“ I VIGILI DEL FUOCO DI BASILICATA SOLI CONTRO TUTTO E TUTTI"


Le scriventi OO.SS., hanno rappresentato con largo anticipo le preoccupazioni e le peculiarità sulla nuova campagna boschiva 2018 attraverso l’invio di note a i diversi “Enti” competenti sulla materia, a valle dell’esperienza di quella appena trascorsa (2017), che ha messo dura prova il Corpo Nazionale, dove tra l’altro, il Dlgs.177/2016 ha affidato la lotta attiva agli incendi boschivi dall’ex Corpo Forestale ai Vigili del Fuoco. Nonostante la nostra celerità, per definire e migliorare gli aspetti sul nuovo accordo per l’AIB, al fine di proteggere al meglio il patrimonio boschivo d ell’intera Lucania, ad oggi, si registra la MANCATA ATTIVAZIONE DELLA CONVENZIONE ai sensi della L.353/2000 (che affida la competenza sulla protezione delle are e boscate alle regioni) con la Regione Basilicata. Con una nota del 12 lu glio u.s. abbiamo denunciato ai vertici del Corpo ed alla Regione, l’incresciosa ed inaccettabile situazione che vede i vigili del fuoco di Basilicata abbandonati a se stessi. Questo “silenzio assordante ” da parte di TUTTI, avrà solamente un risultato come nel film dal titolo: “cronaca di una morte annunciata”. Le temperature della stagione in itinere sono aumentate bruscamente e le sole squadre ordinarie si trovano a dover fronteggiare “emergenze”, senza l’aiuto, appunto, delle squadre a servizio straordinario, mettendo a rischio anche la sicurezza degli operatori. L’attuale situazione, comporterà una ricaduta negativa su tutto il fronte del soccorso tecnico urgente a scapito dell ’intera popolazione e dei turisti che sceglieranno per le vacanze la nostra meravigliosa terra. 

Per le Segreterie Regionali: 

FNS-CISL 
Rocco Scarangella 

UIL-PA
Domenico Antonio Verrastro

Commenti

Post più popolari