Passa ai contenuti principali

LE ASSOCIAZIONI PUGLIESI E LUCANE SI OPPONGONO CON FERMEZZA ALL'IMPIANTO MOBILE DI TRATTAMENTO DEI REFLUI A VIGGIANO

L'UNICA MESSA IN SICUREZZA (MISE) UTILE E' LA CHIUSURA DEL COVA
Apprendiamo che con istanza del 21 aprile 2017 la società Eni Spa ha presentato alla regione Basilicata, alla Provincia di Potenza e ai comuni di Grumento e di Viggiano (oltre che al Consorzio di Sviluppo Industriale A.S.I.) istanza di autorizzazione temporanea a:

·         trattare le acque superficiali mediante impianto mobile;
·         allocare tale impianto mobile nel punto di emungimento posto all'uscita del dreno e quindi a monte della S.S. 598;
·         inviare suddette acque trattate all'impianto di trattamento di proprietà ASI.
La società chiede, pertanto, l'emissione di Ordinanza Presidenziale al fine di procedere con le suddette operazioni.
Eni Spa ha presentato alla Regione Basilicata, alla Provincia di Potenza e ai comuni di Grumento e di Viggiano oltre che al Consorzio di Sviluppo Industriale A.S.I., un'istanza di autorizzazione temporanea al trattamento delle acque superficiali mediante l'utilizzo di un impianto mobile da allocare nel punto di emungimento posto all'uscita del dreno e, quindi, a monte della S.S. 598, con anche richiesta di invio delle acque all'impianto di trattamento di proprietà ASI.
La società nella nota precisa anche che a seguito dell'azione di messa in sicurezza d'emergenza sia nelle aree interne sia in quelle esterne al Cova vi è la necessità di installare nei pressi della tubazione drenante ubicata a valle della statale 598, un secondo impianto mobile di trattamento acque reflue per abbattere i livelli della contaminazione da Solventi Organici. In questo modo, la società chiede sostanzialmente l'invio dopo il trattamento, alla tubazione ivi ubicata ed adducente alla linea consortile di proprietà ASI per il successivo invio all'impianto biologico di trattamento e che a tal fine l'Eni ha anticipato anche l'installazione di un sistema di trattamento.
La società nella richiesta di autorizzazione all'impianto mobile di trattamento dei reflui precisa anche che con tali operazioni di MISE sono state riempite alla data del 21 aprile c.m un numero considerevole di autobotti indicato in 63, per cui in attesa dell'arrivo dei bollettini analitici per la caratterizzazione del rifiuto, sono state presentate diverse richieste di autorizzazione ai comuni di grumento Nova, Viggiano e Montemurro e che a fronte della portata del refluo e del numero considerevole di autobotti ritiene necessari l'installazione e l'esercizio dell'impianto di trattamento e che sia autorizzata con apposita ordinanza il servizio di trattamento delle acque superficiali mediante impianto mobile.
Il sistema di trattamento delle acque, secondo la società, ha una capacità di trattamento adeguata alle esigenze ed è stato installato secondo la configurazione impiantistica rioprtata nel “Layout dell'impianto” allegato dalla società SIMAM Spa.
La società precisa anche che il flusso dei liquidi trattati in uscita saranno inviati all'impianto consortile ASI di Viggiano.
A tale richiesta si oppongono con fermezza le associazioni ambientaliste di puglia e di Basilicata protagoniste della MARCIA SALVALACQUA lo scorso 27 maggio a Matera. Le stesse hanno hanno inviato a tutte le istituzioni una nota formale ribadendo che il progetto di smaltimento mobile dei reflui e il relativo progetto SIMAM di trattamento mobile acque reflue deve essere soggetto alla VIA-Valutazione di Impatto Ambientale (fonte http://valutazioneambientale.regione.basilicata.it/valutazioneambie/detail.jsp?sec=109287&otype=1011&id=109314) e che al momento non risulta pubblicato sul sito della Regione Basilicata alcun decreto di compatibilità dell'impianto.
Per queste ragioni è stata inviata una formale diffida affinché non sia rilasciata alcuna autorizzazione e per un impianto e per un progetto di trattamento mobile dei reflui che si considera potenzialmente impattante per un ambiente già caratterizzato dallo sversamento di petrolio fuoriuscito dal centro Olio di Viggiano.
Avverso il predetto progetto di installazione di impianti mobili di trattamento e di smaltimento dei reflui le associazioni ambientaliste avevano evidenziato numerose criticità e potenziali impatti ambientali sollecitando la Regione Basilicata a non emettere decreto di compatibilità, richiesta formalizzata anche da Mediterraneo no triv che aveva anche chiesto il coinvolgimento diretto e democratico della popolazione che vive nel territorio ove sarà collocato l'impianto, coinvolgimento da attuare con un'inchiesta pubblica finalizzata alla partecipazione e alla trasparenza.
Tuttavia, la Regione Basilicata non si è mai pronunciata in merito alla legittima richiesta di inchiesta pubblica e non risulta neanche pubblicato il decreto di compatibilità ambientale del progetto di installazione di impianti mobili di trattamento e di smaltimento dei reflui (fontehttp://valutazioneambientale.regione.basilicata.it/valutazioneambie/section.jsp?sec=102925).
“Quei territori, a fronte proprio dello sversamento di idrocarburi dal Centro OLI di Viggiano (configurato per legge come “incidente rilevante” accaduto a “impianto soggetto alla Seveso III” e come tale catalogato tra le industrie “soggette a rischio di incidente rilevante”) non non possono permettersi un altro impianto industriale potenzialmente impattante per l'ambiente e soprattutto per l'acqua del Pertusillo.
I livelli di rischi sono tali che l'unica MISE davvero utile è quella che preveda la chiusura definitiva del Centro Oli. Per questi motivi si chiede alla Regione Basilicata, ai Comuni di Grumento Nuova, di Viggiano e di Montemurro e al Consorzio ASI oltre che alla provincia di Potenza e a tutti i destinatari della richiesta del 21 aprile 2017 inviata da ENI spa, di respingere la richiesta così formulata dalla società Eni Spa in quanto potenzialmente impattante per l'ambiente e si chiede di applicare il principio di precauzione al fine di perseguire la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini e il rispetto dell'integrità delle acque del Pertusillo, si diffidano le massime autorità sanitarie competenti in materia e nelle persone del Sindaco di Grumento Nova, di Viggiano, di Montemurro e del Presidente della Regione Basilicata in carica, affinché esprimano giudizio negativo in merito alla richiesta dell'ENI Spa.

