Passa ai contenuti principali

TOLVE. Incontro sulla "Lotta alla Criminalità"


Il Comune di Tolve in collaborazione con l’ Istituto Scolastico I.C. "F. Giannone", organizzano il convegno “Lotta alla Criminalità: Il valoroso coraggio del Maresciallo dei Carabinieri Agatino Di Matteo”, Vittima del Dovere e insignito della Medaglia di Bronzo al Valore dell’Arma dei Carabinieri. Attraverso l’esperienza del Maresciallo Di Matteo, l’Amministrazione Comunale e la Dirigente Scolastica , intendono sensibilizzare i giovani della comunità di Tolve sul tema della legalità, attraverso una testimonianza diretta e concreta di un uomo che ha votato la propria esistenza alla giustizia e alla sicurezza del nostro Paese. Il M.llo CC. Agatino Di Matteo, e’ nato a Taranto, figlio di genitori lucani da anni vive a Pignola. L’ episodio sanguinoso, in cui si trovo’ coinvolto Agatino Di Matteo risale alla notte tra il 4 e il 5 giugno 1981, quando, insieme ad altro Carabiniere in servizio di perlustrazione sulla strada provinciale nel territorio, Brindisino notavano una macchina di colore bianco 128 Fiat, scortata da un camion. Poiché, precedentemente nella zona, erano stati segnalati malviventi appartenenti alla “Sacra Corona Unita”, immediatamente i Carabinieri si avvicinarono all’auto per effettuare un controllo, ma i malviventi iniziarono a sparare con pistole e fucili a canne mozze che colpirono il Maresciallo Di Matteo al gomito sinistro, con ritenzione di schegge metalliche, e al collo, a pochi centimetri dalla vena giugulare con un proiettile di pistola. Nonostante le gravi ferite riportate, seppure in situazione numerica inferiore, il Maresciallo Di Matteo riuscì a rispondere al fuoco, mettendo in fuga i malviventi, i quali abbandonarono i mezzi risultati rubati precedentemente a Copertino di Lecce. Nel frattempo ,stramazzato al suolo con forti emorragie, il Maresciallo fu portato in salvo dall’ autista Carabiniere Luigi Rosafio con lui in servizio e, successivamente, venne ricoverato prima all’ospedale di Francavilla Fontana e poi al C.T.O. ”Careggi” di Firenze, dove fu sottoposto a delicati interventi chirurgici al gomito sinistro ed alla maxillo-facciale. Agatino Di Matteo ,fu posto in congedo assoluto per gravi ed invalidanti ferite a soli trentasei anni mentre, nel 2000, gli fu diagnosticata la “Malattia di Parkinson”, a seguito dell’aggravamento dell’ansia depressiva reattiva, dovuta al conflitto a fuoco ed alla ritenzione di schegge metalliche nella parte molle del volto. Nel 2006 fu riconosciuto “Vittima del Dovere”, con Decreto del Capo della Polizia , mentre nel 2015 gli venne conferita la Medaglia di Bronzo al Valore dell’Arma dei Carabinieri, dal Comandante della Legione Carabinieri Basilicata Gen. Vincenzo Procacci, e dal Prefetto Dott. Antonio D' Acunto presso la Caserma "Lucania" a Potenza. La cruenta vicenda del conflitto a fuoco con i malviventi è stata raccontata su RaiUno, in prima serata il 2 gennaio 2016, nel corso della trasmissione televisiva “Il Dono”,condotta da Marco Liorni e Paola Perego, in cui lo stesso Maresciallo ha incontrato e ringraziato il Carabiniere autista Luigi Rosafio , per avergli salvato la vita. Nel corso del convegno, interverranno numerosi esponenti delle Istituzioni, tra cui il Sindaco di Tolve, Sen. Pasquale Pepe , il Dirigente scolastico Prof. Bernardino Sessa, e Dirigenti dell' USR-Basilicata ed altri esponenti del mondo della scuola. Non mancheranno interventi delle Autorità Civili e Militari, tra cui quello del Prefetto di Potenza Dott.ssa Giovanna Stefania Cagliostro, del Procuratore della Repubblica Dott. Francesco Curcio, del Generale della Legione Carabinieri di Basilicata Gen. Rosario Castello, dell' ISP. Regionale ANC Col. Domenico Infante, e della Dirigente USR-Basilicata Dott. Claudia Datena, della Dirigente Ufficio III A.T. Potenza-USR Basilicata Debora Infante e la Referente della Legalita' Avv. Barbara Coviello. Presenti al convegno anche il M.llo Agatino Di Matteo, la moglie Franca Lorati e la figlia Valeria oltre ai vari studenti che prenderanno parte alla manifestazione, organizzata per poter interagire con modelli positivi di legalità che, attraverso i loro sacrifici e le loro esperienze, hanno contribuito alla lotta alla mafia, battaglia che lo Stato porta avanti da anni con uomini e magistrati di grande coraggio e abnegazione. Il convegno si terra presso AUDITORIUM scuola "media"-plesso Via A. De Gaspari- TOLVE , LUNEDI' 22 OTTOBRE 2018 ORE 09:30 la cittadinanza e' invitata

Commenti

Post popolari in questo blog

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015. Gli aumenti sono i seguenti:   -A) Bonus Salario “Efficenza di Stabilimento” che corrisponde a un importo di 1025 euro (Fascia I con salario base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Febbraio;   -B) Bonus Salario “Risultato Operativo Emea” che corrisponde a un importo di 1230 euro (Fascia I con Salario Base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Marzo.

Rionero. Il comitato di quartiere (C10) raccoglie con soddisfazione i suoi primi frutti

Il Comitato di Quartiere Vivibilità e Sicurezza C10 - Via Monticchio nato dall’esigenza di alcuni cittadini residenti di migliorare la vivibilità e la sicurezza stradale in un area periferica del paese abitata da oltre 500 famiglie, con la presenza di una scuola superiore, che ospita ogni giorno oltre 10 00 persone tra alunni, g enitori, docenti e ATA. Constatato che i n quest’area si verificano periodicamente incidenti stradali anche gravi, dopo essersi costituito ha promosso una petizione indirizzata all'Am ministrazione Comunale con cui ha chiesto interventi urgenti sui problemi di sicurezza stradale dell'area quali :  - il ripristino della segnaletica stradale, orizzontale e verticale, che risulta carente e inadeguata;  - la rimozione della vegetazione e del fango dalla sede stradale ;  - l'installazione di dissuasori di velocità per i veicoli. Dopo le sollecitazioni all’amministrazione comunale ha coinvolt…

RIONERO. Chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a causa della interruzione del servizio idrico per i giorni 15 - 16 - 17 gennaio 2019 dalle ore 14:00 in poi

PREMESSO che l’Acquedotto Lucano ha comunicato che nei giorni 14 - 15 - 16 e 17 gennaio prossimi, per consentire l’esecuzione di lavori da parte di Acquedotto Pugliese, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 7:00 del mattino successivo, interesserà l’intero territorio comunale, con conseguente impossibilità di funzionamento dei servizi igienici presenti nelle strutture scolastiche.  La mancanza di acqua comporta l’inagibilità temporanea degli edifici in cui si svolgono le  didattiche delle istituzioni scolastiche, evidenziando che non sussistono soluzioni alternative idonee per assicurare la continuità della fornitura del servizio idrico; CONSIDERATA la particolare urgenza di disporre per motivi igienico sanitari la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado nei giorni 15 - 16 e 17 gennaio p.v. a partire dalle ore 14:00, al fine di evitare che le relative attività si svolgano in precarie condizioni igieniche legate alla mancanza di acqua corrente;

Cronaca: Spaccio di droga, tre arresti e un divieto di dimora

A seguito di indagini dirette da questa Procura della Repubblica di Potenza e condotte da personale della Polizia di Stato, è stata data esecuzione in data odierna ad un’ordinanza applicativa di 4 misura cautelare personali, disposte dal GIP di Potenza, nei confronti di alcuni cittadini di nazionalità subsahariana: Afred Henry classe 1995, Sunday Promise classe 1988 e Ndong Mammbye classe 1981, sottoposti alla misura della custodia cautelare in carcere, e John Peace classe 1994, sottoposta alla misura del divieto di dimora a Potenza con obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia Giudiziaria, responsabili a vario titolo dei di cui agli artt. 81, 110, 73 commi 1 e4 D.P.R. 309/90. Le investigazioni scaturivano da un’attività info-investigativa condotta dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Potenza attraverso servizi di osservazione, controllo e pedinamento, in seguito a cui si individuava una rete di spaccio al minuto, gestita in questo centro, nei pressi della fermata de…

10 anni di Irccs, festeggiamenti al Crob per il primo decennale da Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Grande partecipazione all’Irccs Crob per l’appuntamento celebrativo “10 anni di Irccs” che si è tenuto questa mattina nell’auditorium Cervellino. “Questa è una giornata particolare” ha detto in apertura il direttore generale dell’Istituto Giovanni Battista Bochicchio “perché possiamo festeggiare un decennale assolutamente non scontato”. 

Presente al Crob il pubblico delle grandi occasioni tra cui il parlamentare Vito De Filippo all’epoca governatore regionale, il presidente del Consiglio regionale Vito Santarsiero, i consiglieri regionali, il presidente della provincia di Potenza, i sindaci, i vertici delle sigle sindacali, la fondazione BRB, i neo direttori di San Carlo, Asp e Asm, il direttore dell’Irccs Pascale di Napoli Attilio Bianchi, le forze dell’ordine, le associazioni. 

Una presenza che è come un abbraccio e una testimonianza di partecipazione alla storia ed al futuro dell’Istituto con le nuove sfide che lo attendono. Dopo i saluti del sindaco di Rionero Luigi Di Toro si è ten…

Il Crob festeggia 10 anni di Irccs

Martedì 15 gennaio i festeggiamenti per il decennale del riconoscimento del carattere scientifico Rionero in Vulture 12/01/2018 – Martedì 15 gennaio il Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata festeggia un anniversario importante, quello dei dieci anni Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. L’evento celebrativo “10 anni di Irccs” si terrà a partire dalle ore 9.30 nell’auditorium Cervellino e dopo i saluti istituzionali a cura del sindaco di Rionero Luigi Di Toro e del direttore generale Irccs Crob Giovanni Battista Bochicchio si dividerà in due momenti. 

