Passa ai contenuti principali

Diga di Monte Cotugno: parte di uno schema idrico interregionale strategico


Nota di Francesco Pietrantuono - Assessore Ambiente ed Energia Regione Basilicata 

La Diga di Monte Cotugno, sul fiume Sinni in agro di Senise, è stata costruita tra il maggio 1972 e marzo del 1983; l’esercizio sperimentale è iniziato nel luglio del 1983. La diga è del tipo omogeneo realizzata con ghiaie e sabbie, con il paramento di monte rivestito in conglomerato bituminoso per la tenuta idraulica. Il bacino imbrifero sotteso alla sezione di sbarramento è pari a 804,00 kmq; esso comprende una vasta estensione, che va dalla stretta di Masseria Nicodemo (Alto Sinni), ove è ubicato il serbatoio omonimo dell’ENEL, fino alla stretta di M. Cotugno (circa 40 Km più a valle ). La diga di Monte Cotugno è gestita da EIPLI e alimenta uno schema interregionale strategico ed importantissimo in termini di volumi erogati che comprende la Basilicata e la Puglia, le cui utenze sono di carattere irriguo, industriale e potabile. Infatti, a mezzo di una condotta lunga 145 km, del diametro di 3 m e con una portata massima di 12 mc/s, l’acqua raggiunge la Puglia, alimentando nel tragitto tutte le utenze irrigue della fascia ionica, ricomprese nel Consorzio di Bonifica delle Basilicata. La gestione dell’acqua è regolamentata dall’ ”Accordo di Programma Quadro per la gestione condivisa delle risorse idriche”, sottoscritto a giugno 2016 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Basilicata e dalla Regione Puglia che ha sostituito il precedente Accordo del 1999. Attualmente la Diga di M. Cotugno presenta una forte limitazione della quota d’invaso a 240,00 m s.l.m. cui corrisponde un volume utile di 271 Mm3 rispetto alla capacità d’invaso massima di 530 Mm3 (q.ta 255,80 m s.l.m.) e al volume utile di regolazione di 433 Mm3 (q.ta 252,00 m s.l.m.). Tale limitazione è stata imposta dall’Ufficio Tecnico per le Dighe di Napoli in seguito a delle prescrizioni relative a lavorazioni da eseguirsi sul corpo diga, quali il completamento del ripristino dell’impermeabilizzazione del paramento di monte oltre all’efficientamento di alcuni impianti ed organi di manovra.

Importanza dell’intervento 
Gli interventi programmati permetteranno di ripristinare totalmente la capacità d’invaso della diga consentendo l’accumulo e l’erogazione di volumi di acqua notevolmente maggiori, scongiurando il sempre più pressante problema di crisi idriche e garantendo una gestione più efficiente ed efficace dell’acqua. L’importo totale dell’operazione è di € 2.300.000,00 riguarda essenzialmente il completamento del manto del paramento di monte, l’esecuzione di opere di messa in sicurezza dell’invaso e di sistemazione dei versanti

Gli interventi 
Al fine di ripristinare la capacità d’invaso del serbatoio sono in corso di esecuzione gli interventi di rifacimento del manto in conglomerato bituminoso sul paramento di monte della diga (1° Stralcio) che riguardano la fascia interessata dalle variazioni stagionali del livello d’invaso, maggiormente esposta agli agenti atmosferici e all’irraggiamento solare, che negli anni ha subito un maggior degrado dello strato superficiale di tenuta, compresa tra le quote 235.00 m s.l.m. e 252.00 m s.l.m., rispetto alla quota di coronamento pari a 258.00 m s.l.m.. Tale intervento è finanziato dalla Regione Basilicata (economie rinvenienti dall’opera “Ristrutturazione e telecontrollo dell’Adduttore Sinni” di cui alla Delibera CIPE 138/2002 per l’importo di € 4.530.184,48). Sono, inoltre, in corso di esecuzione presso la diga di M. Cotugno interventi impiantistici finalizzati al ripristino della funzionalità degli organi di scarico, dell’illuminazione nei cunicoli d’ispezione del corpo diga e della pubblica illuminazione sulla strada di coronamento. Tali interventi sono stati finanziati dal Ministero delle Politiche Agricole (MIPAAF). Il completamento del ripristino del manto fino alla quota di coronamento e la rifunzionalizzazione delle opere accessorie a corredo dell’invaso (Scarichi – casa di guardia – sponde e versanti) sono inseriti negli interventi ammessi a finanziamento dal Ministero delle Infr. e Trasporti (Delibera CIPE 54/2016) e dalla Regione Basilicata (DGR n. 881/2018 di cui alla procedura negoziata avviata con DGR 562/2017). Con DGR n. 751/2017 la Regione Basilicata ha finanziato, inoltre, nell’ambito dei fondi PO FESR-FSC 2014/2020 (Azione 6B.6.3.2), i lavori di rifunzionalizzazione della Traversa sul Torrente Sarmento. Questo intervento è stato ritenuto urgente e prioritario per garantire il vettoriamento delle acque verso l’invaso di M. Cotugno ed è stato, pertanto, stralciato dalla procedura negoziata avviata con DGR 562/2017. L’intervento è stato concluso ad Aprile 2018 ed attualmente la traversa permette la derivazione delle acque verso la Diga di Senise a mezzo del canale in c.a., anch’esso oggetto di pulizia, e della galleria i cui lavori sono stati conclusi a Marzo dello stesso anno. Infine, un ulteriore intervento ammesso a finanziamento con DGR 881/2018, relativo al completamento dei lavori sulla Traversa del Sarmento, prevede il ripristino strutturale delle opere in c.a. e la sistemazione dell’alveo a monte della traversa al fine di completare la rifunzionalizzazione dell’intera traversa e garantire, quindi, la massima capacità di vettoriamento, stimata in 80 Mm3 /anno, verso la diga di M. Cotugno. Infine, è opportuno ricordare, tra le opere che completano lo Schema Jonico – Sinni gestite dall’EIPLI, le Traverse sul Torrente Sauro e sul Fiume Agri che, a mezzo di canali con funzionamento a pelo libero, assicurano la derivazione delle acque verso la diga di Monte Cotugno. A tal riguardo, è importante evidenziare che i lavori di completa ricostruzione della traversa sul Torrente Sauro finalizzati al ripristino della funzionalità idraulica dell’opera saranno consegnati a breve e sono stati finanziati dalla Regione Puglia. Una volta completata la ristrutturazione della Traversa sul T. Sauro, si stima che il volume destinato all’invaso di Monte Cotugno a mezzo della galleria che raccoglie le acque provenienti dal Sauro e dall’Agri sarà di 60 - 80 Mm3 /anno

Commenti

Post popolari in questo blog

Venosa. Il Passo Carrabile delle polemiche.

Venosa. Cittadini e residenti esasperati per il passo carrabile di Corso Via Vittorio Emanuele 89, a causa del quale sono state elevate contravvenzioni da parte dei Carabinieri di Venosa. Davanti al passo carrabile vi sono dei paletti dissuasori , di cui uno centrale, che insieme alle linee bianche tratteggiate a terra quale stalli di sosta inducono tanti cittadini in buonafede a parcheggiare. “ L’area sostiene, l’Avv. Donato Bellasalma , a nome dei cittadini della zona, va regolamentata con appositi segnali che delimitino il divieto di sosta. Va rimosso il dissuasore centrale,che crea l’equivoco non essendo affiancato dal cartello di divieto di sosta e da quanto si è appurato non è stato mai autorizzato ed è quindi abusivo oltre che non conforme a legge. Ne ho chiesto la rimozione al Comune di Venosa con le sanzioni del caso per l’abusiva installazione. Ritengo del tutto illegittime le contravvenzioni elevate c…

Incidente fra Lioni e Nusco. A perdere la vita un 21enne di Rionero in Vulture.

Incidente mortale in Irpinia, sull’Ofantina 7 Bis, nota per numerosi incidenti, fra Lioni e Nusco. Un Yaris, guidata da un 21enne di Rionero in Vulture, è sbandata al km 342, finendo in una scarpata. L'impatto è stato violento è la vettura è completamente distrutta. I vigili del fuoco con grande difficoltà hanno estratto il corpo dell’automobilista dalle lamiere.