Mediterraneo no scorie ( già Mediterraneo no triv)
Cova Contro
Briganti d'Italia
No Scorie trisaia
Rete Appulo-Lucana SALVALACQUA
Laboratorio per Viggiano
Associazione Catalite di Sarconi
Osservatorio Popolare Val D'Agri
 Intercomunale Lucania 
Città Plurale Matera

Commenti

Post popolari in questo blog

Non si finisce mai!!! Un'altro incidente sulla via della Morte.

Non passa settimana, senza un incidente sulla Potenza-Melfi. Questa mattina, ennesimo scontro tra autovetture.  Verso le ore 6:00 nei pressi di San Nicola di Melfi, scontro frontale tra due auto sulla strada provinciale. Quattro le persone rimaste ferite. Una donna, di Barile,  che viaggiava in una delle auto coinvolte, è stata ritrovata fuori dal veicolo e trasportata d’urgenza al San Carlo di Potenza.
Pino Di Lucchio

Rapone. Prima Festa di Santità dei pastorelli di Fatima Santi Francesco e Giacinta

A Rapone piccolo paese del vulture tutto pronto per dare inizio alla prima festa di Santità dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta. Il 13 febbraio hanno iniziato con un'ora eucaristica dedicata a Suor Lucia la terza pastorella che rimase in vita per scrivere fino agli ultimi tempi nel 2005 tutto quello che lei ricordava delle apparizioni di Fatima .Sabato 17 febbraio alle ore 19:00 in chiesa Madre convegno sulla spiritualità adulta dei Santi Pastorelli. Interverranno: Padre Valter Arrigoni Monaco, il sindaco di Rapone Ing. Lorenzo Felicetta, la referente del Movimento del Messaggio di Fatima della Basilicata De Luca Vita, il parroco don Giovanni De Palma. Un convegno dedicato tutto alla spiritualità dei bambini diventati Santi come mai la Madonna apparve a tre bambini?, forse perchè i bambini sono la chiave del nostro futuro? 

Vi aspettiamo a Rapone per rispondere insieme a tante domande del mistero delle Apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Martedì 20 febbr…

Potenza. Da febbraio, al San Carlo, attivato il servizio ambulatoriale di Ipnosi Clinica. Responsabile il prof. Carlo Antonelli di Palazzo San Gervasio

L’Ospedale San Carlo di Potenza dal 1 febbraio si arricchisce di un altro servizio, quello della Terapia del Dolore, offrendo un servizio ambulatoriale di Ipnosi clinica. E’diventato attivo presso l’Unità Dipartimentale di Terapia del Dolore diretta dal Dottor Antonio Giardina il nuovo Ambulatorio di Ipnosi Clinica. Nell’ambito del territorio Nazionale, rappresenta un raro esempio e sforzo nell’ottica di una gestione multidisciplinare dell’esperienza di dolore. L’ambulatorio è gestito da Carlo Antonelli, Terapista del Dolore e specialista in Ipnosi Clinica e Psicoterapia, e sarà orientato al trattamento del dolore cronico non oncologico, non rispondente o gestibile in modo adeguato con i consueti protocolli terapeutici e nel quale siano determinanti e ragionevolmente modulabili componenti cognitive ed emotive del dolore globale. L’accesso sarà mediato da una prima visita algologica che valuterà l’opportunità di un ricorso all’ipnosi, come prima linea o come terapia di support…

TG7 Basilicata 8 Febbraio 2018 - 3.Edizione

Vaglio Basilicata. Stage Tecnico di Karate (1) Centro Karate Shotokan. Maestro Mimmi Lacerenza  Intervento di dott. Giancarlo Tamburrino - Sindaco di Vaglio Basilicata

Appuntamento Domenica 18 Febbraio con il Carnevale di Lavello

Manca solo un giorno al grande evento del Carnevale di Lavello. C'è tanta attesa per la meravigliosa sfilata dei carri e della maschera lavellese "il domino". Quest'anno l'evento è reso ancora più eccezionale dal successo ottenuto dal "Domino" al Carnevale di Venezia, dove ha rappresentato la Basilicata, e al Bit di Milano. Un successo ottenuto dall'amministrazione Comunale in un opera di recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio immateriale culturale.



Nell'antica tradizione lavellese, il Domino, Indossa una lunga tunica in raso con cappuccio e una mantella che copre spalla e braccia. Sono vestiti rosso, il colore del popolo. Ogni sabato sera, nel periodo compreso tra il 17 gennaio e il sabato successivo al giorno delle ceneri, animano i “festini”: fino al mattino si radunano per ballare mascherati per nascondere la propria identità. Sono i “Domini”, maschera di Carnevale tipica di Lavello.



L’idea è quella di far diventare il carnevale un a…

Domani a Palazzo San Gervasio Don Roberto, il prete-dj che fa la parodia dello Stato Sociale

Manca davvero poco domani finalmente sarà con noi Don Roberto Fiscer, non mancare alla S. Messa a Palazzo San Gervasio, sarà un'esperienza unica.
Prima faceva il dj sulle navi da crociera, adesso è un prete. Così, don Roberto Fiscer ha trasformato la canzone dello Stato Sociale “Una vita in vacanza” in “Una vita in preghiera“. Dopo il successo dello scorso anno, ottenuto con “Lo vinci con quest’arma“, parodia sempre in chiave religiosa della celebre “Occidentalìs Karma“, don Roberto prova a fare il bis, reinterpretando un altro tormentone di Sanremo. Uscendo da Sanremo e arrivando in chiesa, il ritornello di “Una vita in vacanza” diventa: “Una vita in preghiera è la gioia più vera con il Regno che avanza e tutta la Chiesa che suona e che canta per un mondo diverso e che vinco se perdo e Gesù che ci rende migliori la gente che dice e che pensa ‘sei fuori'”. E così in due giorni superale 4500 visualizzazioni. Insomma, il prete-dj riscuote un grande successo con le sue canzoni e…

IL TECNICO FEDERALE CREMONINI DOMENICA A MELFI

Il responsabile federale del settore minibasket farà visita alla Normanna Basket Melfi nel suo giro tra 175 società scelte per il loro ottimo lavoro con i più piccoli in tutta Italia Il lavoro paga e se si lavora bene, con i tecnici giusti e senza fretta, investendo sui giovani, i risultati non tardano poi ad arrivare. Per questo possiamo dire che il momento e' sicuramente d'oro per la Normanna basket che è stata scelta, con altre 175 società in tutta Italia, proprio per il suo lavoro nei settori giovanili, per uno stage in cui riceverà la visita del tecnico federale Maurizio Cremonini, la prossima domenica 18 febbraio. Sarà un momento di grande prestigi o per Melfi e la nostra società, con tecnici, ragazzi, dirigenti, genitori, tifosi che incontreranno colui che è responsabile del minibasket e del settore scuola della federazione e li si potrà dialogare con lui, seguire i suoi corsi o ascoltare i suoi consigli e le varie nuove metodologie x coinvolgere sempre più i ragaz…

Tre lievi scosse nel Potentino

Tre scosse di terremoto, la più forte di magnitudo 2.8, le altre di 2.1, sono state registrate nel Potentino tra le ore 9.49 e le 10.07. L'epicentro è stato tra Muro Lucano, Bella, Castelgrande, Balvano e Ricigliano. Non ci sono danni a persone e cose.

Pino Di Lucchio

MELFI 17 FEBBRAIO 2018.UN SUCCESSO IL CARNEVALE DEI GIGANTI.COINVOLTI DISABILI DEL CENTRO AIAS E MIGRANTI PER UNA PERFETTA INTEGRAZIONE

Nella cittadina federiciana il Carnevale 2018 si è concluso nel migliore dei modi. Sabato scorso è stato portato a termine il “Corteo dei Giganti”Tanti personaggi coinvolti, dai componenti del centro Aias ai migranti, dai campanacci di San Mauro Forte, ai medici della peste. Un corteo dei giganti che ha soddisfatto sia gli organizzatori (in primis l'amministrazione comunale nella persona del vice Sindaco Raffaele Nigro), la tanta gente presente e soprattutto i personaggi. Entusiasmanti i componenti dei Campanacci di San Mauro Forte, che per circa due ore hanno trasmesso il suono di queste campane tra la folle delirante. 

Domenico D'Eufemia rappresentante della pro-loco di San Mauro Forte ha riferito: " siamo felici di aver preso parte ad un carnevale che ha coinvolto tanti personaggi e catalizzato l'attenzione di tanta gente. Pensiamo di aver portato un forte messaggio col suono caratteristico delle nostre campane, visto che il nostro carnevale è entrato a far…

L'Alta Moda Italiana di Michele Miglionico a Buckingham Palace - Londra

In occasione della presentazione delle Credenziali dell’Ambasciatore d’Italia S.E. Raffaele Trombetta, la consorte Mrs Victoria Trombetta ha scelto di indossare un abito di Alta Moda firmato dallo stilista Michele Miglionico. 
L’Ambasciatore S.E. Raffaele Trombetta ha presentato a Londra le Credenziali alla Corte di San Giacomo al cospetto di Sua Maestà la Regina Elisabetta II. La cerimonia, come vuole la tradizione, si è svolta a Buckingham Palace. 

Per questa occasione Mrs Victoria Trombetta ha scelto di indossare un outfit di Alta Moda a firma dello stilista italiano Michele Miglionico. Un tailleur rosso lacca composto da una giacca di lana e seta matelassè intarsiata di pizzo macramè nero e gonna di duchesse di seta rossa dalla linea a matita con un sopragonna di tulle point d’esprit nero ricamato motivo tartan nei colori grigio e rosso.  Alla fine della cerimonia delle Credenziali, un Vin d’Honneur è stato offerto in Residenza per festeggiare l…