Passa ai contenuti principali

LE ASSOCIAZIONI PUGLIESI E LUCANE SI OPPONGONO CON FERMEZZA ALL'IMPIANTO MOBILE DI TRATTAMENTO DEI REFLUI A VIGGIANO

L'UNICA MESSA IN SICUREZZA (MISE) UTILE E' LA CHIUSURA DEL COVA
Apprendiamo che con istanza del 21 aprile 2017 la società Eni Spa ha presentato alla regione Basilicata, alla Provincia di Potenza e ai comuni di Grumento e di Viggiano (oltre che al Consorzio di Sviluppo Industriale A.S.I.) istanza di autorizzazione temporanea a:

·         trattare le acque superficiali mediante impianto mobile;
·         allocare tale impianto mobile nel punto di emungimento posto all'uscita del dreno e quindi a monte della S.S. 598;
·         inviare suddette acque trattate all'impianto di trattamento di proprietà ASI.
La società chiede, pertanto, l'emissione di Ordinanza Presidenziale al fine di procedere con le suddette operazioni.
Eni Spa ha presentato alla Regione Basilicata, alla Provincia di Potenza e ai comuni di Grumento e di Viggiano oltre che al Consorzio di Sviluppo Industriale A.S.I., un'istanza di autorizzazione temporanea al trattamento delle acque superficiali mediante l'utilizzo di un impianto mobile da allocare nel punto di emungimento posto all'uscita del dreno e, quindi, a monte della S.S. 598, con anche richiesta di invio delle acque all'impianto di trattamento di proprietà ASI.
La società nella nota precisa anche che a seguito dell'azione di messa in sicurezza d'emergenza sia nelle aree interne sia in quelle esterne al Cova vi è la necessità di installare nei pressi della tubazione drenante ubicata a valle della statale 598, un secondo impianto mobile di trattamento acque reflue per abbattere i livelli della contaminazione da Solventi Organici. In questo modo, la società chiede sostanzialmente l'invio dopo il trattamento, alla tubazione ivi ubicata ed adducente alla linea consortile di proprietà ASI per il successivo invio all'impianto biologico di trattamento e che a tal fine l'Eni ha anticipato anche l'installazione di un sistema di trattamento.
La società nella richiesta di autorizzazione all'impianto mobile di trattamento dei reflui precisa anche che con tali operazioni di MISE sono state riempite alla data del 21 aprile c.m un numero considerevole di autobotti indicato in 63, per cui in attesa dell'arrivo dei bollettini analitici per la caratterizzazione del rifiuto, sono state presentate diverse richieste di autorizzazione ai comuni di grumento Nova, Viggiano e Montemurro e che a fronte della portata del refluo e del numero considerevole di autobotti ritiene necessari l'installazione e l'esercizio dell'impianto di trattamento e che sia autorizzata con apposita ordinanza il servizio di trattamento delle acque superficiali mediante impianto mobile.
Il sistema di trattamento delle acque, secondo la società, ha una capacità di trattamento adeguata alle esigenze ed è stato installato secondo la configurazione impiantistica rioprtata nel “Layout dell'impianto” allegato dalla società SIMAM Spa.
La società precisa anche che il flusso dei liquidi trattati in uscita saranno inviati all'impianto consortile ASI di Viggiano.
A tale richiesta si oppongono con fermezza le associazioni ambientaliste di puglia e di Basilicata protagoniste della MARCIA SALVALACQUA lo scorso 27 maggio a Matera. Le stesse hanno hanno inviato a tutte le istituzioni una nota formale ribadendo che il progetto di smaltimento mobile dei reflui e il relativo progetto SIMAM di trattamento mobile acque reflue deve essere soggetto alla VIA-Valutazione di Impatto Ambientale (fonte http://valutazioneambientale.regione.basilicata.it/valutazioneambie/detail.jsp?sec=109287&otype=1011&id=109314) e che al momento non risulta pubblicato sul sito della Regione Basilicata alcun decreto di compatibilità dell'impianto.
Per queste ragioni è stata inviata una formale diffida affinché non sia rilasciata alcuna autorizzazione e per un impianto e per un progetto di trattamento mobile dei reflui che si considera potenzialmente impattante per un ambiente già caratterizzato dallo sversamento di petrolio fuoriuscito dal centro Olio di Viggiano.
Avverso il predetto progetto di installazione di impianti mobili di trattamento e di smaltimento dei reflui le associazioni ambientaliste avevano evidenziato numerose criticità e potenziali impatti ambientali sollecitando la Regione Basilicata a non emettere decreto di compatibilità, richiesta formalizzata anche da Mediterraneo no triv che aveva anche chiesto il coinvolgimento diretto e democratico della popolazione che vive nel territorio ove sarà collocato l'impianto, coinvolgimento da attuare con un'inchiesta pubblica finalizzata alla partecipazione e alla trasparenza.
Tuttavia, la Regione Basilicata non si è mai pronunciata in merito alla legittima richiesta di inchiesta pubblica e non risulta neanche pubblicato il decreto di compatibilità ambientale del progetto di installazione di impianti mobili di trattamento e di smaltimento dei reflui (fontehttp://valutazioneambientale.regione.basilicata.it/valutazioneambie/section.jsp?sec=102925).
“Quei territori, a fronte proprio dello sversamento di idrocarburi dal Centro OLI di Viggiano (configurato per legge come “incidente rilevante” accaduto a “impianto soggetto alla Seveso III” e come tale catalogato tra le industrie “soggette a rischio di incidente rilevante”) non non possono permettersi un altro impianto industriale potenzialmente impattante per l'ambiente e soprattutto per l'acqua del Pertusillo.
I livelli di rischi sono tali che l'unica MISE davvero utile è quella che preveda la chiusura definitiva del Centro Oli. Per questi motivi si chiede alla Regione Basilicata, ai Comuni di Grumento Nuova, di Viggiano e di Montemurro e al Consorzio ASI oltre che alla provincia di Potenza e a tutti i destinatari della richiesta del 21 aprile 2017 inviata da ENI spa, di respingere la richiesta così formulata dalla società Eni Spa in quanto potenzialmente impattante per l'ambiente e si chiede di applicare il principio di precauzione al fine di perseguire la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini e il rispetto dell'integrità delle acque del Pertusillo, si diffidano le massime autorità sanitarie competenti in materia e nelle persone del Sindaco di Grumento Nova, di Viggiano, di Montemurro e del Presidente della Regione Basilicata in carica, affinché esprimano giudizio negativo in merito alla richiesta dell'ENI Spa.

