Passa ai contenuti principali

Canto, recitazione e danza s'intrecceranno sul palco del Cineteatro don Bosco nel musical La Bella e La Bestia


La compagnia potentina inCanto, dopo il sold out ottenuto nel 2014 con otto repliche di “Notre Dame: il musical” e le oltre 2000 presenze, lo scorso anno, con le sei repliche di “Giulietta e Romeo, dall’odio all’amore”, propone il musical ispirato al capolavoro Disney. Il 18 e il 19 maggio con sipario alle ore 20.30 e il 20 maggio con sipario alle ore 17.30, in collaborazione con la scuola di danza Metamorfosi di Potenza, diretta da Michela Consolo, con le coreografie di Elena Apostolico, con la regia di Tonino Centola, coadiuvato sul palco da Antonio Roma, il pubblico si immergerà nella fiaba più amata di tutti i tempi. 


Il progetto scenografico è stato curato da Pino Visone con la collaborazione di Giovambattista Messina. I costumi sono stati realizzati dai due sarti Rosanna Salbini e Rocco Carucci. 


Le musiche, ricche di cori e numerosi effetti, sono state realizzate da Tony D’Onofrio, mentre il disegno delle luci e il service audio è affidato a Raffaele Perillo. I ragazzi saranno truccati dalla make up artist Simona De Rosa, mentre le acconciature saranno realizzate d Simone Salviulo e Valerio Fornarino. 

  
A completare il cast la voce narrante dell’attrice Isabella Urbano. Il progetto del musical La bella e la Bestia è stato sostenuto da Bcc Basilicata e da altri sponsor. I biglietti sono acquistabili on line sul sitocineteatrodonbosco@mytickets.it, al botteghino del cineteatro don Bosco e presso la yogurteria “La dolce vita” (Piazza della Costituzione italiana 48). Tutto ha inizio dalla tremenda maledizione che colpisce un giovane principe (nel musical Gabriele Picerno), troppo egoista e superbo per accogliere in casa una vecchia mendicante in cerca di ricetto. 


Ella in realtà era una fata che, per punizione, trasformò il principe in un’orribile bestia e tutti gli abitanti del castello in oggetti, destinati a perdere man mano ogni tratto di umanità. Solo se il principe avesse imparato ad amare e fosse stato amato entro il suo ventunesimo compleanno, l’incantesimo si sarebbe spezzato. 


Ma per molti anni nulla cambiò e il principe e il suo castello furono dimenticati. In un paesino vicino vive Belle (Monica Messina) una ragazza bellissima, romantica, appassionata di libri e sognatrice, con il padre Maurice (Giovanni Carucci), un inventore. Entrambi sono reputati matti dai compaesani poiché non pensano e non vivono come tutti gli altri. 


Nonostante ciò Gaston (Valentino Bianconi), un rozzo bullo del paese, desidera sposare Belle, che considera nient’altro che l’ennesima preda da conquistare e, anche se lei è renitente, spavaldo dice al suo fido e tonto seguace Letont (Vito Girelli) che Belle sarà sua moglie. Un giorno Maurice parte da casa per portare una sua invenzione alla fiera e, attraversando il bosco, smarrisce la via e viene attaccato dai lupi. 


Nel tentativo di rifugiarsi si imbatte nel castello incantato e qui incontra strane creature come l’orologio Din Don (Mario Carucci), la teiera Mrs Brick (Giusi Telesca) e la figlioletta Chicca (Federica Cufino), il candelabro Lumiere (Diego Sileo), la spolverina Babette (Claudia Picerno) e l’armadio Madame de la Cassette (Marialucia Nolè), tutti dotati di parola, intelletto e tanta simpatia. Ma la Bestia rende Maurice suo prigioniero poiché egli, per mantenere una promessa fatta a Belle, recide una delle preziosissime rose del principe. La rosa è un fiore importantissimo per la Bestia, poiché la caduta inesorabile dei petali di una rosa incantata scandisce il tempo che la Bestia ha per ritornare umana. Belle riesce a trovare suo padre e convince la Bestia ad imprigionare lei al suo posto. 


La vita al castello, dopo l’iniziale ostilità, diventa piacevole per Belle che da prigioniera inizia ad essere trattata come un’ospite: al castello tutti sperano che l’incantesimo possa essere spezzato. La Bestia comincia a mostrare il suo lato umano e decide di liberare Belle per permetterle di tornare da suo padre che è ammalato, ma Gaston si intromette nella storia e convince tutto il paese a dare la caccia a questa orribile e pericolosa creatura. C’è una vera battaglia: gli abitanti del castello lottando mettono in fuga i paesani, mentre Gaston trova la Bestia inerte e triste per la mancanza di Belle della quale ormai è innamorato. In lui si riaccende la forza quando Belle torna al castello: la sfida fra Gaston e la Bestia vede il prevalere di questa, che decide però di risparmiare l’avversario, a patto che egli vada via. Fingendo la ritirata Gaston vilmente ferisce la Bestia con un pugnale. Belle, disperata, riesce a dichiarare alla Bestia il suo amore proprio alla caduta dell’ultimo petalo della rosa. Allora la Bestia e tutto il castello tornano umani. Il lieto fine vede il trionfo dell’amore, quale unico modo per guardare oltre le apparenze e per diventare degli esseri davvero umani. 


Commenti

Post popolari in questo blog

Venosa. Il Passo Carrabile delle polemiche.

Venosa. Cittadini e residenti esasperati per il passo carrabile di Corso Via Vittorio Emanuele 89, a causa del quale sono state elevate contravvenzioni da parte dei Carabinieri di Venosa. Davanti al passo carrabile vi sono dei paletti dissuasori , di cui uno centrale, che insieme alle linee bianche tratteggiate a terra quale stalli di sosta inducono tanti cittadini in buonafede a parcheggiare. “ L’area sostiene, l’Avv. Donato Bellasalma , a nome dei cittadini della zona, va regolamentata con appositi segnali che delimitino il divieto di sosta. Va rimosso il dissuasore centrale,che crea l’equivoco non essendo affiancato dal cartello di divieto di sosta e da quanto si è appurato non è stato mai autorizzato ed è quindi abusivo oltre che non conforme a legge. Ne ho chiesto la rimozione al Comune di Venosa con le sanzioni del caso per l’abusiva installazione. Ritengo del tutto illegittime le contravvenzioni elevate c…

Incidente fra Lioni e Nusco. A perdere la vita un 21enne di Rionero in Vulture.

Incidente mortale in Irpinia, sull’Ofantina 7 Bis, nota per numerosi incidenti, fra Lioni e Nusco. Un Yaris, guidata da un 21enne di Rionero in Vulture, è sbandata al km 342, finendo in una scarpata. L'impatto è stato violento è la vettura è completamente distrutta. I vigili del fuoco con grande difficoltà hanno estratto il corpo dell’automobilista dalle lamiere.



foto tratte da thewam.net

AL VIA SERVIZIO CIVILE UNPLI BASILICATA

A LAVORO PIÙ DI 90 VOLONTARI IN 29 SEDI PRO LOCO 
 AL CENTRO DELL’ATTIVITÀ LA MEMORIA, LA STORIA E LE TRADIZIONI 
 Più di 90 volontari per 29 sedi Pro Loco. È partita in questi giorni l’avventura dei giovani volontari lucani del Servizio civile nazionale impegnati nei due progetti del Comitato regionale Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Basilicata per la promozione del territorio e delle sue bellezze paesaggistiche e culturali. Accettura, Armento, Avigliano, Barile, Bernalda, Castel Lagopesole, Cirigliano, Filiano, Maratea, Metaponto, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri, Oliveto Lucano, Paterno, Pietrapertosa, Pignola, Rionero in Vulture, Ripacandida, Rotondella, Salandra, San Severino Lucano, Sasso Di Castalda, Senise, Spinoso, Stigliano, Tricarico, Valsinni, Viggianello. Queste le Pro Loco lucane nelle quali i giovani volontari, nell’anno di Matera Capitale europea della Cultura, andranno a sviluppare i due progetti di Servizio civile. Al centro delle attività di …

MILANO-TARANTO 2019 Dal 7 al 13 luglio la 33esima edizione

Tutto è iniziato 100 anni fa: nel 1919 la prima edizione della “Freccia del Sud” Svelato il percorso: Milano – Breganze – Firenze – Tivoli - San Giovanni Rotondo – Bari - Taranto 6 giorni, oltre 150 equipaggi, circa 1.900 chilometri da percorrere
Tutto è iniziato esattamente 100 anni fa: era infatti il 1919 quando, con il nome di "Freccia del Sud", nacque il raid motociclistico da Milano a Caserta che nel 1932 diventò “Milano-Napoli” e più tardi "Milano-Taranto". Ultima edizione nel 1956, poi il tragico incidente di Guidizzolo, durante la Mille Miglia del 1957, segnò la fine delle competizioni stradali. Dal 1986 tuttavia, la Mita rivive grazie all'impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran S. Martino. L’associazione umbra, da ormai ben 33 anni, si occupa infatti di organizzare la rievocazione della storica maratona per moto d’epoca, mantenendone non solo le principali caratteristiche, ma anche e soprattutto lo spirito, competiti…

La scuola dell’infanzia di Via Lacava a Potenza con il Comitato Provinciale Unicef si racconta ed educa alle emozioni

Martedì 14 Febbraio, intorno alle 11,00, mi hanno accolto le insegnanti della scuola primaria di Via Lacava dell’Istituto Comprensivo “ Giacomo Leopardi”, diretto dalla professoressa Cinzia Pucci. Con loro, i piccoli di cinque anni con tante meravigliose scatole piene di affetto, ricordi, cura, coccole, sorprese. Abbiamo fatto un grande cerchio piccoli e grandi e abbiamo cominciato a raccontare di noi. Sì, perchè il cerchio magico è il cerchio delle emozioni, quelle buone e quelle cattive, quelle che ci fanno star bene e quelle che ci fanno paura. Ho cominciato io parlando con il mio primo libro “ L’isola del tesoro”, i miei viaggi nella fantasia, e la mia gioia di stare con quei piccoli dagli occhi curiosi e con tanta paura di raccontare. E piano piano hanno parlato Gabriel, Simona, Rebecca,Christian, Donato….E da scatole colorate, di latta, di cartone, una perfino con un grande nastro giallo, sono apparse foto di piccoli sorridenti, molti ciucciotti e ancora carillon, macchinine, p…

Elezioni regionali, M5S: ecco tutti i candidati

ANTONIO MATTIA (Candidato presidente) 47 anni. Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Sposato, padre di due bambini: Edy (14 anni) e Sofia (10 anni). Residente a Vaglio Basilicata. Ha lavorato per anni nel commerciale, specializzandosi nel campo della gestione delle risorse umane, del marketing e della comunicazione. Nel 2008 ha aperto un’attività a Potenza nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento per famiglie e bambini, attualmente gestita dalla moglie Paola. GIANNI LEGGIERI 48 anni. Appartiene al corpo della Guardia di Finanza, in servizio a Napoli da 24 anni. Consigliere uscente del M5s. Sposato con Mariantonietta e padre di Joana di 2 anni. Residente a Venosa (Pz). Interessi: impegno civico e politico. Altre informazioni: auspica il M5S al governo della Regione per continuare il lavoro intrapreso e ridare dignità ai lucani. PIERLUIGI SCALDAFERRI 47 anni. Laureato in Giurisprudenza con Master in Banking&Financial alla Bocconi. Direttore Bper Senise. Sposato con Domenica Pa…

Filiano, la rassegna “Favole a merenda” si dota di un logo identificativo

Di grande rilevanza nell’ambito delle numerose iniziative promosse dalla Biblioteca comunale di Filiano nel contesto di invito alla lettura, è sicuramente il progetto “Favole a merenda”. La rassegna per bambini dai 5 ai 10 anni – nata nel 2014 da un’idea dall’operatore di biblioteca Vito Sabia – è promossa dalla Pro Loco di Filiano e dalla Biblioteca comunale con il patrocinio e il contributo del Comune di Filiano. Un momento di condivisione genitori/figli che favorisce ed educa i più piccoli al piacere della lettura, in un contesto, come quello della biblioteca, in cui si subisce il fascino dei libri. Giunta alla sesta edizione, la rassegna nel corso degli anni è cresciuta al punto da diventare un luogo di aggregazione per i bambini non solo di Filiano ma anche dei comuni limitrofi, grazie al clima di accoglienza offerto da uno staff di animatrici brave, preparate e simpatiche, coordinate dalla vicepresidente della Pro Loco Filiano, Donatella Oppido . Durante l’ultimo appuntament…

Elezioni regionali, Centrosinistra: ecco tutti i candidati

LISTA DEL PRESIDENTE TREROTOLA Circoscrizione Potenza Pace Aurelio, De Maria Fausto, Molinari Massimo Maria, Arlotto Peppina Antonietta, Conte Francesca, Continolo Paola, Dubla Monica, Fnamore Lucia Monica Rosaria, Pergamo Luigi, Salinardi Angelo, Sasso Lucia, Viggiano Claudio, Vitarelli Vincenzo Circoscrizione Matera Salvatore Cosma, Giuseppe Soranno, Maria Mannarella, Mario Petracca, Tiziana Pirretti, Francesco Rizzelli, Giuseppina Crescenzo.
PROGRESSISTI BASILICATA Circoscrizione Potenza Celi Carmen, Civiello Filomena, Forastiere Vincenzo, Genoino Antonella, Gentilesca Franco, Giosa Antonella, Iummati Michele, Maroscia Domenico Maria (detto Mimmo), Molinari Antonio (detto Antonello), Paradiso Antonio, Perrone Rocco, Sassone enrico Antronio, Zaccardo Teresa  Circoscrizione Matera Bellitti Pasquale, Barbaro Stefania, Cammarusti Michele, Marrese Gianluca, Rizzi Raffaele, Marsichella Lina, Tataranni Angela
COMUNITA’ DEMOCRATICHE Circoscrizione Potenza Mario Polese, Maura Locantore, Vito Santar…

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale il Comitato per le celebrazioni del Governo Nitti (1919 - 1920) promosso dalla Fondazione “Francesco Saverio Nitti

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirin al e il presidente e i componenti del Comitato per le Celebrazioni del Centenario del Governo Nitti promosso dalla Fondazione Francesco Saverio Nitti con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati e la collaborazione dei soggetti istituzionali che fanno parte della membership della Fondazione stessa. Hanno preso parte all’udienza il p residente del Comitato Giuliano Amato, giudice c ostituzionale, già presidente del Consiglio dei Ministri; Stefano Rolando vicepresidente del Comitato e presidente della Fondazione Francesco Saverio Nitti; Fulvio Cammarano, presidente della Società italiana per lo stud io della storia contemporanea (Sissco); Flavia Franconi, vice presidente della Regione Basilicata; Giampaolo D’Andrea, vicesindaco di Matera e membro dello stesso Comita …

Rapone Prima Festa di Santità dei pastorelli di Fatima Santi Francesco e Giacinta

A Rapone piccolo paese del Vulture tutto pronto per dare inizio alla prima festa di Santità dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta. Il 13 febbraio hanno iniziato con un'ora eucaristica dedicata a Suor Lucia la terza pastorella che rimase in vita per scrivere fino agli ultimi tempi nel 2005 tutto quello che lei ricordava delle apparizioni di Fatima .

Sabato 17 febbraio alle ore 19:00 in chiesa Madre convegno sulla spiritualità adulta dei Santi Pastorelli. Interverranno : Padre Valter Arrigoni Monaco, il sindaco di Rapone Ing. Lorenzo Felicetta, la referente del Movimento del Messaggio di Fatima della Basilicata De Luca Vita, il parroco don Giovanni De Palma. 


Un convegno dedicato tutto alla spiritualità dei bambini diventati Santi come mai la Madonna apparve a tre bambini?, forse perchè i bambini sono la chiave del nostro futuro? Vi aspettiamo a Rapone per rispondere insieme a tante domande del mistero delle Apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Martedì 20 febb…