Passa ai contenuti principali

Presentato a Bella“Una vita di voti”,due volumi di Tonino Tarantino

Una sala gremita di politici locali di tre generazioni, di giovani che si affacciano all’amministrazione della cosa pubblica, di cittadini attenti e partecipi, ha reso viva la presentazione del libro “Una vita di voti, elezioni e governi dal 1945 ad oggi”, di Tonino Tarantino .Il Centro di documentazione dell’Associazione “Filemone” che pubblica il mensile “Il Bellese”, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, lunedì 24 luglio 2017, dalle ore 19,00, nella sala del consiglio comunale del Municipio di Bella, ha presentato i due volumi dell’opera, frutto di due anni di intenso lavoro.
In essi Tonino Tarantino, che ha già pubblicato i 10 volumi di “Bella news”, il racconto della vita politica sociale a Bella dagli inizi del 900 ad oggi e un “Dizionario del dialetto bellese”, questa volta confronta i risultati delle elezioni comunali, provinciali, regionali, politiche ed europee e dei referendum a Bella con quelli della Basilicata e dell’Italia. I dati sono accompagnati da un ricco corredo di foto in bianco e nero e a colori dei candidati e dei simboli dei partiti e delle liste civiche. Non mancano sintesi dei verbali dei consigli comunali e programmi elettorali dei partiti e candidati. https://cdn-images-1.medium.com/max/600/1*plIX5xxqHHlw76q_YfZH2g.jpeg 



Il neosindaco Sabato Leonardo ha introdotto la serata facendo un primo bilancio dei suoi ultimi quindici anni come amministratore e ringraziando Tonino Tarantino per l’opera di documentazione della realtà bellese che porta avanti. E’ stato subito dopo proiettato un filmato con le foto di tutti i sindaci e degli assessori del comune di Bella dal 1946 ad oggi,con gli spot elettorali dei candidati di Bella alle elezioni regionali del 1990 e con le riprese della fine degli anni 80 della televisione locale “Tv Bella”, che Tarantino curava, dell’inaugurazione del Centro Sociale, donato dalla provincia di Modena. 


Le immagini dei protagonisti della vita politica dell’epoca ha suscitato nei presenti grande emozione. Bella è stata governata dal partito comunista e socialista dal 1946 alla fine degli anni cinquanta, quelli della ricostruzione e del dopoguerra. Negli anni 60 del boom economico e 70 del terrorismo dalla Democrazia Cristiana. Mario Martone, sindaco per due legislature e poi presidente della provincia di Potenza, oggi novantenne ha raccontato quegli anni di contrapposizione tra democristiani e comunisti con infuocati pubblici comizi nelle piazze e consigli comunali che andavano avanti fino alle tre di notte. Il terremoto del 23 novembre 1980, quello di Pertini e dell’Irpinia ha fatto da spartiacque con il periodo precedente e ha contraddistinto un ventennio che si definiva della “ricostruzione e dello sviluppo”, e che con i governi di sinistra ha saputo ricostruire le case e non il tessuto produttivo. Vito De Falco, sindaco della sinistra dal 1971 al 76 e poi del centro sinistra dal 1983 al 1992 ha ricordato il dibattito a Bella in occasione dei referendum sul divorzio e l’aborto, la solidarietà post-terremoto della provincia di Modena, le lotte all’interno del partito socialista, il rapporto non sempre facile con la cittadinanza. Salvatore Santorsa che ha governato Bella dal 2002 al 2012 con liste civiche di sinistra ha raccontato gli anni della solidarietà e dell’accoglienza degli immigrati, gli anni della Fiat a Melfi e del petrolio in Val d’Agri. Michele Celentano, capo dell’amministrazione comunale dal 2012 al 2017, ha ricordato i suoi sforzi per unire l’area Marmo Platano, anche come responsabile ANCI, e la soluzione che ha portato a termine per il trasporto su gomme e rotaie nell’area. https://cdn-images-1.medium.com/max/800/1*YSmkLU4kRrKiTAgUFqWmqQ.jpeg ( Mario Coviello, Salvatore Santorsa, Vito De Falco,Tonino Tarantino,Mario Martone, Leonardo Sabato,Michele Celentano, Davide Di Vito) Le liste che sono state presentate hanno coinvolto negli anni cinquanta contadini e artigiani, la classe degli impiegati, dei maestri elementari e dei professori di scuola media è arrivata all’inpegno politico dagli anni sessanta in poi. Davide Di Vito, dell’Associazione Filemone,ha annunciato la nascita di una emeroteca che consentirà di consultare con l’i-phone un archivio informatico che conterrà tutto quanto Filemone e altri hanno scritto su Bella. Tonino Tarantino ha ribadito al termine della serata, condotta con agile garbo dal professor Mario Coviello, che tutto quanto è documentato in “ Una vita di voti” è assolutamente originale e presentato senza commenti, per lasciare all’ intelligenza del lettore la necessaria riflessione sui fatti esposti. Ricordare il passato è necessario per comprendere il presente e progettare il futuro.

Commenti

Post popolari in questo blog

MISS IN4MISSIMA in BASILICATA: terza tappa a SAN NICOLA DI MELFI

Dopo Gravina in Puglia e Filiano, terza tappa delle selezioni in Basilicata del concorso nazionale di bellezza 'Miss In4missima', evento spettacolo con intrattenimenti e attrazioni, di scena a San Nicola di Melfi, di fronte lo stabilimento Fiat Sata, presso l'atrio all'aperto del Ristorante Pizzeria 'Happy Days' di Gianluca Bisceglia, dopo il buon esito degli ultimi due anni. Una nuova sfida per conoscere altre 4 miss finaliste regionali che hanno guadagnato l'accesso alle nomination per la finale regionale di fine agosto, valida per le aventi diritto di rappresentare la nostra regione alla kermesse nazionale in Emilia Romagna a Riccione dal 4 al 9 Settembre. Nel corso della riuscita serata non sono mancati gli ospiti, tra cui la partecipazione straordinaria del comico Uccio De Santis, dalla fortunata serie tv del 'Mudù' con il suo esilarante, divertente e coinvolgente show di cabaret, con presentazione di Antonio Petrino, con ospiti il cantante Gi…

Lavello. Un successo lo spettacolo per grandi e piccoli dello scrittore Gianluca Caporaso di Potenza.

Tanta gente ha riempito il Museo dell'Antiquarium della cittadina lavellese per assistere allo spettacolo portato in scena da Gianluca Caporaso. 

Gianluca Caporaso, originario di Potenza, ha raccontato le sue storie e le storie provenienti dai Paesi del Mondo e dai grandi autori della letteratura classica. Il suo racconto ha spaziato da Filemone e Bauci di Ovidio alle letture dei suoi testi, pensati a misura di bambino. 

L’interazione vivace con i bambini attraverso il coinvolgimento nella costruzione di nuove storie ha riempito di entusiasmo il Museo Civico Antiquarium. Il sostegno dell’amministrazione comunale all’evento nella persona dell’assessore alla cultura Luigia Carlone ha sottolineato l’importanza della partecipazione attiva della comunità nella costruzione di momenti culturali, soprattutto quando permettono di avvicinare i più piccoli alla lettura. 

Con l’organizzazione dell’evento [una fantastica notte in Museo] l’associazione Mac ha dato ancora una volta evidenza di qua…

“OGGI E’ SABATO.. SI VA A RAPONE”. NEL PAESE DELLE FIABE OTTO APPUNTAMENTI DAL 21 LUGLIO AL 2 SETTEMBRE

“Oggi è sabato… si va a Rapone”: s’intitola così l’evento culturale promosso dal Comune di Rapone volta a valorizzare il territorio raponese e far conoscere a tutti la bellezza, la storia e le peculiarità del “Paese delle Fiabe”. Dal 21 luglio fino al 2 settembre ben 8 appuntamenti nel grazioso ed accogliente centro lucano, con tante iniziative pronte a deliziare e divertire i visitatori di ogni età. 

Perché il sabato? Secondo la tradizione popolare, il sabato le masciare (secondo le fiabe, donne che nella vita di tutti i giorni sembrano persone normali, ma che nella notte tra sabato e domenica si spalmano con un particolare unguento che le permette di passare sotto le porte e di volare) sospendevano le loro attività per recarsi al leggendario Noce di Benevento per partecipare al Sabba. I contadini allora, per ingannare le streghe ed evitare le loro fatture, solevano dire "oggi è sabato" in tutti i giorni della settimana. 

Ma l’organizzazione, ironicamente, non vuole far corre…

Calcio. Scopriamo i primi nomi della nuova C.S. Vultur 1921

Dalla pagina Facebook di Giuseppe Grande, scopriamo i primi acquisti delle nuova C.S. Vultur 1921.



Gabriele Lorusso, attaccante lavellese classe 1995. Lorusso, nelle ultime stagioni sempre sugli scudi con il Lavello nell'Eccellenza lucana e prima ancora con la Berretti del Melfi, arriva a Rionero con un entusiasmo.

Non ha bisogno di presentazioni Luciano Gorga. Il coriaceo centrocampista venosino, una istituzione del calcio lucano, è un esempio di serietà, spirito di sacrificio e capacità di tenere unito lo spogliatoio anche nelle situazioni più delicate, dimostrando sempre quello spirito di attaccamento alla maglia che è requisito primario per chi ambisce ad indossarne una così gloriosa come quella della C.S. Vultur 1921.

Prospero Salvia, centrocampista lucano classe 1990, è ufficialmente un calciatore della C.S. Vultur 1921. Per Salvia è un ritorno in bianconero dopo la breve parentesi melfitana della scorsa stagione.

Michele Marino, attaccante foggiano classe 1992. Marino, ex Fi…

Sequestrati due elicotteri del 118

La Procura di Potenza informa in una nota che "Nell'ambito di una più ampia attività investigativa tutt'ora in corso, militari del Gico della Guardia di Finanza di Potenza hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo d'urgenza emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Potenza, finalizzato al sequestro dei due elicotteri della ditta Babcock, destinati a svolgere il servizio di elisoccorso per il Dipartimento interaziendale regionale emergenza sanitaria (Dires) della Regione Basilicata, in dotazione alle piste di elisoccorso di Potenza e Matera. Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza che si è avvalsa anche del supporto tecnico della Sezione aerea della Guardia di Finanza di Napoli e, da ultimo, dell'intervento di personale dell'Enac -Ente nazionale aviazione civile, NdR-, è stato ipotizzato il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti aerei (articolo 432 cp), in relazione all'esec…

AL VIA LA KERMESSE “OGGI E’ SABATO.. SI VA A RAPONE” SI PARTE SABATO 21 LUGLIO CON NUMEROSI APPUNTAMENTI NEL PAESE DELLE FIABE

Prende il via sabato 21 luglio l’evento culturale promosso dal Comune di Rapone, volto a valorizzare il territorio raponese e far conoscere a tutti la bellezza, la storia e le peculiarità del “Paese delle Fiabe”. Dal 21 luglio fino al 2 settembre ben 8 appuntamenti nel grazioso ed accogliente centro lucano, con tante iniziative pronte a deliziare e divertire i visitatori di ogni età. Sabato 21 luglio sarà questo il programma. 

Dalle ore 10 alle ore 17 visita guidata al museo multimediale "Cera", il Centro di Educazione Rurale Ambientale che si pone come obiettivo quello di far conoscere la cultura rurale, le abilità agro-pastorali e artigiane, attraverso l'incontro con i personaggi delle leggende locali. Dalle ore 18 al via il percorso narrato "L'Intreccio delle Cinque Fiabe” nel meraviglioso ed affascinante parco delle fiabe, che sarà animato tutta la giornata, e protagonisti saranno i bambini che interpreteranno i vari personaggi. Alle ore 21 nella villa comuna…

Alle finali nazionali "trofeo delle regioni" di Battipaglia, presente anche un giovane di Venosa, Simone Ungolo, risultato il migliore nei rimbalzi

Grande soddisfazione in casa Ungolo-Cutolo della cittadina oraziana, una bella esperienza del figlio Simone di appena 14, frequentante il 1° anno di studio al Liceo Scientifico "Quinto Orazio Flacco", fatta a Battipaglia. E' statoconvocato nella nazionale Under 14 di Pallacanestro "trofeo delle Regioni di Battipaglia". Alto "solo" 1 metro e 90, la Basilicata contro la Puglia, in vantaggio di 16 punti, con la partecipazione saltuaria di Simone per un infortunio subito al naso, aveva a portata di mano una vittoria storica. 