Mediterraneo no scorie ( già Mediterraneo no triv)
Cova Contro
Briganti d'Italia
No Scorie trisaia
Rete Appulo-Lucana SALVALACQUA
Laboratorio per Viggiano
Associazione Catalite di Sarconi
Osservatorio Popolare Val D'Agri
 Intercomunale Lucania 
Città Plurale Matera

Commenti

Post popolari in questo blog

Studente universitario di Melfi, Giovanni Balducci, viene premiato a Novara per una tesi sulla mafia di San Luca (Rc). Relatore Nando dalla Chiesa

Lo scorso, 26 novembre a Novara, è stato consegnato il premio da parte dell'Associazione La Torre-Mattarella (associazione nata in ricordo di Pio La Torre e Piersanti Mattarella, vittime della mafia) a quattro tesi dell'università degli Studi di Milano. E' un premio per tesi magistrali, ma quest'anno gli organizzatori hanno esteso il premio anche a chi ha superato la triennale di studi. Tra i premiati, anche uno studente lucano, dell’Università degli Studi di Milano, Giovanni Balducci, originario di Melfi, già studente del Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” di Venosa. Avvicinato il giovane studente di Melfi, Giovanni Balducci ha dato un sunto del suo lavoro: “La mia tesi sulla criminalità organizzata si basa sulle famiglie e la storia della 'ndrangheta di San Luca (RC), "capitale" della 'ndrangheta, e nel mio elaborato sono riuscito a ricostruire le genealogie di tutte le più importanti famiglie criminali. La tesi ha un titolo significativ…

Nasce AMORe: Alleanza tra i 3 principali Istituti Oncologici del Sud

E' nata AMORe Alleanza Mediterranea Oncologia in Rete. Con l'obiettivo di garantire cure antitumorali e abbattere il fenomeno dei viaggi della speranza verso il Nord i 3 principali Istituti oncologici del Mezzogiorno: l'Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli, l'Istituto tumori di Bari Irccs Giovanni Paolo II e l'Irccs Centro di riferimento oncologico della Basilicata Crob di Rionero in Vulture si incontrano per dare vita ad una nuova rete. I direttori generali Attilio Bianchi, Antonio Delvino e Nicolò Cugno hanno firmato il 29 novembre a Bari la prima convenzione interregionale Campania-Puglia-Basilicata con l'intento di "tracciare la rotta per un nuovo modello di sanità in grado di coniugare i canoni di buona amministrazione con i bisogni assistenziali in continua evoluzione". Nove i punti dell'intesa: creare una Rete interregionale di Istituti oncologici che, attraverso una collaborazione sistematica, il confronto e lo scambio…

A Venosa la Bottega Teatro di San Domenico presenta "Un Viaggio tra Finzione e Realtà". Un evento straordinario

Attesissimo spettacolo a Venosa, per il 150° Anniversario di Luigi Pirandello: "Un Viaggio tra Finzione e realtà". Spettacolo ideato da Mariantonietta Dicorato e messo in scena dalla Bottega Teatro San Marco.  Spettacolo nello spettacolo con l'apertura della bellissima Chiesa di San Martino, location della manifestazione. Appuntamento quindi, domani a Venosa alle ore 20.30. 
Pino Di Lucchio

Barile-Ripacandida-Ginestra. Presentato il progetto Anter: " Il sole in classe". Energie rinnovabili ed educazione ambientale

L’Istituto Comprensivo “GIOVANNI XIII” di Barile - Ginestra – Ripacandida, nei giorni scorsi, ha aderitoal progetto di ANTER “Il Sole in Classe”. Grazie alla disponibilità e sensibilità del Dirigente Scolastico Tania Lacriola, della referente Giuseppina Grieco e di tutti gli insegnanti, anche la scuola è vicina al progetto dell’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili ANTER “Il Sole in Classe”, un percorso formativo dedicato ai bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie che coinvolge le classi IV e V della scuola primaria e I,II e III della scuola secondaria di primo grado con l'obiettivo di sensibilizzare, informare ed educare le nuove generazioni verso uno stile di vita eco- sostenibile. Le nuove generazioni – dichiarano i delegati dell’Associazione ANTER Angela Caselle e Rocco Imbriani insieme all’ambasciatrice Antonella Nalesso – rivestono un ruolo fondamentale per lo sviluppo della Green Economy e per il futuro del pianet poiché attraverso gli strum…

Importante avvenimento a Rapone, città delle relique di Francesco e Giacinta Pastorelli. Diretta TG7 Basilicata della Santa Messa presieduta dal nuovo Vescovo Mons. Ciro Fanelli

Otto dicembre 2017 Rapone Sarà Consacrato al Cuore Immacolato di Maria. Ormai è un anno dall'ottobre 2016 quando la comunità parrocchiale di Rapone ha ospitato la Vergine Pellegrina Peregrinatio Mariae accompagnata da Alessandra Bimbi Referente del Movimento del messaggio di Fatima con Sede in Portogallo. In questo anno Centenario delle apparizioni a Fatima tantissime sono state le iniziative prese da noi messaggeri di Rapone che abbiamo aderito al Movimento del Messaggio di Fatima con sede in Portogallo,si portano avanti la pratica dei primi cinque sabati come richiesti dalla Madonna nelle apparizione ai tre pastorelli,si pratica la pastorale dei malati, ogni venerdì i messaggeri fanno visita ad un ammalato recitando il Santo Rosario .Rapone unico paese della Basilicata ad avere le Reliquie dei santi Francesco e Giacinta, unico paese a instaurare un ponte spirituale con Fatima. Infatti ogni 12 del mese abbiamo organizzato il Rosario meditato in preparazione dei 13 …

Lavello novembre 2017. Teatro San Mauro. Un successo lo spettacolo di musica-cabaret-teatro con Flavio Insinna e la sua orchestra in "La Macchina della Felicità"

Un successo riscosso lo 18 novembre al Teatro San Mauro lo spettacolo:“La macchina della Felicità con”Flavio Insinna e la sua piccola orchestra musicale composta da:Angelo Nigro: Direzione Musicale e Pianoforte- M Cori: Voce-Vincenzo Presta: Sax-Filippo D’Allio: Chitarra- Giuseppe Venezia: Contrabbasso-Saverio Petruzzellis:Batteria. Due ore e mezza di spettacolo alla presenza di tanta gente. Ancora una volta la direzione tecnica ed artistica Officina Spettacolo s.r.l. in collaborazione con Tequila Service di Vidio Carbone ha fatto centro. Significativo l’apertura con la scritta: “Abbiate il coraggio di essere felici” di Papa Francesco. Inizio col brano musicale: "La vita è Bella". 

Flavio ha esordito dicendo: "La macchina della felicità è una ribellione alla vita. Non è uno spettacolo. Non è una presentazione, una lettura, un incontro, un reading...E’ la ricreazione. Come a scuola. Suona la campanella e si comincia. Salperete con il sottoscritto e la sua piccola …

La scuola primaria”Morlino -Carducci” di Avigliano in piazza con l’Unicef per salvare la vita dei bambini in pericolo.

Il tre dicembre 2017, alle 17,00, fa freddo nella sede dell’Azione Cattolica in Piazza Gianturco ad Avigliano.Le manine diventano rosse e i bambini della scuola primaria “Morlino-Carducci” fanno un poco di fatica a sistemare le pigotte, gli alberi di Natale e le altre mille sorprese che sono state preparate, sul grande tavolo che la presidente dell’Azione Cattolica Alessandra Colombo, con Don Salvatore hanno messo a disposizione. Ma un impegno grande e’ stato preso e nessuno si tira indietro, ognuno deve fare la sua parte. I docenti dell’Istituto Comprensivo di Avigliano centro, guidato con competenza dalla professoressa Adriana Formetta, hanno accolto in collegio dei docenti le proposte di Mario Coviello,presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, e aderito al programma Scuola Amica Unicef “Per ogni bambino sperduto” e dal mese di settembre hanno avviato in classe laboratori con i nonni. In occasione della Festa dei nonni e dei nipoti Unicef dei primi di ottobre gli alunni…

TG7 Basilicata 24 Novembre 2017 - 2.Edizione

Cuore De Emigrante un programma di Rocco Guiducci dedicato a tutti L" Imigranti che sonno Allestero - 24 Novembre 2017


Le luci di Natale si accendono a Tito e aiutano l’Unicef

Grande freddo e grande attesa l’8 dicembre 2017 nell’auditorium Cecilia di Tito per l’accensione del più grande albero di Natale della Basilicata sulla montagna “Torre di Satriano”. L’ANSPI di Tito, con il suo presidente Giuseppe Palazzo, per il quattordicesimo anno consecutivo, ha mobilitato i soci dal mese di novembre. Ha ottenuto la collaborazione delle famiglie che hanno messo a disposizione i terreni, e di Basilicata energia,che accende le ottomila lampadine che disegnano il meraviglioso albero. Con l’ANSPI l’Amministrazione Comunale con il sindaco Pasquale Scavone e l’assessore alla cultura Fabio Laurino che, con instancabile determinazione e garbo, organizza eventi memorabili come questo. Quest’anno il Comune e l’ANSPI hanno deciso di sostenere con l’incasso della serata il Comitato Provinciale UNICEF di Potenza e il presidente Mario Coviello, la responsabile zonale Annamaria Giambrocono con i volontari Giuseppe Russo e Valerio De Nittis hanno avuto la possibilità di far adottar…

Asd Volley Club Melfi: Un secco 3 a zero ai danni dell'Erre Volley Matera

I gialloverdi vincono la seconda gara di campionato in casa dell'Erre Volley Matera con un secco 3 a 0. (16-25, 13-25, 10-25). Chiara, ancora una volta, l'indicazione del Direttore Tecnico Michele Drago. Inserire in cabina di regia per tutti e tre i set il giovane regista Allegretti al posto di Vito Luisi che dalla panchina incitava con ottime indicazioni il suo "figlioccio". "Se pur con qualche piccole imprecisioni, Allegretti stà migliorando giorno dopo giorno" - ha dichiarato il Direttore Sportivo Vincenzo Nicola -. "Al giovane Allegretti ho chiesto più volte di anteporre, per questo ruolo molto delicato, il carattere e la grinta prima ancora della giusta tecnica. Devo dire che i risultati stanno arrivando grazie all'ottimo lavoro dei Tecnici e dei consigli degli esperti Luisi e Palumbo. A Matera Rocco è stato uno dei migliori giocatori in campo. Freddezza, carattere e giusta lucidità, insieme a una buona ricezione decisamente migliore rispett…