Passa ai contenuti principali

Calcio. I Categoria. Il Barile dopo oltre 20 anni approda in promozione.Festeggiamenti al campo ed in piazza


Dopo più di 20 anni il Barile Calcio torna a disputare un campionato di Promozione. Grande merito ai sacrifici e lo spirito di attaccamento alla maglia dimostrato dai ragazzi in questo progetto biennale; oltre al lavoro impeccabile della società ma soprattutto del mister Gustavo Cittadini. Ecco i protagonisti di una cavalcata trionfale. Portiere: Ferdinando Sicuro di Rionero in Vulture: Grazie all’attenzione del reparto difensivo subisce pochi goal. 


Decisive le sue parate nei momenti difficili delle partite, si è fatto sentire e vedere. "Sicuro" di nome e di fatto. Difensori: Canio Di Lucchio: “ Chiamato a dar manforte alla squadra, si mette subito a servizio dei compagni. Un Jolly di centro campo, forte anche in attacco, spina nel fianco delle difese avversarie, la sua arma letale è la velocità”. Nico Maiorino di Melfi: I suoi trascorsi in categorie superiori si vedono e come, una roccia difensiva, insuperabile sulle palle alte, decisivo nei contrasti e negli interventi di gioco. 


Un difensore con il vizio del goal. Marco Buonavoglia: Entra in punta di piedi, in gruppo già collaudato ma riesce subito a ritagliarsi uno spazio importante. Prezioso il suo contributo nel sapersi adattare ad ogni evenienza. Nicola Grimolizzi: Le sue urla e i suoi suggerimenti Trapattoniani riecheggiano da un aria di rigore all’altra, come un canto delle sirene, il sempre presente. Antonio Larotonda: Il giocatore con il maggior numero di presenze, uno dei cardini della difesa, un vero e proprio gladiatore, a tal punto da non poterne farne a meno sia dentro che fuori dal campo. Centrocampisti: Carmine Cardillo: Motorino del centro campo, si fa fatica a contare i km fatti in stagione, il silenzio che fa rumore in persona. 


Anselmo Grieco: Bomber di Razza e capocannoniere del girone, le sue 37 reti realizzate parlano chiaro. Determinante per il salto di categoria la sua vena di fare gol. Attaccanti: Giuseppe Cammarota: La stazza non è il suo forte ma fa reparto da solo, un punto di riferimento per i compagni che lo cercano nei momenti di difficoltà, un lusso per la categoria, preziosi i suoi goal. Pietro Strozza: Indossa la maglia n.10 e certamente non è un caso, la raffinatezza nel tocco di palla e la facilità nello smistare il gioco lo rendono unico nel suo ruolo.Alberto Richter: Con lui in campo è tutta un’altra musica, più che calciare la palla lui l’accarezza dolcemente. Fa il buono ed il cattivo tempo a suo piacimento, di gran lunga il migliore dal punto di vista tecnico di tutto il girone. Altri componenti della rosa: Antonello Volonnino: Attaccamento alla maglia ed al suo paese, fanno di lui un veterano del Barile, sopraffina ed elegante la sua tecnica. Giovanni Di Bari: Il piccolo, il sempre presente, colui che è migliorato e cresciuto tanto in questo campionato.Maurizio Di Lonardo: Una squadra vincente è composta da grandi giocatori ma soprattutto da veri uomini. Un esempio da seguire per costanza, dedizione ed attaccamento alla maglia. Ispira fiducia nei compagni e li spinge all’azione verso la vittoria finale, il Martin Luther King del Barile. Davide Storelli: Ha vinto più campionati di Francesco Totti, un vero e proprio esperto di questa categoria, il suo contributo è prezioso ogni qual volta viene chiamato in causa, un compagno di squadra che tutti vorrebbero.Nicolas Mossucca: Nonostante la sua giovane età lavora intensamente un anno intero, anche se non trova molto spazio è comunque fondamentale per la promozione. Antonio Moccia:Elegante,arriva all’ultimo proprio come i grandi giocatori, altalenante la sua stagione, ma la sua qualità spicca agli occhi di tutti. Roberto Rosiello: Sarebbe riduttivo dire che è stata assolutamente perfetta la sua stagione... con piedi buoni e capace di ottime percussioni offensive che fanno ricordare i terzini di una volta.Valerio Callimo: Annata sfortunata la sua, resta ai box per un infortunio abbastanza serio ma grazie al suo carisma il campionato è stato positivo. Francesco Angelillo: Assoluto padrone del centrocampo, si piazza nel mezzo per tutta la stagione, associa potenza fisica e tecnica eccelsa. Francesco Bochicchio: Quando un pallone sorvola la zona aerea viene subito intercettato dal centrale difensivo neanche avesse i radar al posto degli occhi, ci mette il fisico, ci mette la forza. Raffaele Barbaro: E ‘stato una vera manna dal cielo averlo in squadra, Il suo numero la dice tutta sul suo stile di vita. Capocannoniere del girone: Anselmo Grieco con 37 reti di cui 7 rigori più 11 assist. Le sue parole a fine campionato: “onorato di aver indossato la fascia da capitano per la squadra del mio paese. Ho sposato questo progetto e alla fine i fatti mi hanno dato ragione. La vittoria finale è stata una conseguenza del lavoro che abbiamo svolto in ogni singolo allenamento. Ringrazio il mister e soprattutto i miei amici che mi hanno messo nelle condizioni di raggiungere questo obbiettivo”. Il mister Gustavo Cittadini ha aggiunto: “ Un' annata fantastica con numeri da record; 80 punti e 93 goal realizzati la dicono lunga sul valore di questa squadra, costruita su un gruppo di amici prima che calciatori, delle persone fantastiche... Non so quanti ragazzi abbiano vinto un campionato autofinanziandosi: pagandosi il pranzo la domenica , comprando la divisa da gara e mettendo anche la macchina per le trasferte; ragazzi che pur lavorando si sono allenati 3 volte a settimana e chi non poteva farlo di pomeriggio con la squadra, lo faceva di mattina. Questi sono i calciatori dell'ASD Barile, questo è stato il loro modo di fare calcio e questi sono stati i risultati. Ovviamente ad una grande squadra fanno capo dei grandi dirigenti. Campo grigliato e squadrato sia per gli allenamenti che per le partite, spogliatoi puliti ed accoglienti, felpa per l'ingresso in campo e musica prima di ogni partita come si fa per le grandi squadre. Ringraziamenti vanno fatti all'amministrazione comunale per averci dato la possibilità di utilizzare gratuitamente il campo "D. Cefola" e per essersi accollato interamente l'iscrizione al campionato ed alla Cementeria Costantinopoli che come tutti gli anni ha fornito i kit per i nostri ragazzi. La mia avventura sulla panchina di questa società finisce qui, ringrazio tutti i calciatori ed i dirigenti per quello che hanno fatto per raggiungere questo importante traguardo”. Le parole del presidente Antonio Deoregi: “ È stata una stagione fantastica che evidenzia come la programmazione alla fine risulta essere l’elemento che fa la differenza. Un lavoro di squadra fatto congiuntamente al mister, Gustavo Cittadini, al presidente che ha iniziato il ciclo biennale, Maria Carmela Grieco, (con i quali abbiamo condiviso dieci anni di scuola calcio) e tutto il gruppo dirigente. È stato importante condividere il percorso con l’amministrazione comunale che ha dato un grande contributo al raggiungimento degli obiettivi prefissati primo fra tutti l’aver ridato entusiasmo e dinamicità alla nostra comunità. Ovviamente il risultato è di tutti partendo da un gruppo di ragazzi che hanno saputo dimostrare come con il sacrificio, l’impegno, la condivisione e la volontà si possano raggiungere obiettivi importanti”. La squadra ha festeggiato insieme all’amministrazione comunale la sera dell’ultima partita di campionato, lo stadio “M.Cefola” era gremita di gente, con tanti bambini al seguito. Lorenzo Zolfo (Foto di Antonello De Rosa).

Commenti

Post popolari in questo blog

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015. Gli aumenti sono i seguenti:   -A) Bonus Salario “Efficenza di Stabilimento” che corrisponde a un importo di 1025 euro (Fascia I con salario base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Febbraio;   -B) Bonus Salario “Risultato Operativo Emea” che corrisponde a un importo di 1230 euro (Fascia I con Salario Base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Marzo.

RIONERO. Chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a causa della interruzione del servizio idrico per i giorni 15 - 16 - 17 gennaio 2019 dalle ore 14:00 in poi

PREMESSO che l’Acquedotto Lucano ha comunicato che nei giorni 14 - 15 - 16 e 17 gennaio prossimi, per consentire l’esecuzione di lavori da parte di Acquedotto Pugliese, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 7:00 del mattino successivo, interesserà l’intero territorio comunale, con conseguente impossibilità di funzionamento dei servizi igienici presenti nelle strutture scolastiche.  La mancanza di acqua comporta l’inagibilità temporanea degli edifici in cui si svolgono le  didattiche delle istituzioni scolastiche, evidenziando che non sussistono soluzioni alternative idonee per assicurare la continuità della fornitura del servizio idrico; CONSIDERATA la particolare urgenza di disporre per motivi igienico sanitari la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado nei giorni 15 - 16 e 17 gennaio p.v. a partire dalle ore 14:00, al fine di evitare che le relative attività si svolgano in precarie condizioni igieniche legate alla mancanza di acqua corrente;