Solo nei supplementari la Puglia ha vinto con Simone in campo e con la divisa rossa di sangue, ha combattuto fino all'ultimo.Simone Ungolo è riuscito a vincere una classifica personale ed a rientrare tra i primi nelle altre classifiche. Nella classifica finale Stefano si è piazzato al 7° posto, nella realizzazione di almeno tre tiri a partita, con 12 canestri, 16 tentativi ed il 75% di score,preceduto da solo 6 giocatori della Lom…

CRONACA. CONDANNATO AD 8 MESI DI RECLUSIONE PER ABUSO D'UFFICIO, IL PARLAMENTARE ANTONIO PLACIDO, EX SINDACO DI RIONERO IN VULTURE

Antonio Placido, nato in Basilicata, a Potenza, il 29 marzo del 1962, ex sindaco di Rionero in Vulture, in provincia di Potenza, è stato condannato in primo grado per abuso d’ufficio ad otto mesi di reclusione per il dissequestro della cantina D'Angelo della città lucana, tra le più antiche produttrici di Aglianico del Vulture, e annuncia appello. Il parlamentare di "Sinistra Italiana" è stato ritenuto responsabile dal collegio del Tribunale di Potenza,

E' Guerra per l"oro" degli agricoltori e i pastori lucani.

Scarto di produzione dei produttori cerealicoli, consente guadagni facili ma significativi. È la paglia, risorsa economica e appetibile per i raccoglitori in quanto fortemente ricercata dal mercato sia per l’utilizzo nei sistemi di produzione di materiali isolanti sia per gli allevamenti e l’impiego nelle centrali termoelettriche a biomasse. È stata l’egemonia su questa fetta di mercato il motivo del “violento scontro” tra le famiglie di agricoltori-pastori Parrini e Delli Gatti di Melfi, in provincia di Potenza. Una “rapida escalation di violenza” secondo le forze dell’ordine e che, a seguito delle indagini della Procura di Potenza condotte dalla Polizia di stato, ha portato all’esecuzione di quattro misure cautelari personali disposte dal gip del Tribunale di Potenza. Sono finiti agli arresti domiciliari Daniel Parrini e Antonino Delli Gatti - rispettivamente classe 1987 e classe 1996 – insieme a Francesco Parrini e Lorenzo Delli Gatti, classe 1959 e classe 1980.Per questi ulti…

“ I VIGILI DEL FUOCO DI BASILICATA SOLI CONTRO TUTTO E TUTTI"

Le scriventi OO.SS., hanno rappresentato con largo anticipo le preoccupazioni e le peculiarità sulla nuova campagna boschiva 2018 attraverso l’invio di note a i diversi “Enti” competenti sulla materia, a valle dell’esperienza di quella appena trascorsa (2017), che ha messo dura prova il Corpo Nazionale, dove tra l’altro, il Dlgs.177/2016 ha affidato la lotta attiva agli incendi boschivi dall’ex Corpo Forestale ai Vigili del Fuoco. Nonostante la nostra celerità, per definire e migliorare gli aspetti sul nuovo accordo per l’AIB, al fine di proteggere al meglio il patrimonio boschivo d ell’intera Lucania, ad oggi, si registra la MANCATA ATTIVAZIONE DELLA CONVENZIONE ai sensi della L.353/2000 (che affida la competenza sulla protezione delle are e boscate alle regioni) con la Regione Basilicata. Con una nota del 12 lu glio u.s. abbiamo denunciato ai vertici del Corpo ed alla Regione, l’incresciosa ed inaccettabile situazione che vede i vigili del fuoco di Basilicata…