foto tratte da thewam.net

AL VIA SERVIZIO CIVILE UNPLI BASILICATA

A LAVORO PIÙ DI 90 VOLONTARI IN 29 SEDI PRO LOCO 
 AL CENTRO DELL’ATTIVITÀ LA MEMORIA, LA STORIA E LE TRADIZIONI 
 Più di 90 volontari per 29 sedi Pro Loco. È partita in questi giorni l’avventura dei giovani volontari lucani del Servizio civile nazionale impegnati nei due progetti del Comitato regionale Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Basilicata per la promozione del territorio e delle sue bellezze paesaggistiche e culturali. Accettura, Armento, Avigliano, Barile, Bernalda, Castel Lagopesole, Cirigliano, Filiano, Maratea, Metaponto, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri, Oliveto Lucano, Paterno, Pietrapertosa, Pignola, Rionero in Vulture, Ripacandida, Rotondella, Salandra, San Severino Lucano, Sasso Di Castalda, Senise, Spinoso, Stigliano, Tricarico, Valsinni, Viggianello. Queste le Pro Loco lucane nelle quali i giovani volontari, nell’anno di Matera Capitale europea della Cultura, andranno a sviluppare i due progetti di Servizio civile. Al centro delle attività di …

MILANO-TARANTO 2019 Dal 7 al 13 luglio la 33esima edizione

Tutto è iniziato 100 anni fa: nel 1919 la prima edizione della “Freccia del Sud” Svelato il percorso: Milano – Breganze – Firenze – Tivoli - San Giovanni Rotondo – Bari - Taranto 6 giorni, oltre 150 equipaggi, circa 1.900 chilometri da percorrere
Tutto è iniziato esattamente 100 anni fa: era infatti il 1919 quando, con il nome di "Freccia del Sud", nacque il raid motociclistico da Milano a Caserta che nel 1932 diventò “Milano-Napoli” e più tardi "Milano-Taranto". Ultima edizione nel 1956, poi il tragico incidente di Guidizzolo, durante la Mille Miglia del 1957, segnò la fine delle competizioni stradali. Dal 1986 tuttavia, la Mita rivive grazie all'impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran S. Martino. L’associazione umbra, da ormai ben 33 anni, si occupa infatti di organizzare la rievocazione della storica maratona per moto d’epoca, mantenendone non solo le principali caratteristiche, ma anche e soprattutto lo spirito, competiti…

La scuola dell’infanzia di Via Lacava a Potenza con il Comitato Provinciale Unicef si racconta ed educa alle emozioni

Martedì 14 Febbraio, intorno alle 11,00, mi hanno accolto le insegnanti della scuola primaria di Via Lacava dell’Istituto Comprensivo “ Giacomo Leopardi”, diretto dalla professoressa Cinzia Pucci. Con loro, i piccoli di cinque anni con tante meravigliose scatole piene di affetto, ricordi, cura, coccole, sorprese. Abbiamo fatto un grande cerchio piccoli e grandi e abbiamo cominciato a raccontare di noi. Sì, perchè il cerchio magico è il cerchio delle emozioni, quelle buone e quelle cattive, quelle che ci fanno star bene e quelle che ci fanno paura. Ho cominciato io parlando con il mio primo libro “ L’isola del tesoro”, i miei viaggi nella fantasia, e la mia gioia di stare con quei piccoli dagli occhi curiosi e con tanta paura di raccontare. E piano piano hanno parlato Gabriel, Simona, Rebecca,Christian, Donato….E da scatole colorate, di latta, di cartone, una perfino con un grande nastro giallo, sono apparse foto di piccoli sorridenti, molti ciucciotti e ancora carillon, macchinine, p…

Elezioni regionali, M5S: ecco tutti i candidati

ANTONIO MATTIA (Candidato presidente) 47 anni. Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Sposato, padre di due bambini: Edy (14 anni) e Sofia (10 anni). Residente a Vaglio Basilicata. Ha lavorato per anni nel commerciale, specializzandosi nel campo della gestione delle risorse umane, del marketing e della comunicazione. Nel 2008 ha aperto un’attività a Potenza nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento per famiglie e bambini, attualmente gestita dalla moglie Paola. GIANNI LEGGIERI 48 anni. Appartiene al corpo della Guardia di Finanza, in servizio a Napoli da 24 anni. Consigliere uscente del M5s. Sposato con Mariantonietta e padre di Joana di 2 anni. Residente a Venosa (Pz). Interessi: impegno civico e politico. Altre informazioni: auspica il M5S al governo della Regione per continuare il lavoro intrapreso e ridare dignità ai lucani. PIERLUIGI SCALDAFERRI 47 anni. Laureato in Giurisprudenza con Master in Banking&Financial alla Bocconi. Direttore Bper Senise. Sposato con Domenica Pa…

