sabato 29 luglio 2017

Con il concertone Rai di Capodanno “L’anno che verrà” a Maratea

Con il concertone Rai di Capodanno “L’anno che verrà” a Maratea per gli operatori turistici si presenta l’opportunità di programmare l’allungamento della stagione in corso con pacchetti di soggiorno per le festività natalizie e di fine anno. E’ il commento di Biagio Salerno presidente del Consorzio Turistico Maratea che aggiunge:
dobbiamo puntare soprattutto sul turismo di prossimità che è formato principalmente da campani (circa il 40% delle presenze complessive a Maratea), laziali (20%) e pugliesi (10%) tenuto conto che nelle festività natalizie-fine anno i soggiorni degli italiani hanno breve durata. L’evento Rai, come è già successo per Matera e Potenza nelle precedenti edizioni, oltre a rappresentare un ottimo strumento di promo-pubblicità per rilanciare Maratea nei circuiti del turismo italiano ed estero, è l’occasione da non sprecare per attrarre presenze e ospiti anche a dicembre e nella cosiddetta bassa stagione aumentando l’apertura delle nostre strutture ricettive, come già in parte accade, tutto l’anno. Con il grande attrattore del Concertone – sottolinea Salerno – diventa possibile puntare su ben altri numeri rinnovando la positiva esperienza degli anni ottanta-novanta quando le festività natalizie e fine anno registravano a Maratea presenze turistiche interessanti. Vogliamo far tornare la gente a Maratea di inverno e conquistare nuovi affezionati della nostra città e costa. E’ evidente che per raggiungere questo obiettivo non bastano la volontà, l’impegno, gli sforzi degli operatori turistici, pronti a fare la propria parte, che vanno accompagnati da iniziative delle istituzioni – in primo luogo Regione e Apt – e da adeguate risorse finanziarie. Per questo proponiamo di insediare un tavolo di regia presso l’Apt in modo da concordare in stretta sinergia tutte le azioni da mettere in campo.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari