Passa ai contenuti principali

Ginestra (Pz). In tre decidono di percorrere a piedi 170 km per raggiungere Santiago di Compostela

In una calda giornata estiva, tre codardi del piccolo centro arbereshe, decidono di intraprendere a piedi un viaggio di 170 km, direzione Santiagio di Compostela, la città spagnola, che fin dal Medioevo i pelegrini intraprendono, attraverso la Francia e la Spagna, per giungere in questo luogo, presso cui ci sarebbe la tomba dell'Apostolo Giacomo il Maggiore.
Nino Arlotto, il più grande, Enzo Urana e Mauro Labriola in aereo da Ciampino raggiungono Madrid, poi 170 km a piedi da O. Cebrairo per Santiagio di Compostela. Sei giorni, incontrando sulla strada tanti “coraggiosi” provenienti da ogni parte del mondo. 

Di ritorno ecco le sensazioni provate dai tre: Nino Arlotto: “Tornato alla vita quotidiana gia' provo una grande nostalgia per le sensazioni e le emozioni che provato nel corso dell'ultima settimana. 


Il cammino di Santiago ha dato una risposta a tante mie domande, ma soprattutto mi ha arricchito dentro, soprattutto quando arrivano quei momenti che non ce la fai piu', che il tuo ginocchio da 80 km fa i capricci, barcolli, sudi, il tuo zaino che pesa 100 kg ma niente, continui imperterrito a camminare verso la tua meta di Santiagio. Sul percorso ho visto di tutto: francesi, tedeschi, portoghesi, canadesi, inglesi, Americani, coreani, Giapponesi, Cinesi, brasiliani, spagnoli, finlandesi e chiaramente Italiani. 


E' un'esperienza unica ed indimenticabile. Comporta tanti sacrifici ed offre tante soddisfazioni. Ho avuto conferma che nel mondo c'e' tanta gente di cuore, umile, sensibile, disponibile e simpatica. Questo mi fa guardare avanti senza pensare a chi la vita la vive solo sotto l'egida del potere, dei soldi, della fama e dell'egoismo. I pellegrini di Santiago? Gente umile, rispettosa quanto gli Spagnoli. Sempre pronti a darti una mano in caso di bisogno. Grazie Enzo e Mauro due navigatori da grandi viaggi. Con voi e' stato fantastico condividere questo sogno, lo portero' per sempre nel mio cuore”. Enzo Urana ha aggiunto: “6 giorni di percorsi impetuosi immersi nella natura selvaggia per un totale di 170km . Già alla prima tappa dall'Italia arrivano notizie che ti lasciano sorpreso e allibito, ti innervosisci, ma cammini e continui a camminare senza sosta , trovi la pace e il giusto equilibrio e pensi che questo ormai non ti tange, le cose importanti nella vita sono altre, a suo tempo verrà affrontato tutto. Durante il cammino l'unica cosa che ti viene spontanea di fare è quella guardare solo ed esclusivamente avanti, di questo ne fai tesoro e capisci che nella vita vale lo stesso guardare sempre avanti e mai voltarsi indietro. Della fatica e del sacrificio fare il tuo punto di forza, una forza che quando pensi stai per crollare ti tira su e ti fa percorrere i restanti kilometri. Degli sbagli farne tesoro,delle delusioni e del sacrificio farne punto di forza per risalire e ripartire. Paesaggi incantati, sembra che il tempo si sia fermato, emozioni uniche ,tutto impresso nella mente, da tener ben custodite in un posto speciale dentro di noi, trovi una pace interiore che ormai non sentivi più avere, hai paura che la normalità dell vita quotidiana la faccia nuovamente andar via. Dai importanza a quello che hai, incontri gente da provenienti da tutte le parti de mondo, capisci quanto sei fortunato a vivere la vita che hai sempre sognato...... Una vita tranquilla ,immerso nella natura, circondato da persone che ti amano , è un sogno amici miei è un sogno per davvero. "La felicità non è reale se non è condivisa" Parole sante amico mio. Se non sei circondato da amore hai una vita vuota”. Mauro Labriola ha concluso il suo commento su questa avventura: “Dopo aver percorso circa 170 km del cammino, da O Cebrairo a Santiago, ci sono molti ricordi che rimangono dentro. Però il mio ringraziamento va a tutta la gente che abbiamo incontrato durante il percorso. Gente di tutto il mondo che con un filo di voce ci salutava con un semplice "buen camino". Abbiamo visto posti bellissimi come se il tempo si fosse fermato e la gente spagnola veramente gentilissima con noi. Ogni mattina ti alzavi e partivi sapendo che ti aspettava una nuova avventura. Un grazie va a i miei amici d'avventura Enzo Urana e Nino Arlotto per questa bellissima esperienza!”. 

