuseppe”.

“Ringrazio tutta la giuria per l’immensa disponibilità, il Consiglio Regionale e l'Amministrazione Comunale di Tursi per aver accolto, con entus…

Melfi e Matera le tappe per ricordare Giorgio K. Skanderbeg

Doppio appuntamento quest'anno per il 550° Giorgi K. Skanderbeg. Manifestazione promossa dalla Rivista Basilicata Arbereshe, che si tiene tutti gli anni in località diverse. Quest'anno tocca a Melfi il 16 Gennaio 2017 presso il Museo Civico "Donadoni", alle ore 10.00. Mentre il 17 gennaio l'evento si svolgerà a Matera, presso l'Hotel Palazzo GATTINI (alle ore 10,00). Patrocinio CORECOM - Regione Basilicata ed EE.LL Eventi Arbereshe Itineranti. 550* GKS e 40* Rivista "Basilicata Arbereshe".  L'evento oltre ha ricordare l'eroe albanese Giorgio Castriota Skanderbeg, che fermò l'avanza turca verso l'occidente, è una manifestazione per preservare i dialetti albanesi italiani. 

Pino Di Lucchio

Melfi 6 gennaio 2018. Catte Choir.edrale. Un successo il concerto dell'Epifania "Contaminazioni Musicali" con il coro "Mysticus don Vito Giannini" e "Isernia gospel Choir"

Chiusura delle festività natalizie a Melfi col botto. Nella serata dell’Epifania, nella Cattedrale, a cura dell’Amministrazione Comunale,il Coro "Mysticus Concentus "Don Vito Giannini" di Melfi, una realtà dal 2001 nato come cappella musicale del Duomo di Melfi, ed il coro Isernia Gospel Choir, nato nel 20013 per volontà di Rossana Leva, nota musicista del centro molisano, con l’obiettivo di formazione musicale, artistica, culturale ed umana dei componenti e di promuovere e diffondere la cultura gospel dei neri d’America, in una sorta di “Contaminazione Musicale”, ha allietato, alla presenza del Vescovo, Mons. Ciro Fanelli, la serata con musica classica, moderna e gospel.

Si è esibito prima il coro "Mysticus"di Melfi, diretto dal M° Pasquale Somma e padre Tony Leva con un ricco programma: "Tu Scendi dalle Stelle" di M.Frisina; Adeste Fideles di Bartolucci, "Astro del Ciel" di Corbetta; "Cantate domino" e "Ave Verum&…

Mercoledì a Potenza la “Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali” promossa da Unpli Basilicata

Impegno delle Pro Loco per promuovere i dialetti lucani e la tutela delle lingue locali 
Appuntamento mercoledì alle ore 17, a Potenza, nella Sala B del Consiglio Regionale della Basilicata, per la “Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali", promossa dal Comitato Pro Loco Unpli Basilicata per tutelare e valorizzare il patrimonio immateriale rappresentato dai dialetti e dalle lingue locali. “Il 17 gennaio di ogni anno le Pro Loco si adoperano per realizzare manifestazioni per salvaguardare i patrimoni culturali – sottolinea Rocco Franciosa, Presidente del Comitato Pro Loco Unpli Basilicata - e le espressioni linguistiche locali dei borghi lucani. 


Infatti in questo periodo si susseguono eventi promossi da Pro Loco, scuole e associazioni in molti centri che aderiscono all’iniziativa. La prima edizione della manifestazione nazionale si è svolta nel gennaio 2013, - prosegue Franciosa - con l’obiettivo di sensibilizzare la collettività alla tutela dei saperi che …

Inizia il Carnevale a Lavello con il Premio Rosso Domino

Il Carnevale prende inizio a Lavello, Mercoledì 17 Gennaio, con il Premio Rosso Domino.  L'appuntamento è al Teatro San Mauro alle ore 19:30. Quest'anno il Premio è stato assegnato al professore Vito Cerone. Alla manifestazione parteciperà il l sindaco di Lavello, Sabino Altobello, l’assessora alla cultura, Giovanna De Luca, il presidente del consiglio comunale, Raffaele Avigliano, il presidente della BCC di Gaudiano di Lavello, dr. Sante Bruno. Durante la serata seguirà la presentazione del programma del Carnevale 2018 e dei Festini a cura della Pro Loco “F. Ricciuti”. Il carnevale di Lavello è una tradizione fortemente sentita nella comunità, con i festini del sabato sera e con il costume tipico lavellese il Domino. I festini, come il ballo, fanno parte della tradizione di Lavello, dedicato al divertimento, all'amore, alla spensieratezza.  In programma, anche, momenti musicali con Milena Bruno, il cantautore Mauro Vulpio e proiezioni fotografiche di Vincenzo Nesta “Le stagi…

CELEBRAZIONI PER LA NASCITA DEL LICEO CLASSICO A RIONERO IN V. nell’Open Night Nazionale del Liceo Classico con la presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dott. Vito De Filippo

Un ospite d’onore è atteso all’evento celebrativo dell’Istituzione del Ginnasio-Liceo Classico a Rionero in V., venerdì 12 Gennaio 2018 dalle ore 19:30, presso il Centro sociale di Rionero. Il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dott. Vito De Filippo, ha annunciato la sua partecipazione alla celebrazione, in cui sarà ricostruita, sulla base di fonti documentali, la storia dall’istituzione, nel 1947/48, del Ginnasio comunale autorizzato, aggregato alla Scuola Media “Granata”, poi parificato nel 1949 e Statale nel 1967, sez. staccata di Potenza. Gli studenti di IV e IIIA del Liceo Classico con la prof.ssa Stefania Masiello hanno evidenziato gli snodi più significativi della storia della scuola rionerese di cui, come afferma Raffaele Ciasca nel suo discorso del 4 Novembre 1951: ‹‹[…]è doveroso rendere subito un pubblico riconoscimento agli iniziatori, ai pionieri, ai sostenitori della vigilia. Lo devo anzitutto al preside prof. Enzo Cervellino, […] Lo devo al Consigli…

Ginestra-Vaticano.Papa Benedetto benedice una coppia del piccolo centro arbereshe Franca e Giuseppe Pipolo per i 50 anni di matrimonio

Festeggiare i 50 anni di matrimonio, ricevendo la benedizione da Papa Francesco nella sala Nervi del Vaticano, non è da tutti. Ha ricevere questa benedizione solenne Francesca Parisi e Giuseppe Pipolo di Gnestra. Da 50 anni sposi, con due figli Rosa Filomena Pipolo e Michele Pipolo. A realizzare questo incontro ravvicinato con Papa Francesco, ci ha pensato Rosa, la figlia più grande, inviando una lettera alla segreteria di Papa Francesco, ecco il contenuto: “ Sua Santità, mi chiamo Rosa, sono di Ginestra, un piccolo paesino della Basilicata. Le scrivo in occasione del 50° anniversario di matrimonio che ricorre il prossimo 30 dicembre.Mamma e Papà più volte hanno manifestato il desiderio di icontrarLa, io e mio fratello Michele, abbiamo deciso di scrivere questa lettera per partecipare ad una udienza generale con tutta la famiglia con eventuale benedizione da parte Sua sulla coppia. La richiesta per partecipare all’udienza generale del 27 è stata accolta e mi auguro che venga …

AL VIA IL SERVIZIO CIVILE PRESSO LE PRO LOCO LUCANE PER 50 GIOVANI

È iniziata una nuova avventura per 50 giovani diplomati e laureati lucani impegnati sui due progetti Unpli dal titolo "Basilicata terra ribelle: il fenomeno del brigantaggio lucano" e "Dalle Dolomiti lucane ai Calanchi: Ambiente e Cultura di Lucania" che dal 10 gennaio hanno iniziato a svolgere il Servizio Civile nelle sedi delle Pro Loco di Acerenza, Aliano, Armento, Avigliano, Barile, Calciano, Cirigliano, Filiano, Gallicchio, Maratea, Metaponto, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri, Oliveto Lucano, Pignola, Pietrapertosa, Ripacandida, Salandra, San Severino Lucano, Spinoso, Stigliano, Valsinni e Viggiano. I giovani volontari del Servizio Civile attivi da qualche giorno nelle 24 sedi Pro Loco accreditate, saranno impegnati nella realizzazione dei progetti approvati, presentati su base regionale da Unpli – Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, sul tema del recupero e della valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale. Il Servizio C…

Melfi.Cattedrale. Mistero su un'opera d'arte nascosta: "Ultima Cena".

Roma, Milano, Firenze, Torino, Napoli: nessuna tra le più importanti città d'arte italiane conosce una spettacolare rappresentazione dell'Ultima Cena, perché essa è conservata a Melfi, nell'imponente Cattedrale di Santa Maria Assunta! Posta sulla navata centrale e proprio sul portone principale della Chiesa, entrando ce la ritroviamo alle spalle e difficilmente ci voltiamo ad osservarla. Stessa cosa succede uscendo, la maggior parte delle volte abbiamo lo sguardo ad altezza uomo, e seppur ci buttiamo un occhio, è troppo in alto per guardarla attentamente. Tutto questo è stato messo all’attenzione dei social da Daniela Sasso curatrice della Pagina Facebook Graphic Revolution Melfi.”Premesso-riferisce Daniela- che alcuni amici che studiano arte mi hanno confermato che sono tutte informazioni corrispondenti al vero, quest’opera è una tela dalle enormi dimensioni che farebbe invidia a quella più famosa di Leonardo da Vinci per la cura minuziosa dei particolari. Quanti …