Passa ai contenuti principali

Il viaggio di Marco: prosegue un’avventura ricca di emozioni e di incontri


Da Nord a Sud grande accoglienza per il velista Marco Rossato, disabile agli arti inferiori, che sta circumnavigando il periplo italiano con la sola compagnia di Muttley, il suo fedele amico a quattro zampe. Un’avventura ricca di emozioni quella organizzata dall’associazione “I timonieri sbandati”, iniziata il 22 aprile con la partenza dall’Arsenale di Venezia; un viaggio fatto di 63 tappe da fare in sei mesi in cui non mancano incontri, dibattiti e grandi soprese per Marco e per il suo staff che lo segue via terra.


Oltre alle importanti conferenze tenutesi nelle varie sezioni della Lega Navale Italiana e ai due convegni a tema “Patente nautica e formazione personale di bordo con disabilità. Metodologia di analisi delle capacità residue” e “Disabilità ed Ecologia. La salvaguardia dell'ambiente marino non ha barriere. Uniti contro il nemico comune: le microplastiche”, organizzati rispettivamente ad Ancona (il 29 aprile) e a Brindisi (il 26 maggio) con il supporto della B. Braun, uno dei maggiori sponsor del progetto, Marco Rossato ha ricevuto da più parti parole di stima e di incoraggiamento per il progetto TRI sail4all di cui è il principale portavoce.
Tra i personaggi di rilievo, Salvatore Girone, uno dei marò del battaglione San Marco noto per la triste esperienza vissuta in India, che lo ha incontrato di persona a Trani portando in dono un speciale “foulard con dedica”.


E non sono mancate le sorprese emozionanti nemmeno in mare: alle 12,30 del 16 maggio Marco Rossato e l’amm. Romano Sauro (progetto SAURO100) si sono incontrati al largo dello Sperone d’Italia (Testa del Gargano); i due velisti di due diversi giri d’Italia, vicentino Rossato e trentino il secondo, sono in mare con motivazioni e mete differenti ma, come riportano sui rispettivi canali social, sono entrambi accomunati “dallo stesso spirito di libertà e di affermazione dei valori del mare, di raccontare la propria storia, dei valori della Lega Navale Italiana: amore per il mare, solidarietà, impegno e voglia di superare le difficoltà della vita”.

Tra i tanti momenti di gioia, anche una nota di tristezza dovuta alla disgrazia dei due velisti italiani dispersi nell'Atlantico tra le Azzorre e Gibilterra che non ha lasciato indifferenti e immobili Rossato e il suo team. Marco, velista con un’esperienza ventennale, sa quante insidie nasconde il mare e quanto è importante in questi casi non rallentare e/o fermare le ricerche. Proprio per questo, ha lanciato un appello per continuare a cercare Aldo e Antonio dispersi dallo scorso 2 maggio; un messaggio che porta con sé in ogni tappa sul suo trimarano danese Dragonfly 800 Swing Wing mentre si sposta verso Sud tracciando l’accessibilità dei porti.

Da non dimenticare i quattro obiettivi principali del progetto TRI al centro sia del viaggio in solitaria che delle successive tappe che Marco farà via terra con un camper attrezzato (questo perché vuole toccare anche quelle sedi di Lega Navale, centri e istituti dell’entroterra che non hanno uno sbocco sul mare):
1.     rilevare e verificare l’accessibilità dei porti italiani;
2.     diffondere i principi della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità;
3.     lottare per una patente nautica uguale per tutti dove non ci siano restrizioni e limiti;
4.     sensibilizzare - soprattutto gli alunni delle scuole - sul tema dell’inquinamento del mare, in particolar modo sulla plastica sommersa, problema serio che sta affliggendo mari e oceani creando delle vere e proprie emergenze e devastazioni (a tal proposito l’associazione Marinando – foto n. 2 – lo ha invitato al prossimo Ecomondo con il fine di divulgare il rispetto dell’ambiente e l’importanza dell’educazione civica).
Proprio per controllare il livello di inquinanti, Marco preleva campioni di acqua utili a capire la condizione di “salute” del mare italiano. I campioni sono tre per ogni tappa - raccolti fuori dal porto, a metà strada durante la navigazione e al porto in arrivo; il primo campione del progetto è stato raccolto il 10 maggio fuori dal porto di Giulianova in Abruzzo.

L’obiettivo di diffondere in modo capillare i princìpi della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, è inoltre in perfetta continuità con il noto Progetto WoW (Wheels on Waves, ovvero “Ruote sulle onde”), che lo scorso anno ha visto Andrea Stella, amico di Rossato, vicentino anche lui, solcare le acque dell’Atlantico e poi del Mediterraneo con Lo Spirito di Stella, il primo catamarano accessibile a tutti.

Il viaggio di Marco può essere seguito su:
FacebookTwitterInstagramYoutubeVimeo e sul sito del progetto TRI http://www.sailforall.it/

Schede informative
L’associazione I Timonieri Sbadati nasce in aprile 2017 a bordo del Centurium41 che prende il nome di Flous Del Ven. I primi due “Sbandati” sono Alex Gatti e Marco Rossato e fondano assieme a Giuseppe Rossetti, Luciano Corradi, Mariangela Marchini e Laura Seroni, l’associazione sportiva denominata I Timonieri Sbandati ASD. Alessandro, Marco, Giuseppe e Mery sono tutti esperti velisti e istruttori mentre Luciano non solo è un esperto velista ma è anche un esperto nella cantieristica navale, Laura oltre ad essere una velista è esperta di SUP e SURF. Dal desiderio di Marco, nasce il progetto “TRI_Sail4All” che viene così preso in carico da I Timonieri Sbandati ASD. Tutti i componenti fondatori de I Timonieri Sbandati A.S.D. sono attivi nel mondo sociale.
Marco Rossato, classe ’74 e velista dal 1998.
Nasce e cresce, velisticamente parlando, principalmente nel mar Tirreno dove a bordo di Sabaudia Prima, uno Sloop di 12mt, impara a navigare a vela in mare aperto grazie all’appoggio della Scuola Vela e di Navigazione Sabaudia dove il suo presidente Luigi Zambon (fglio dell’ammiraglio Mario Zambon della Marina Militare di Venezia), trasferisce insegnamenti marinareschi di grande importanza. Fondatore e presidente di Sailability Onlus dal 2005 con sede presso la LNI di Desenzano del Garda, trasmette i propri valori ed insegnamenti a tutte le persone con qualunque tipologia di disabilità possa incontrare. Istruttore di vela, agonista e dal 2015 segretario nazionale della Classe paralimpica HANSA 303. Con Andrea Stella e l’omonima associazione, porta avanti progetti di valore sociale molto importanti di carattere nazionale e internazionale. Co-fondatore e vice-presidente de I Timonieri Sbandati ASD, associazione che include il progetto TRI_Sail4All, Scuola vela d’altura accessibile e soprattutto Inclusiva.
CADAMÁ: la barca a vela senza barriere
Cadamà nasce nel 1971 nei Cantieri Navali di La Spezia – Beconcini da un progetto di Laurent Giles.
Lunga 22 mt e larga 5, pesca 2,30 metri ed ha una stazza di 38 tonnellate. È un Ketch dalle linee filanti, estremamente confortevole e spazioso pur mantenendo la sua eleganza.
Dotato di una cabina Armatoriale a tutto baglio con tre letti e bagno annesso e due cabine ospiti con loro bagno può portare un massimo di nove ospiti e tre persone di equipaggio con la loro cabina a prua.
Creata per il Tycoon Buticchi è oggi la prima barca a vela senza barriere storica, completamente accessibile garantendo la fruibilità fino a cinque persone in seggiola a rotelle.
Una volta completata , caratteristica principe di Cadamà sarà quella di permettere a persone con disabilità fisica di godersi la navigazione in modo attivo permettendo loro di stare alle manovre mediante una serie di gusci che ne garantiranno stabilità e sicurezza.

Commenti

Post popolari in questo blog

Venosa. Il Passo Carrabile delle polemiche.

Venosa. Cittadini e residenti esasperati per il passo carrabile di Corso Via Vittorio Emanuele 89, a causa del quale sono state elevate contravvenzioni da parte dei Carabinieri di Venosa. Davanti al passo carrabile vi sono dei paletti dissuasori , di cui uno centrale, che insieme alle linee bianche tratteggiate a terra quale stalli di sosta inducono tanti cittadini in buonafede a parcheggiare. “ L’area sostiene, l’Avv. Donato Bellasalma , a nome dei cittadini della zona, va regolamentata con appositi segnali che delimitino il divieto di sosta. Va rimosso il dissuasore centrale,che crea l’equivoco non essendo affiancato dal cartello di divieto di sosta e da quanto si è appurato non è stato mai autorizzato ed è quindi abusivo oltre che non conforme a legge. Ne ho chiesto la rimozione al Comune di Venosa con le sanzioni del caso per l’abusiva installazione. Ritengo del tutto illegittime le contravvenzioni elevate c…

Incidente fra Lioni e Nusco. A perdere la vita un 21enne di Rionero in Vulture.

Incidente mortale in Irpinia, sull’Ofantina 7 Bis, nota per numerosi incidenti, fra Lioni e Nusco. Un Yaris, guidata da un 21enne di Rionero in Vulture, è sbandata al km 342, finendo in una scarpata. L'impatto è stato violento è la vettura è completamente distrutta. I vigili del fuoco con grande difficoltà hanno estratto il corpo dell’automobilista dalle lamiere.



foto tratte da thewam.net

AL VIA SERVIZIO CIVILE UNPLI BASILICATA

A LAVORO PIÙ DI 90 VOLONTARI IN 29 SEDI PRO LOCO 
 AL CENTRO DELL’ATTIVITÀ LA MEMORIA, LA STORIA E LE TRADIZIONI 
 Più di 90 volontari per 29 sedi Pro Loco. È partita in questi giorni l’avventura dei giovani volontari lucani del Servizio civile nazionale impegnati nei due progetti del Comitato regionale Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Basilicata per la promozione del territorio e delle sue bellezze paesaggistiche e culturali. Accettura, Armento, Avigliano, Barile, Bernalda, Castel Lagopesole, Cirigliano, Filiano, Maratea, Metaponto, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri, Oliveto Lucano, Paterno, Pietrapertosa, Pignola, Rionero in Vulture, Ripacandida, Rotondella, Salandra, San Severino Lucano, Sasso Di Castalda, Senise, Spinoso, Stigliano, Tricarico, Valsinni, Viggianello. Queste le Pro Loco lucane nelle quali i giovani volontari, nell’anno di Matera Capitale europea della Cultura, andranno a sviluppare i due progetti di Servizio civile. Al centro delle attività di …

MILANO-TARANTO 2019 Dal 7 al 13 luglio la 33esima edizione

Tutto è iniziato 100 anni fa: nel 1919 la prima edizione della “Freccia del Sud” Svelato il percorso: Milano – Breganze – Firenze – Tivoli - San Giovanni Rotondo – Bari - Taranto 6 giorni, oltre 150 equipaggi, circa 1.900 chilometri da percorrere
Tutto è iniziato esattamente 100 anni fa: era infatti il 1919 quando, con il nome di "Freccia del Sud", nacque il raid motociclistico da Milano a Caserta che nel 1932 diventò “Milano-Napoli” e più tardi "Milano-Taranto". Ultima edizione nel 1956, poi il tragico incidente di Guidizzolo, durante la Mille Miglia del 1957, segnò la fine delle competizioni stradali. Dal 1986 tuttavia, la Mita rivive grazie all'impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran S. Martino. L’associazione umbra, da ormai ben 33 anni, si occupa infatti di organizzare la rievocazione della storica maratona per moto d’epoca, mantenendone non solo le principali caratteristiche, ma anche e soprattutto lo spirito, competiti…

La scuola dell’infanzia di Via Lacava a Potenza con il Comitato Provinciale Unicef si racconta ed educa alle emozioni

Martedì 14 Febbraio, intorno alle 11,00, mi hanno accolto le insegnanti della scuola primaria di Via Lacava dell’Istituto Comprensivo “ Giacomo Leopardi”, diretto dalla professoressa Cinzia Pucci. Con loro, i piccoli di cinque anni con tante meravigliose scatole piene di affetto, ricordi, cura, coccole, sorprese. Abbiamo fatto un grande cerchio piccoli e grandi e abbiamo cominciato a raccontare di noi. Sì, perchè il cerchio magico è il cerchio delle emozioni, quelle buone e quelle cattive, quelle che ci fanno star bene e quelle che ci fanno paura. Ho cominciato io parlando con il mio primo libro “ L’isola del tesoro”, i miei viaggi nella fantasia, e la mia gioia di stare con quei piccoli dagli occhi curiosi e con tanta paura di raccontare. E piano piano hanno parlato Gabriel, Simona, Rebecca,Christian, Donato….E da scatole colorate, di latta, di cartone, una perfino con un grande nastro giallo, sono apparse foto di piccoli sorridenti, molti ciucciotti e ancora carillon, macchinine, p…

Elezioni regionali, M5S: ecco tutti i candidati

ANTONIO MATTIA (Candidato presidente) 47 anni. Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Sposato, padre di due bambini: Edy (14 anni) e Sofia (10 anni). Residente a Vaglio Basilicata. Ha lavorato per anni nel commerciale, specializzandosi nel campo della gestione delle risorse umane, del marketing e della comunicazione. Nel 2008 ha aperto un’attività a Potenza nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento per famiglie e bambini, attualmente gestita dalla moglie Paola. GIANNI LEGGIERI 48 anni. Appartiene al corpo della Guardia di Finanza, in servizio a Napoli da 24 anni. Consigliere uscente del M5s. Sposato con Mariantonietta e padre di Joana di 2 anni. Residente a Venosa (Pz). Interessi: impegno civico e politico. Altre informazioni: auspica il M5S al governo della Regione per continuare il lavoro intrapreso e ridare dignità ai lucani. PIERLUIGI SCALDAFERRI 47 anni. Laureato in Giurisprudenza con Master in Banking&Financial alla Bocconi. Direttore Bper Senise. Sposato con Domenica Pa…

Filiano, la rassegna “Favole a merenda” si dota di un logo identificativo

Di grande rilevanza nell’ambito delle numerose iniziative promosse dalla Biblioteca comunale di Filiano nel contesto di invito alla lettura, è sicuramente il progetto “Favole a merenda”. La rassegna per bambini dai 5 ai 10 anni – nata nel 2014 da un’idea dall’operatore di biblioteca Vito Sabia – è promossa dalla Pro Loco di Filiano e dalla Biblioteca comunale con il patrocinio e il contributo del Comune di Filiano. Un momento di condivisione genitori/figli che favorisce ed educa i più piccoli al piacere della lettura, in un contesto, come quello della biblioteca, in cui si subisce il fascino dei libri. Giunta alla sesta edizione, la rassegna nel corso degli anni è cresciuta al punto da diventare un luogo di aggregazione per i bambini non solo di Filiano ma anche dei comuni limitrofi, grazie al clima di accoglienza offerto da uno staff di animatrici brave, preparate e simpatiche, coordinate dalla vicepresidente della Pro Loco Filiano, Donatella Oppido . Durante l’ultimo appuntament…

Elezioni regionali, Centrosinistra: ecco tutti i candidati

LISTA DEL PRESIDENTE TREROTOLA Circoscrizione Potenza Pace Aurelio, De Maria Fausto, Molinari Massimo Maria, Arlotto Peppina Antonietta, Conte Francesca, Continolo Paola, Dubla Monica, Fnamore Lucia Monica Rosaria, Pergamo Luigi, Salinardi Angelo, Sasso Lucia, Viggiano Claudio, Vitarelli Vincenzo Circoscrizione Matera Salvatore Cosma, Giuseppe Soranno, Maria Mannarella, Mario Petracca, Tiziana Pirretti, Francesco Rizzelli, Giuseppina Crescenzo.
PROGRESSISTI BASILICATA Circoscrizione Potenza Celi Carmen, Civiello Filomena, Forastiere Vincenzo, Genoino Antonella, Gentilesca Franco, Giosa Antonella, Iummati Michele, Maroscia Domenico Maria (detto Mimmo), Molinari Antonio (detto Antonello), Paradiso Antonio, Perrone Rocco, Sassone enrico Antronio, Zaccardo Teresa  Circoscrizione Matera Bellitti Pasquale, Barbaro Stefania, Cammarusti Michele, Marrese Gianluca, Rizzi Raffaele, Marsichella Lina, Tataranni Angela
COMUNITA’ DEMOCRATICHE Circoscrizione Potenza Mario Polese, Maura Locantore, Vito Santar…

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale il Comitato per le celebrazioni del Governo Nitti (1919 - 1920) promosso dalla Fondazione “Francesco Saverio Nitti

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirin al e il presidente e i componenti del Comitato per le Celebrazioni del Centenario del Governo Nitti promosso dalla Fondazione Francesco Saverio Nitti con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati e la collaborazione dei soggetti istituzionali che fanno parte della membership della Fondazione stessa. Hanno preso parte all’udienza il p residente del Comitato Giuliano Amato, giudice c ostituzionale, già presidente del Consiglio dei Ministri; Stefano Rolando vicepresidente del Comitato e presidente della Fondazione Francesco Saverio Nitti; Fulvio Cammarano, presidente della Società italiana per lo stud io della storia contemporanea (Sissco); Flavia Franconi, vice presidente della Regione Basilicata; Giampaolo D’Andrea, vicesindaco di Matera e membro dello stesso Comita …

Rapone Prima Festa di Santità dei pastorelli di Fatima Santi Francesco e Giacinta

A Rapone piccolo paese del Vulture tutto pronto per dare inizio alla prima festa di Santità dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta. Il 13 febbraio hanno iniziato con un'ora eucaristica dedicata a Suor Lucia la terza pastorella che rimase in vita per scrivere fino agli ultimi tempi nel 2005 tutto quello che lei ricordava delle apparizioni di Fatima .

Sabato 17 febbraio alle ore 19:00 in chiesa Madre convegno sulla spiritualità adulta dei Santi Pastorelli. Interverranno : Padre Valter Arrigoni Monaco, il sindaco di Rapone Ing. Lorenzo Felicetta, la referente del Movimento del Messaggio di Fatima della Basilicata De Luca Vita, il parroco don Giovanni De Palma. 


Un convegno dedicato tutto alla spiritualità dei bambini diventati Santi come mai la Madonna apparve a tre bambini?, forse perchè i bambini sono la chiave del nostro futuro? Vi aspettiamo a Rapone per rispondere insieme a tante domande del mistero delle Apparizioni della Madonna ai tre pastorelli. Martedì 20 febb…