Filiano, la rassegna “Favole a merenda” si dota di un logo identificativo

Di grande rilevanza nell’ambito delle numerose iniziative promosse dalla Biblioteca comunale di Filiano nel contesto di invito alla lettura, è sicuramente il progetto “Favole a merenda”. La rassegna per bambini dai 5 ai 10 anni – nata nel 2014 da un’idea dall’operatore di biblioteca Vito Sabia – è promossa dalla Pro Loco di Filiano e dalla Biblioteca comunale con il patrocinio e il contributo del Comune di Filiano. Un momento di condivisione genitori/figli che favorisce ed educa i più piccoli al piacere della lettura, in un contesto, come quello della biblioteca, in cui si subisce il fascino dei libri. Giunta alla sesta edizione, la rassegna nel corso degli anni è cresciuta al punto da diventare un luogo di aggregazione per i bambini non solo di Filiano ma anche dei comuni limitrofi, grazie al clima di accoglienza offerto da uno staff di animatrici brave, preparate e simpatiche, coordinate dalla vicepresidente della Pro Loco Filiano, Donatella Oppido . Durante l’ultimo appuntament…

Elezioni regionali, Centrosinistra: ecco tutti i candidati

LISTA DEL PRESIDENTE TREROTOLA Circoscrizione Potenza Pace Aurelio, De Maria Fausto, Molinari Massimo Maria, Arlotto Peppina Antonietta, Conte Francesca, Continolo Paola, Dubla Monica, Fnamore Lucia Monica Rosaria, Pergamo Luigi, Salinardi Angelo, Sasso Lucia, Viggiano Claudio, Vitarelli Vincenzo Circoscrizione Matera Salvatore Cosma, Giuseppe Soranno, Maria Mannarella, Mario Petracca, Tiziana Pirretti, Francesco Rizzelli, Giuseppina Crescenzo.
PROGRESSISTI BASILICATA Circoscrizione Potenza Celi Carmen, Civiello Filomena, Forastiere Vincenzo, Genoino Antonella, Gentilesca Franco, Giosa Antonella, Iummati Michele, Maroscia Domenico Maria (detto Mimmo), Molinari Antonio (detto Antonello), Paradiso Antonio, Perrone Rocco, Sassone enrico Antronio, Zaccardo Teresa  Circoscrizione Matera Bellitti Pasquale, Barbaro Stefania, Cammarusti Michele, Marrese Gianluca, Rizzi Raffaele, Marsichella Lina, Tataranni Angela
COMUNITA’ DEMOCRATICHE Circoscrizione Potenza Mario Polese, Maura Locantore, Vito Santar…

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale il Comitato per le celebrazioni del Governo Nitti (1919 - 1920) promosso dalla Fondazione “Francesco Saverio Nitti

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirin al e il presidente e i componenti del Comitato per le Celebrazioni del Centenario del Governo Nitti promosso dalla Fondazione Francesco Saverio Nitti con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati e la collaborazione dei soggetti istituzionali che fanno parte della membership della Fondazione stessa. Hanno preso parte all’udienza il p residente del Comitato Giuliano Amato, giudice c ostituzionale, già presidente del Consiglio dei Ministri; Stefano Rolando vicepresidente del Comitato e presidente della Fondazione Francesco Saverio Nitti; Fulvio Cammarano, presidente della Società italiana per lo stud io della storia contemporanea (Sissco); Flavia Franconi, vice presidente della Regione Basilicata; Giampaolo D’Andrea, vicesindaco di Matera e membro dello stesso Comita …

Rapone Prima Festa di Santità dei pastorelli di Fatima Santi Francesco e Giacinta

A Rapone piccolo paese del Vulture tutto pronto per dare inizio alla prima festa di Santità dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta. Il 13 febbraio hanno iniziato con un'ora eucaristica dedicata a Suor Lucia la terza pastorella che rimase in vita per scrivere fino agli ultimi tempi nel 2005 tutto quello che lei ricordava delle apparizioni di Fatima .

Sabato 17 febbraio alle ore 19:00 in chiesa Madre convegno sulla spiritualità adulta dei Santi Pastorelli. Interverranno : Padre Valter Arrigoni Monaco, il sindaco di Rapone Ing. Lorenzo Felicetta, la referente del Movimento del Messaggio di Fatima della Basilicata De Luca Vita, il parroco don Giovanni De Palma. 


Un convegno dedicato tutto alla spiritualità dei bambini diventati Santi come mai la Madonna apparve a tre bambini?, forse perchè i bambini sono la chiave del nostro futuro? Vi aspettiamo a Rapone per rispondere insieme a tante domande del mistero delle Apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Martedì 20 febb…