Lorenzo Zolfo

Commenti

Post popolari in questo blog

Nominati il Direttore Amministrativo e Direttore Sanitario dell'IRCCS CROB

Il Direttore Generale dell’IRCCS CROB, Dr Giovanni Battista Bochicchio, in data odierna ha conferito gli incarichi di Direttore Sanitario al Dr Antonio Prospero Colasurdo e di Direttore Amministrativo alla Dott.ssa Cristiana Mecca. Il Dr Antonio Prospero Colasurdo, laureato in Medicina e Chirurgia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università di Perugia, si è specializzato in Igiene e Medicina Preventiva (Orientamento Sanità Pubblica) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia II della Università degli Studi di Napoli. Vanta una lunga esperienza professionale ed una consolidata esperienza di alta professionalità tecnica, amministrativa e gestionale. Già Direttore Sanitario dell’Azienda Sanitaria USL n. 5 del Metapontino, successivamente dipendente dell’IRCCS CROB in vari ruoli: Direzione Medica di Presidio e Direttore della struttura complessa Programmazione e Controllo di Gestione. La Dott.ssa Cristiana Mecca è nata a Potenza dove attualmente risiede, è sposata e madre di…

Bellissima iniziativa dell'Istituto Comprensivo Michele Granata di Rionero sul riciclo

Riciclare è meglio che buttare. Un motto che riassume il senso dell’iniziativa realizzata dai bambini e dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Michele Granata di Rionero in Vulture. 450 studenti, dai piccoli della scuola dell’infanzia, fino ai giovani della scuola media passando per i bambini della scuola elementare, sono i protagonisti di un progetto strutturato e codificato in base alle diverse fasce d’età. Il riciclo a scuola è un’iniziativa promossa dall’Ente di Governo delle Risorse Idriche e Rifiuti della Basilicata, accolta con favore dal dirigente dell’Istituto Granata Domenico Quatrale. “Crediamo molto nella collaborazione con gli istituti scolastici” ha affermato l’amministratore unico Egrib Nicola Andrea Cicoria “l’obiettivo di questo percorso di formazione inerente la corretta gestione dei rifiuti e delle acque è quello di educare le nuove generazioni al tema ambiente coinvolgendo anche le famiglie”. Gli studenti, guidati dai docenti che hanno accolto con entusiasmo l’inizi…

Meteo Basilicata

MELFI 17 FEBBRAIO 2018.UN SUCCESSO IL CARNEVALE DEI GIGANTI.COINVOLTI DISABILI DEL CENTRO AIAS E MIGRANTI PER UNA PERFETTA INTEGRAZIONE

Nella cittadina federiciana il Carnevale 2018 si è concluso nel migliore dei modi. Sabato scorso è stato portato a termine il “Corteo dei Giganti”Tanti personaggi coinvolti, dai componenti del centro Aias ai migranti, dai campanacci di San Mauro Forte, ai medici della peste. Un corteo dei giganti che ha soddisfatto sia gli organizzatori (in primis l'amministrazione comunale nella persona del vice Sindaco Raffaele Nigro), la tanta gente presente e soprattutto i personaggi. Entusiasmanti i componenti dei Campanacci di San Mauro Forte, che per circa due ore hanno trasmesso il suono di queste campane tra la folle delirante. 


Domenico D'Eufemia rappresentante della pro-loco di San Mauro Forte ha riferito: " siamo felici di aver preso parte ad un carnevale che ha coinvolto tanti personaggi e catalizzato l'attenzione di tanta gente. Pensiamo di aver portato un forte messaggio col suono caratteristico delle nostre campane, visto che il nostro carnevale è entrato a far…

A Palazzo San Gervasio al ritiro diocesano per la Quaresima Giovani grande ospite Don Roberto Fiscer "disc-jockey di Dio"

Roberto Fiscer sacerdote genovese, noto su social e web per le sue canzoni "riviste e corrette", insieme al suo corpo di ballo è stato l'ospite speciale del ritiro quaresimale dei giovani della diocesi di Acerenza. Meglio conosciuto come il prete DJ, che 2000 da famoso dj è diventato «disc-jockey di Dio», ha portato uno spettacolo strepitoso, ha tirato tutti su dalle sedie in una lode gioiosa a Dio. L'idea di trasformare tormentoni musicali in chiave cristiana, nasce per avvicinare la Chiesa ai giovani e viceversa." Gesù è più giovane e parla un linguaggio giovane. I giovani in chiesa, devono divertirsi. 

La chiesa non deve dare in appalto a nessun altro questa'opera" e chi ha vissuto questa giornata, ha vissuto a pieno tutto questa, si è divertito, ha riflettuto sulle parole del Vangelo, a ritmo di musica, nessuna tematica è stata tralasciata, la vita, la famiglia, il bullismo, l'amore, il perdono.... Sono tornati a casa tutti carichi di gioia, d…

Il cantautore lucano Luciano Nardozza entra nel roster di artisti gestiti da Cafè Concerto, editore musicale milanese

Dopo il debutto ad aprile 2017 nel pop in italiano con il concept album auto-prodotto “Di Passaggio” (15 brani originali per i quali ha firmato testi, musica e arrangiamenti), Luciano entra nel roster della casa editrice che ha già sotto contratto autori del calibro di Federico Zampaglione (Tiromancino) e che vanta collaborazioni con diversi autori italiani e internazionali, amministrando, tra le altre, le edizioni di Francesco Gazzè, autore e fratello di Max. 

Cafè Concerto gestisce inoltre cataloghi editoriali internazionali di grande prestigio, in cui compaiono opere di artisti come Frank Sinatra, Daft Punk, Andrew Lloyd Webber, Phil Collins, Pink Floyd, J.Lennon, Calvin Harris, M.Jackson, Omi, Duran Duran, The Weeknd.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE

La Giornata Internazionale della Lingua Madre è stata proclamata dall'UNESCO nel novembre 1999 per promuovere l'unità nella diversità e la comprensione internazionale attraverso il multilinguismo e il multiculturalismo. lengua materna (spagnolo) lague maternelle (francese) mother tongue (inglese) matribhasha (sanscrito) LINGUA MADRE (italiano) L'importanza dell'identità e della pluralità dei linguaggi. In un mondo dominato dalla lingua anglofona l'italiano va protetto, preservato e rispettato perché è il fulcro dell'identità di un popolo, il "luogo" in cui ritroviamo tradizioni, costumi, radici materiali e immateriali. George Steiner diceva che la cultura è la torre di Babele, solo attraverso la pluralità dei linguaggi c'è confronto, c'è o ci dovrebbe essere la comprensione dell'altro. Il 21 febbraio la giornata internazionale della lingua madre 2018 sarà celebrata anche in Basilicata, a Melfi.
Rocco Brancati

Rapone. Prima Festa di Santità dei pastorelli di Fatima Santi Francesco e Giacinta

A Rapone piccolo paese del vulture tutto pronto per dare inizio alla prima festa di Santità dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta. Il 13 febbraio hanno iniziato con un'ora eucaristica dedicata a Suor Lucia la terza pastorella che rimase in vita per scrivere fino agli ultimi tempi nel 2005 tutto quello che lei ricordava delle apparizioni di Fatima .Sabato 17 febbraio alle ore 19:00 in chiesa Madre convegno sulla spiritualità adulta dei Santi Pastorelli. Interverranno: Padre Valter Arrigoni Monaco, il sindaco di Rapone Ing. Lorenzo Felicetta, la referente del Movimento del Messaggio di Fatima della Basilicata De Luca Vita, il parroco don Giovanni De Palma. Un convegno dedicato tutto alla spiritualità dei bambini diventati Santi come mai la Madonna apparve a tre bambini?, forse perchè i bambini sono la chiave del nostro futuro? 

Vi aspettiamo a Rapone per rispondere insieme a tante domande del mistero delle Apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Martedì 20 febbr…

Arriva il Carnevale a Rionero

Tutto pronto domani per il ritorno del Carnevale a Rionero in Vulture. L'evento si svolge grazie alla Galleria d’Arte  Contemporanea “Broken Glass” di Rionero dell’Artista Roberta Lioy e Mauro Di Lonardo Presidente dell'Associazione AIDO.  La manifestazione vuole essere il primo passo per ricostruire una vecchia tradizione rionerese che è andata persa nel corso degli anni.  L'evento vedrà tra gli ospiti Dina Centonza di Manfredonia e Associazioni del Carnevale di Manfredonia.  Si prevedono 120 maschere che, sfileranno per le vie del paese. La partenza è alle ore 15.00, da Piazza Giustino Fortunato.   L'apporto delle Associazioni di Manfredonia, servirà per creare laboratori artistici e corsi sull’arte della carta pesta. Massimo sostegno a questo evento e che sia un buon auspicio per il prossime edizioni del Carnevale.
Pino Di Lucchio

Venosa 17 febbraio 2018. Cine-teatro Lovaglio. I due comici napoletani Simona & Enzo presenti al loro film: "Finalmente Sposi".

Dopo il successo dell'estate scorsa riscosso nell'atrio del castello Pirro del Balzo dal duo napoletano di “Arteteca”, Simona & Enzo direttamen te da Made in Sud,nello spettacolo "Arteteca" (alla presenza di oltre 800 spettatori), ritornano nella cittadina oraziana per presentare il loro film: “ Finalmente Sposi”. Oltre 200 spettatori nella sola giornata dello scorso 17 febbraio (il film verrà proiettato fino al 20 febbraio) hanno atteso i due comici napoletani al cine-teatro Lovaglio.Evento organizzato dalla pro-loco di Venosa (presenti il presidente Michele Duino ed il suo vice Felice Spada) . Sia prima e dopo la proiezione del film, in tanti hanno voluto fare una foto con Simona ed Enzo. 

Il film “Finalmente Sposi” è piaciuto al numeroso pubblico presente, diretto dal celebre comico napoletano Lello Arena. La trama: Enzo e Monica, dopo un breve momento di popolarità per aver partecipato ad un reality show, decidono di sposarsi. Monica sceglie abito da sposa,…