giovedì 6 luglio 2017

Siete pronti? Tutti a Ferrandina per la Street Art

Dall’8 al 12 luglio, il comune di Ferrandina e la sua centralissima piazza, saranno protagonisti del primo progetto di Streetart del paese, dando compimento ad uno dei percorsi intrapresi dall’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato alla Cultura e alla valorizzazione del Patrimonio storico, artistico, monumentale, per rendere Ferrandina meta di artisti e di espressioni d’arte.
L’obiettivo è quello di arricchire il già ricco programma di eventi dell’estate ferrandinese, e di inserire fra gli appuntamenti musicali di importante richiamo turistico, un progetto di arte di strada, con funzione di riqualificazione urbanistica delle periferie e dei borghi e di sviluppo alternativo per il luogo cui appartiene.
La finalità del progetto ha una duplice valenza: rigenerare urbanisticamente una area degradata rivalutandola e permettere alla collettività di essere parte integrante e della creazione artistica e dell’opera d’arte in sé in qualsiasi momento.

A questo proposito, il Comune di Ferrandina e la Momart Gallery di Matera, sotto la direzione artistica di Monica Palumbo, presente sul territorio lucano dal 2014 e già interprete di quattro eventi importanti di riqualificazione urbana per la città di Matera, oltre che della valorizzazione di artisti emergenti nazionali e internazionali, propongono l’esecuzione di un primo murale ad opera dell’artista salernitano NAF-MK, che lavora con stencil e stickers, riproducendo un immaginario realistico dove il passato incontra il contemporaneo, evidenziando le diversità e i contrasti della vita in modo semplice, attuale con un accenno ironico e diretto.

Il progetto tende ad andare al di là del contingente, immaginando e affiancando ai classici percorsi turistico-culturali un inedito percorso che connetta – in questo caso Matera Capitale della Cultura Europea 2019 – le varie espressioni artistiche della street art nel territorio della provincia.


Domenico Tirino con nome d’arte Naf-Mk, di origine salernitana. Una frase emblematica dell’artista che spiega il suo lavoro e che lo caratterizza: “Le tradizioni sono il nostro passato e il nostro futuro!” L’ultimo murale realizzato da Naf-Mk è stato per il festival di Memorie Urbane a Fondi dove l’opera ha proposto in modo contemporaneo una rappresentazione classica dell’Annunciazione, in cui il protagonista della scena è lo spray Krylon, icona, reliquia, oggetto simbolo degli anni in cui quest’arte ha rivoluzionato le strade, donato dall’angelo a una giovanissima Madonna. Nel dicembre 2016 ha realizzato un'altra opera su muro di un edificio di edilizia popolare a Airola, dove l’immagine di una bambina del Rione, la piccola Stella è legata ad un ricordo infantile; quando in occasione di San Biagio, i bambini di tutto il paese venivano portati al Rione San Donato per il rito dell'olio, dove veniva poggiata una piuma sul collo, in segno di protezione. Ha partecipato all’importante mostra per Rotte Mediterranee / Mediterranean Routes di Imago Mundi Art - Luciano Benetton Collection.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari