Passa ai contenuti principali

Inquinamento da petrolio in Val d’Agri: Legambiente presenta un esposto sugli sversamenti dichiarati da Eni

"Con Legambiente Basilicata abbiamo presentato un esposto alla procura di Potenza dopo le dichiarazioni di Eni sugli sversamenti di petrolio dal centro oli di Viaggiano. Si tratta di un fatto gravissimo che viene dopo l'indagine giudiziaria con arresti per le attività organizzate per il traffico illecito dei rifiuti del marzo 2016 e che dimostra come tutte le dichiarazioni rassicuranti da parte di Eni in questi anni fossero parole al vento.
È ora di intervenire con forza per fermare una situazione non più tollerabile in Val d'Agri: chiediamo alla magistratura e alle forze di polizia di utilizzare i nuovi delitti di inquinamento, disastro ambientale e omessa bonifica inseriti nel codice penale grazie alla legge sugli ecoreati di cui oggi si festeggia il secondo anniversario della sua approvazione". È questo il commento di Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, intervenuto ieri al convegno di Viaggiano per presentare la legge 68/2015 approvata dopo 21 anni di lavoro dell'associazione per trasformare i reati ambientali da contravvenzioni a veri e propri delitti da codice penale, a cui hanno partecipato Valeria Tempone direttrice di Legambiente Basilicata Onlus, Ennio Di Lorenzo presidente del circolo Legambiente Val d'Agri, Stefano Palmisano avvocato penalista esperto di ambiente e salute, il vice sindaco di Viggiano Michele Montone, il sindaco di Grumento Nova Antonio Imperatrice e il comandante della Compagnia Carabinieri di Viggiano Capitano Rocco De Paola Con la legge sugli ecoreati, le forze dell'ordine e l'autorità giudiziaria possono contare su sei nuovi delitti specifici da contestare tra cui inquinamento, disastro ambientale, traffico e abbandono di materiale radioattivo, impedimento del controllo e omessa bonifica. Le pene sono molto importanti: si va dalla reclusione da 2 a 6 anni per il delitto di inquinamento a quella da 5 a 15 anni per chi commette un disastro ambientale con tempi di prescrizione raddoppiati, una lunga serie di aggravanti, la confisca dei beni (anche per equivalente) degli inquinatori, come già previsto per i mafiosi, e sanzioni severe come la responsabilità giuridica delle imprese. La legge prevede anche sconti di pena per chi si adopera a bonificare in tempi certi. "L’introduzione dei delitti ambientali nel codice penale è stata una grande conquista per l’Italia, oggi leader nella lotta agli ecoreati, ed è il primo anello di una catena più lunga, che va costruita con l’obiettivo di innalzare i controlli ambientali per tutelare l’ambiente, la salute e le imprese sane - dichiara Valeria Tampone, direttrice di Legambiente Basilicata. Chiediamo che la grave situazione ambientale causata dalla estrazioni petrolifere e dagli sversamenti di idrocarburi nell'ambiente venga affrontata con gli strumenti efficaci di contrasto oggi disponibili grazie alla legge 68 del 2015 che ha inserito i reati ambientali come delitti da Codice penale. Il nostro esposto presentato ieri alla Procura chiede che si utilizzi questo potente mezzo oggi a disposizione del popolo inquinato per pretendere anche nella nostra regione il rispetto dell'ambiente e della salute dei cittadini e dei lavoratori". La legge sugli ecoreati sta funzionando. Secondo i numeri elaborati da Legambiente sull’azione repressiva svolta dalle forze di polizia e dalle Capitanerie di porto, nel 2016 in Italia la legge 68/2015 ha consentito di sequestrare 133 beni per un valore di circa 15 milioni di euro e di sanzionare 574 ecoreati, più di uno e mezzo al giorno. Entrando nello specifico dei dati sull’azione repressiva svolta nel 2016 dalle forze di polizia, sul fronte dei delitti contestati, sono 143 i casi di inquinamento ambientale, 13 quelli di disastro ambientale, 6 quelli di impedimento di controllo, 5 i delitti colposi contro l'ambiente, 3 quelli di omessa bonifica e 3 i casi di aggravanti per morte o lesioni come conseguenza del delitto di inquinamento ambientale. La Campania è la prima regione per il numero (70) di ecoreati contestati. La Sardegna è la regione con il maggior numero di denunciati (126), mentre l’Abruzzo per il numero più alto di aziende coinvolte (16). Il maggior numero di arresti è stato compiuto in Puglia (14), il numero più alto di sequestri in Calabria (43). In Basilicata sono stati 22 gli ecoreati contestati dalle forze di polizia nel 2016 e 52 le persone denunciate.Secondo il ministero della Giustizia dal 1 giugno 2015 a fine 2016, la legge 68 è stata applicata in Italia in 467 procedimenti penali con 651 persone denunciate. Nel 2015 sono stati 41 i procedimenti giudiziari che si sono conclusi con condanne di primo grado grazie alla nuova legge, mediante patteggiamenti e riqualificazione di reati contestati precedentemente sotto altro titolo. Secondo informazioni che la Commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti che ha raccolto da 167 uffici giudiziari tra Procure, Tribunali e Corti di appello (pari al 57% del totale nazionale) emerge che ad oggi circa il 60% degli uffici giudiziari ha già applicato la legge in tutta Italia, con una maggiore accentuazione nelle Isole e nel Sud. Sono arrivate anche le prime sentenze di Cassazione. A cominciare dalla sentenza n. 46170/16 della Terza sezione penale del 21 settembre sull'inquinamento ambientale per i lavori di dragaggio del «molo Garibaldi» e del «molo Fornelli» del Comune di La Spezia, procedimento che vede Legambiente costituita quale parte offesa. A questa sentenza ne sono seguite altre, tra cui quelle sulla pesca illegale a Taranto, su un caso di inquinamento causato da una distilleria in Campania e su un depuratore malfunzionante in Sicilia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Studente universitario di Melfi, Giovanni Balducci, viene premiato a Novara per una tesi sulla mafia di San Luca (Rc). Relatore Nando dalla Chiesa

Lo scorso, 26 novembre a Novara, è stato consegnato il premio da parte dell'Associazione La Torre-Mattarella (associazione nata in ricordo di Pio La Torre e Piersanti Mattarella, vittime della mafia) a quattro tesi dell'università degli Studi di Milano. E' un premio per tesi magistrali, ma quest'anno gli organizzatori hanno esteso il premio anche a chi ha superato la triennale di studi. Tra i premiati, anche uno studente lucano, dell’Università degli Studi di Milano, Giovanni Balducci, originario di Melfi, già studente del Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” di Venosa. Avvicinato il giovane studente di Melfi, Giovanni Balducci ha dato un sunto del suo lavoro: “La mia tesi sulla criminalità organizzata si basa sulle famiglie e la storia della 'ndrangheta di San Luca (RC), "capitale" della 'ndrangheta, e nel mio elaborato sono riuscito a ricostruire le genealogie di tutte le più importanti famiglie criminali. La tesi ha un titolo significativ…

Nasce AMORe: Alleanza tra i 3 principali Istituti Oncologici del Sud

E' nata AMORe Alleanza Mediterranea Oncologia in Rete. Con l'obiettivo di garantire cure antitumorali e abbattere il fenomeno dei viaggi della speranza verso il Nord i 3 principali Istituti oncologici del Mezzogiorno: l'Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli, l'Istituto tumori di Bari Irccs Giovanni Paolo II e l'Irccs Centro di riferimento oncologico della Basilicata Crob di Rionero in Vulture si incontrano per dare vita ad una nuova rete. I direttori generali Attilio Bianchi, Antonio Delvino e Nicolò Cugno hanno firmato il 29 novembre a Bari la prima convenzione interregionale Campania-Puglia-Basilicata con l'intento di "tracciare la rotta per un nuovo modello di sanità in grado di coniugare i canoni di buona amministrazione con i bisogni assistenziali in continua evoluzione". Nove i punti dell'intesa: creare una Rete interregionale di Istituti oncologici che, attraverso una collaborazione sistematica, il confronto e lo scambio…

A Venosa la Bottega Teatro di San Domenico presenta "Un Viaggio tra Finzione e Realtà". Un evento straordinario

Attesissimo spettacolo a Venosa, per il 150° Anniversario di Luigi Pirandello: "Un Viaggio tra Finzione e realtà". Spettacolo ideato da Mariantonietta Dicorato e messo in scena dalla Bottega Teatro San Marco.  Spettacolo nello spettacolo con l'apertura della bellissima Chiesa di San Martino, location della manifestazione. Appuntamento quindi, domani a Venosa alle ore 20.30. 
Pino Di Lucchio

Barile-Ripacandida-Ginestra. Presentato il progetto Anter: " Il sole in classe". Energie rinnovabili ed educazione ambientale

L’Istituto Comprensivo “GIOVANNI XIII” di Barile - Ginestra – Ripacandida, nei giorni scorsi, ha aderitoal progetto di ANTER “Il Sole in Classe”. Grazie alla disponibilità e sensibilità del Dirigente Scolastico Tania Lacriola, della referente Giuseppina Grieco e di tutti gli insegnanti, anche la scuola è vicina al progetto dell’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili ANTER “Il Sole in Classe”, un percorso formativo dedicato ai bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie che coinvolge le classi IV e V della scuola primaria e I,II e III della scuola secondaria di primo grado con l'obiettivo di sensibilizzare, informare ed educare le nuove generazioni verso uno stile di vita eco- sostenibile. Le nuove generazioni – dichiarano i delegati dell’Associazione ANTER Angela Caselle e Rocco Imbriani insieme all’ambasciatrice Antonella Nalesso – rivestono un ruolo fondamentale per lo sviluppo della Green Economy e per il futuro del pianet poiché attraverso gli strum…

Importante avvenimento a Rapone, città delle relique di Francesco e Giacinta Pastorelli. Diretta TG7 Basilicata della Santa Messa presieduta dal nuovo Vescovo Mons. Ciro Fanelli

Otto dicembre 2017 Rapone Sarà Consacrato al Cuore Immacolato di Maria. Ormai è un anno dall'ottobre 2016 quando la comunità parrocchiale di Rapone ha ospitato la Vergine Pellegrina Peregrinatio Mariae accompagnata da Alessandra Bimbi Referente del Movimento del messaggio di Fatima con Sede in Portogallo. In questo anno Centenario delle apparizioni a Fatima tantissime sono state le iniziative prese da noi messaggeri di Rapone che abbiamo aderito al Movimento del Messaggio di Fatima con sede in Portogallo,si portano avanti la pratica dei primi cinque sabati come richiesti dalla Madonna nelle apparizione ai tre pastorelli,si pratica la pastorale dei malati, ogni venerdì i messaggeri fanno visita ad un ammalato recitando il Santo Rosario .Rapone unico paese della Basilicata ad avere le Reliquie dei santi Francesco e Giacinta, unico paese a instaurare un ponte spirituale con Fatima. Infatti ogni 12 del mese abbiamo organizzato il Rosario meditato in preparazione dei 13 …

FILIANO, PRESENTATO IL PROGRAMMA “NATI PER LEGGERE” Uno spazio di lettura condivisa per i bambini e le famiglie presso la biblioteca comunale

Si è tenuta mercoledì 29 novembre scorso, presso la Biblioteca comunale di Filiano la presentazione del programma “Nati per Leggere” e dell’iniziativa inaugurale di letture per bambini di età prescolare che si svolgerà con cadenza mensile da dicembre 2017 a maggio 2018. Promosso dalla Pro Loco di Filiano e dalla locale Biblioteca con il patrocinio del Comune di Filiano e il Coordinamento Nati per Leggere Basilica, l’incontro dal titolo “Nati per essere genitori... quasi perfetti” è stato pensato per i genitori che desiderano intraprendere la lettura ad alta voce in famiglia quale buona pratica per lo sviluppo dei propri bambini, con l’obiettivo di far acquisire maggiore consapevolezza sull’importanza della lettura ai bambini e fornire suggerimenti e consigli sulle modalità di attuazione. 

«Come è noto – ha spiegato Donatella Oppido, vicepresidente della Pro Loco Filiano e volontaria NpL, introducendo l’incontro – il programma “Nati per Leggere” favorisce l’emersione della literacy in …

Calcio Eccellenza Lucana. Melfi-Lagonegro 1-1. La squadra di mister Destino, ferma la capolista Lagonegro sul pari.

MELFI   1  LAGONEGRO 1 FORMAZIONI: MELFI: Gabrieli, Carriero,Moldovan, Barbaro, Lamorte, Salvia (al 60’ Ferreira), Iodice, Muratore (al 80’Di Tolve), Mastroberti (al 70’ De Rita), Laboragine,Bongermino. A disp: Sciretta, Montenegro, Normanno, Ndiaye. All: Destino. SOCCER LAGONEGRO: De Gennaro, Caramuta, Di Chiara, Di Filippo (al 71’ Falanga), Miglionico, D’Arienzo, Leone (al 80’Capozza), Marra, Scavone, Mostroberti, Lancellotti. A disp: Galasso, Agrello, Corrado, Nardozza, Nardozza, Ielpo. All: Camelia. Arbitro: E. Tartarone di Frosinone. Assistenti: Capolupo e Iacovino di Matera. Marcatori: al 60’ Lancellotti; al 70’ Mastroberti. Note: spettatori circa 500. Al 79’ espulso Mastroberti (Lagonegro) per doppio giallo.

Melfi. Bella partita quella vista all’Arturo Valerio tra due squadre che si son date battaglie per tutta la partita. Da segnalare l’assenza dei tifosi ospiti, nonostante il primo posto del Lagonegro, che gioca a Lauria le partite di campionato e si allena durante la settimana a Ti…

Lavello novembre 2017. Teatro San Mauro. Un successo lo spettacolo di musica-cabaret-teatro con Flavio Insinna e la sua orchestra in "La Macchina della Felicità"

Un successo riscosso lo 18 novembre al Teatro San Mauro lo spettacolo:“La macchina della Felicità con”Flavio Insinna e la sua piccola orchestra musicale composta da:Angelo Nigro: Direzione Musicale e Pianoforte- M Cori: Voce-Vincenzo Presta: Sax-Filippo D’Allio: Chitarra- Giuseppe Venezia: Contrabbasso-Saverio Petruzzellis:Batteria. Due ore e mezza di spettacolo alla presenza di tanta gente. Ancora una volta la direzione tecnica ed artistica Officina Spettacolo s.r.l. in collaborazione con Tequila Service di Vidio Carbone ha fatto centro. Significativo l’apertura con la scritta: “Abbiate il coraggio di essere felici” di Papa Francesco. Inizio col brano musicale: "La vita è Bella". 

Flavio ha esordito dicendo: "La macchina della felicità è una ribellione alla vita. Non è uno spettacolo. Non è una presentazione, una lettura, un incontro, un reading...E’ la ricreazione. Come a scuola. Suona la campanella e si comincia. Salperete con il sottoscritto e la sua piccola …

TG7 Basilicata 24 Novembre 2017 - 2.Edizione

Cuore De Emigrante un programma di Rocco Guiducci dedicato a tutti L" Imigranti che sonno Allestero - 24 Novembre 2017


Un’occasione da non perdere :diventa istruttore di nuoto per i disabili

Se avete voglia di vivere una vita sana e aiutare le persone in difficoltà, se vi piace stare con gli altri e sentirvi utili, Mario Giugliano, delegato regionale FINP,in partnership con ASD Old Friends Nuoto, che mette a disposizione il Centro Sportivo di Baragiano, ve ne offre la possibilità. In due weekend a gennaio, il 13 e il 14 e il 21 e 22, vi offre un Corso Istruttore di Nuoto per Disabili organizzato e gestito dalla FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico), per la prima volta in Basilicata . Ecco il manifesto : 

Il corso è rivolto a tutti coloro che hanno raggiunto la maggiore età e che hanno la passione del nuoto ed il sociale e avrà docenti di tutto rispetto. Il dott. Gatto Gennaro, Unità Spinale dell’ASP di Potenza, il tecnico FIN , responsabile nuoto di Matera , prof. Rubino Angelo, l’allenatore di Nuoto disabili, tecnico della Nazionale Italiana, prof. Vincenzo Allocco e la dottoressa Elena Grosso, che sarà la responsabile dell’area psico-pedagogica. Il corso si arti…