giovedì 8 giugno 2017

I.C “Michele Granata. Celebrata la giornata della Legalità a Rionero

Anche presso l’I.C “Michele Granata di Rionero in V. si è celebrata la “Giornata della Legalità”. Una giornata voluta dal DS dott. Domenico Quatrale, per ricordare e per ribadire l’importanza della Legalità. La prof. Ida Imbriano è stata la referente del progetto che ha visto la partecipazione e la collaborazione di tutta la scuola.
“Quella di oggi – ha asserito il preside Quatrale – è stata un’importante lezione di vita – tenuta dagli onorevoli ospiti convenuti per trattare il tema della legalità, assolutamente necessario al vivere civile.” Dello stesso avviso ed assolutamente concorde con queste iniziativa è stato il sindaco di Rionero in V. Luigi di Toro. 


Molto significativi e tutti intrisi di interessanti spunti sul tema della legalità, gli interventi degli alunni. Al tavolo della presidenza erano seduti il Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Vincenzo Savoia, Il dott. Renato Ennio Arminio Giudice Emerito, la consigliera regionale di parità effettiva avv. Ivana Enrica Pipponzi, il capitano Michelangelo Piscitelli comandante della Compagnia carabinieri di Melfi, il dott Gianluca Pierri comandante della tenenza della Guardia di Finanza di Rionero, il dott. Vincenzo Latorraca, comandante della polizia stradale di Melfi, il comandante della polizia locale dott. Mauro Di Lonardo, la Psicologa dott.ssa Flavia Libutti e l’avvocato Antonio Zottarelli. 


Le autorità militari tutte, hanno incentrato i rispettivi interventi sul concetto di legalità, legato agli aspetti specifici dell’arma e del corpo di appartenenza. Tutti si sono detti concordi dell’assoluto bisogno di potenziare la conoscenza dei valori costituzionali attraverso interventi educativi, centrati sui temi della cittadinanza, sulla partecipazione alla vita dello stato, partecipazione democratica ed attiva. 


Ognuno, per le proprie competenze, ha affermato il principio di legalità e fornito esempi, istruzioni e consigli acchè essa non sia un concetto utopico, ma diventi realtà e normalità nella vita di ognuno. E’ intervenuto il Sostituto Procuratore della Repubblica dott.Vincenzo Savoia. Il giovanissimo Magistrato, rivolgendosi soprattutto ai giovani spettatori, ha rimarcato l’importanza della giornata, letta in chiave di una vita futura per i giovani e piccoli uditori. Ha affidato alle istituzioni scolastiche ospitanti la necessità di formare gli studenti anche in materia di Legalità. L’avv. Pipponzi ha invitato i partecipanti a favorire l’impegno per la legalità, per arginare il diffuso malessere dei giovani, che spesso sfocia verso forme e dimensioni che favoriscono la dispersione scolastica, il precoce abbandono degli studi, l’inosservanza delle regole, che spesso finisce per dar vita a micro delinquenza e bullismo. La conclusione dei lavori è stata affidata al Giudice Emerito Renato Ennio Arminio che si soffermato sul come la cultura della legalità può diventare il nesso di congiunzione tra l’istruzione e l’esperienza, attraverso il coinvolgimento attivo degli studenti nella vita della scuola, con l’obiettivo di sviluppare la loro capacità di assumere impegni, di autoregolarsi e di amministrarsi, per spronarli ad un costante impegno sociale.

Angela Lamanna

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari