Venosa. 9 settembre 2019. Un successo la XIII edizione del "Festival Tracce 2018" di musica classica con artisti di fama internazionale


Un 9 settembre entusiasmante per la cittadina oraziana che ha dato i natali al madrigalista Carlo Gesualdo da Venosa. 


Nell’Auditorium San Domenico, gremito in ogni ordine di posto, si è chiuso il Festival "Tracce 2018" a cura dell'Accademia Malher-G.A.I.A. e Associazione Musica Basilicata, con l’esibizione di tutta l’Orchestra ( dai M^ Brodski, Burato,Trainini,Giovannini ed allievi provenienti da ogni parte d’Europa) A presentare l'evento Il presidente dell'AMB Schiavone e Giovanna D'amato: " un doveroso ringraziamento all'amministrazione Comunale, nella persona dell'assessore alla Cultura Carmela Sinisi, ai Docenti Vadim Brodski, Cristiano Burato, Roberto Trainini e Antonio Giovannini che con gli allievi provenienti da ogni parte dell'Europa, hanno impreziosito le serate di musica classica a Venosa,Palazzo S.G. E Matera, quest'ultima città, prossima capitale europea della cultura, ci ha onorato del partenariato". 

L'assessore alla cultura Carmela Sinisi ha aggiunto: " da sempre la città di Venosa già ai tempi di Carlo Gesualdo ha esaltato la musica di qualità". Il programma intenso ha entusiasmato il numeroso pubblico presente. Due ore di musica classica con l’esibizione di soprani F.Solimando,I.Colangelo,A.Termino; baritono: G.Marino. Al pianoforte: S.Gagliardi,P.Cammarota,S.Grazioli,G.Prodi. Violino:A.Turchetta.Entusiasmante il fuori programma dei due M^ Brodski al violino e Burato al pianoforte in "La Primavera" di Vivaldi. 


La loro elevata statura è nota a tutti: il M^ Vadim Brodski al violino ( nato a Kiev,capitale europea di violinisti, discendente di Adolph, famoso per essere stato il 1^ esecutore del concerto di Tchaikovsky. In una sua tournè in Italia, ha avuto l’onore di suonare il famoso “Guarneri di Gesù”, che era appartenuto a Paganini.) e M^Cristiano Burato al pianoforte ( uno dei maggiori pianisti della sua generazione. Diplomato con lode al conservatorio di Cremona, si è specializzato al conservatorio S,Cecilia di Roma.Per meriti artistici è stato premiato con Medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana). A fine concerto immancabile foto di gruppo. 

Lorenzo Zolfo

Commenti

Post più popolari