Si comincerà con la tavola rotonda “Missione e Visione” con i tre direttori di dipartimento Michele Aieta, Aldo Cammarota, Giuseppe La Torre, il direttore scientifico facente funzioni Rocco Galasso, il presidente del consiglio di indirizzo e verifica Alessandro Sgambato, il componente del comitato tecnico scientifico Ruggero De Maria e il direttore generale della Ricerca e dell’Innovazione in Sanità del Ministero…

CALCIO ECCELLENZA LUCANA. IL BIG-MATCH DELLA GIORNATA VIENE VINTA DAL LAVELLO CHE BATTE LA CAPOLISTA MELFI PER 2-1

LAVELLO  2 MELFI 1 LAVELLO: Cilumbriello, Montenegro, Tridente, Pietragalla, Tiboni (80’ Adesso), Alessani (65’ Petagine), Gerardi (82’ Cantone), Tuosto, D’Italia, Di Stasi, Ciranna (al 82’Telesca). A disp: Sanza, Bavuso, Serra, Filannino. All. Alberti.

MELFI: Pinto, Sinisgalli, Giacomino, Mirabet, Miglionico (al 76’ Lambo), Jawara, Nardozza (al Falanga), Saurino, Sogliuzzo, Mastroberti, Bongermino. A disp: Natale, Moldovan, Battilana, Cascio, Casorelli, Claps. All. Astudillo Arbitro: Contini di Matera. Assistenti: Martinelli-Capolupo. Marcatori: al 40’ Gerardi; al 46’ Alessani; al 88’ Falanga. Note: espulsi Sogliuzzo (Melfi) al 13’ II tempo e Tuosto (Lavello) al 45’ II tempo.
Venosa. Alla presenza di una cornice di pubblico dalle grandi occasioni,circa mille spettatori, con larghissima rappresentanza dalla cittadina federiciana, il Lavello batte la capolista Melfi e rimette in gioco il campionato. Prima della partita ricordato Franco Pisicchio, bomber di Lavello, giocatore del milan, Cagli…

Cronaca: Arrestato a Lavello per lesioni e maltrattamenti

Su richiesta della Procura della Repubblica di Potenza che ha coordinato le indagini, i Carabinieri di Lavello hanno arrestato il 72enne F. S., gravato da precedenti di polizia e residente in Lavello. Dalle indagini è emerso che l’uomo, fino al mese di settembre 2018, ha più volte aggredito la compagna, una 53enne di origine pugliese, con la quale intratteneva una relazione sentimentale da diversi anni. Relazione interrotta proprio in seguito all’ultima aggressione subita dalla donna, costretta al ricovero in ospedale per le gravissime lesioni riportate. S. deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, perpetrate fino a settembre 2018, attuando una condotta delittuosa reiterata nel tempo e consistita in ripetuti maltrattamenti fisici e morali ed aggressioni (anche mediante l’utilizzo di corpi contundenti) ai danni della donna.

Il Tar della Basilicata boccia il voto a maggio

Il Tar per la Basilicata, ha accolto il ricorso presentato dal Movimento cinque stelle contro la decisione della Giunta regionale di votare il 26 maggio, in concomitanza con le Europee. Il Tribunale Amministrativo, ha deciso che la Regione Basilicata "dovrà provvedere a convocare, entro 20 giorni, i comizi per le elezioni del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio regionale, da tenersi nella data utile più ravvicinata". L'ipotesi al momento più accreditata è quella del voto il 24 marzo.
Pino Di Lucchio

L’Irccs Crob aderisce al Patto trasversale per la scienza

Il Crob è l’unico Istituto di ricerca tra i sottoscrittori del patto a sostegno della ricerca scientifica proposto a livello nazionale dall’immunologo Roberto Burioni Rionero in Vulture 
L’Irccs Crob è tra i sottoscrittori del “Patto trasversale per la scienza” pubblicato nella giornata ieri 10 gennaio 2019 sul sito di divulgazione scientifica anti bufale “Medical facts” lanciato dall’immunologo Roberto Burioni. Il Patto a carattere universale è a tutela della scienza e della ricerca scientifica ed è un appello a “tutte le forze politiche italiane, affinché sottoscrivano il seguente Patto Trasversale per la Scienza e s’impegnino formalmente a rispettarlo, nel riconoscimento che il progresso della Scienza è un valore universale dell’umanità, che non può essere negato o distorto per fini politici o elettorali”. L’Irccs Crob, fino ad ora, è l’unico Istituto di ricerca sottoscrittore del Patto che è stato firmato anche da Beppe Grillo, Matteo Renzi, Beatrice Lorenzin, Antonio Tajani, la re…