10 anni di Irccs, festeggiamenti al Crob per il primo decennale da Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Grande partecipazione all’Irccs Crob per l’appuntamento celebrativo “10 anni di Irccs” che si è tenuto questa mattina nell’auditorium Cervellino. “Questa è una giornata particolare” ha detto in apertura il direttore generale dell’Istituto Giovanni Battista Bochicchio “perché possiamo festeggiare un decennale assolutamente non scontato”. 

Presente al Crob il pubblico delle grandi occasioni tra cui il parlamentare Vito De Filippo all’epoca governatore regionale, il presidente del Consiglio regionale Vito Santarsiero, i consiglieri regionali, il presidente della provincia di Potenza, i sindaci, i vertici delle sigle sindacali, la fondazione BRB, i neo direttori di San Carlo, Asp e Asm, il direttore dell’Irccs Pascale di Napoli Attilio Bianchi, le forze dell’ordine, le associazioni. 

Una presenza che è come un abbraccio e una testimonianza di partecipazione alla storia ed al futuro dell’Istituto con le nuove sfide che lo attendono. Dopo i saluti del sindaco di Rionero Luigi Di Toro si è ten…

Rionero. Il comitato di quartiere (C10) raccoglie con soddisfazione i suoi primi frutti

Il Comitato di Quartiere Vivibilità e Sicurezza C10 - Via Monticchio nato dall’esigenza di alcuni cittadini residenti di migliorare la vivibilità e la sicurezza stradale in un area periferica del paese abitata da oltre 500 famiglie, con la presenza di una scuola superiore, che ospita ogni giorno oltre 10 00 persone tra alunni, g enitori, docenti e ATA. Constatato che i n quest’area si verificano periodicamente incidenti stradali anche gravi, dopo essersi costituito ha promosso una petizione indirizzata all'Am ministrazione Comunale con cui ha chiesto interventi urgenti sui problemi di sicurezza stradale dell'area quali :  - il ripristino della segnaletica stradale, orizzontale e verticale, che risulta carente e inadeguata;  - la rimozione della vegetazione e del fango dalla sede stradale ;  - l'installazione di dissuasori di velocità per i veicoli. Dopo le sollecitazioni all’amministrazione comunale ha coinvolt…

Colpaccio inaspettato per i colori bianconeri: Luigi Della Luna ha firmato oggi per la Vultur!

Il portierone non ha bisogno di presentazioni per i tifosi rioneresi, ma crediamo nemmeno per gli appassionati lucani: classe 1992, potentino, cresciuto nelle giovanili del capoluogo. E poi Melfi (Lega Pro) e ancora Potenza (Serie D e vittoria nell'Eccellenza lucana). Ma sono i tre anni a Rionero che lo consacrano nel cuore dei tifosi bianconeri, per il triplete e la successiva esperienza in serie D. Quindi Agropoli (Eccellenza campana), una stagione al Tortolì (Sardegna) in Serie D e un'altra mezza stagione sempre nell'isola in Eccellenza. Ora che era libero, non potevamo farci scappare una simile occasione per riportarlo nella "sua" Rionero. (Fonte CS Vultur 1921)

Cronaca: Arrestato a Lavello per lesioni e maltrattamenti

Su richiesta della Procura della Repubblica di Potenza che ha coordinato le indagini, i Carabinieri di Lavello hanno arrestato il 72enne F. S., gravato da precedenti di polizia e residente in Lavello. Dalle indagini è emerso che l’uomo, fino al mese di settembre 2018, ha più volte aggredito la compagna, una 53enne di origine pugliese, con la quale intratteneva una relazione sentimentale da diversi anni. Relazione interrotta proprio in seguito all’ultima aggressione subita dalla donna, costretta al ricovero in ospedale per le gravissime lesioni riportate. S. deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, perpetrate fino a settembre 2018, attuando una condotta delittuosa reiterata nel tempo e consistita in ripetuti maltrattamenti fisici e morali ed aggressioni (anche mediante l’utilizzo di corpi contundenti) ai danni della donna.

CALCIO ECCELLENZA LUCANA. IL BIG-MATCH DELLA GIORNATA VIENE VINTA DAL LAVELLO CHE BATTE LA CAPOLISTA MELFI PER 2-1

LAVELLO  2 MELFI 1 LAVELLO: Cilumbriello, Montenegro, Tridente, Pietragalla, Tiboni (80’ Adesso), Alessani (65’ Petagine), Gerardi (82’ Cantone), Tuosto, D’Italia, Di Stasi, Ciranna (al 82’Telesca). A disp: Sanza, Bavuso, Serra, Filannino. All. Alberti.

MELFI: Pinto, Sinisgalli, Giacomino, Mirabet, Miglionico (al 76’ Lambo), Jawara, Nardozza (al Falanga), Saurino, Sogliuzzo, Mastroberti, Bongermino. A disp: Natale, Moldovan, Battilana, Cascio, Casorelli, Claps. All. Astudillo Arbitro: Contini di Matera. Assistenti: Martinelli-Capolupo. Marcatori: al 40’ Gerardi; al 46’ Alessani; al 88’ Falanga. Note: espulsi Sogliuzzo (Melfi) al 13’ II tempo e Tuosto (Lavello) al 45’ II tempo.
Venosa. Alla presenza di una cornice di pubblico dalle grandi occasioni,circa mille spettatori, con larghissima rappresentanza dalla cittadina federiciana, il Lavello batte la capolista Melfi e rimette in gioco il campionato. Prima della partita ricordato Franco Pisicchio, bomber di Lavello, giocatore del milan, Cagli…

TENTATIVO DI ESTORSIONE A MEZZO MAIL

Un tentativo di estorsione ricattatorio a danno di diversi cittadini è in corso a mezzo mail. Sono in tanti ad aver segnalato alla Federconsumatori che un hacker sta richiedendo un riscatto in bitcoin per non diffondere dati sensibili e/o video acquisiti violando i profili personali delle vittime. E’ evidente che trattasi di tentativo di estorsione in quanto il pagamento richiesto in bitcoin non è tracciabile. Tranquillizziamo i cittadini che il tentativo in atto non è altro che un bluff e che pertanto va ignorato. A tutela dei consumatori, in ogni caso, abbiamo proceduto ad interessare l’Autorità competente. Ribadiamo ancora una volta le principali regole da seguire nell’utilizzo della posta elettronica invitando i cittadini a: - NON PAGARE ALCUN RISCATTO; - MANTENERE LA CALMA (SI E’ VITTIME E NON AUTORI DELL’HACKERAGGIO!); - NON UTILIZZARE MAI LA STESSA PASSWORD PER PIU’ PROFILI E ACCOUNT INTERNET; - CAMBIARE LA PASSWORD IN USO SOSTITUENDOLA CON UNA PIU’ COMPLESSA E FARLO PERIODICAMENTE; - …

Il Crob festeggia 10 anni di Irccs

Martedì 15 gennaio i festeggiamenti per il decennale del riconoscimento del carattere scientifico Rionero in Vulture 12/01/2018 – Martedì 15 gennaio il Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata festeggia un anniversario importante, quello dei dieci anni Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. L’evento celebrativo “10 anni di Irccs” si terrà a partire dalle ore 9.30 nell’auditorium Cervellino e dopo i saluti istituzionali a cura del sindaco di Rionero Luigi Di Toro e del direttore generale Irccs Crob Giovanni Battista Bochicchio si dividerà in due momenti. 

Si comincerà con la tavola rotonda “Missione e Visione” con i tre direttori di dipartimento Michele Aieta, Aldo Cammarota, Giuseppe La Torre, il direttore scientifico facente funzioni Rocco Galasso, il presidente del consiglio di indirizzo e verifica Alessandro Sgambato, il componente del comitato tecnico scientifico Ruggero De Maria e il direttore generale della Ricerca e dell’Innovazione in Sanità del Ministero…

LA CORRIDA DEL SUD A VENOSA (PZ)

Seconda tappa del tour 2019 de 'La Corrida del Sud' nel Vulture, dopo il successo dello scorso ottobre ad Atella nel corso della 'Festa della Castagna', questa volta a distanza di un anno si torna a Venosa, presso il ristorante pizzeria 'Fantasy', in programma venerdi 18 gennaio a partire dalle ore 20.30. Ospiti e attrazioni con la conduzione di Antonio Petrino per una nuova divertente e appassionante 'sfida' alle prese con i concorrenti più stravaganti del momento, per gli aspiranti 'artisti' in cerca di successo, per uno spettacolo atteso e da ricordare. Ne sentiremo delle belle. Un format di successo con un esito straordinario, sulla falsariga del fortunato e storico programma televisivo portato alla ribalta da Corrado tanti anni fa e ritornato in auge l'anno scorso dopo molto tempo su RAI UNO con audience altissima.