lunedì 19 giugno 2017

Venosa-Praia a mare (Cs). A conclusione dell'anno scolastico.Un successo il progetto: Scuola del Mare e della Vela" attivato dall'I.I.S.S. "Quinto Orazio Flacco" del centro oraziano. Coinvolti anche alunni Diversamente Abili

A conclusione dell’anno scolastico, dall’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco” della cittadina oraziana (dirigente scolastico, prof.ssa Mimma Carlomagno), è stato portato a compimento il progetto “Scuola del Mare e della Vela” con la partecipazione di 122 alunni frequentanti le classi 1^ e 2^ del Liceo Classico-Scientifico, Musicale ed Ipsia.
Gli alunni sono stati accompagnati dai prof. Lorenzo Z.,Concetta Caselle, Rocco Marino, Tiziana Linzalata, Fyodor Montemurro,Pugliese, Alessandro Zampino e Rosanna Tringolo. Gli obiettivi raggiunti sono stati, in collaborazione con la lega Navale di Maratea, responsabile-istruttore il sig. Bruno, presso la struttura a pochi passi dall’Isola di Dino di Praia a Mare: Sviluppo dello spirito di cooperazione e autodisciplina, sollecitando nello stesso tempo le capacità di scelte autonome ed il senso di responsabilità degli allievi, al fine di contribuire alla formazione del loro carattere, per mezzo di attività ludico-sportive svolte all’aria aperta. 


Appropriazione della tecnica dello sport velico. Educazione alla solidarietà, all’amore e al rispetto di sé, degli altri, dell’ambiente in cui si vive ed osservanza delle regole marinare. Acquisizione di conoscenze e abilità, base di future professionalità. Anche gli alunni più timidi e timorosi sono scesi in acqua, apprendendo le tecniche della vela, della canoa e del windsurf. Tra le novità di quest’anno, è stato praticato il windsurf con l’istruttore Angelo. 


Alcune escursioni in barca intorno all’Isola di Dino ed al Santuario Diocesano Santa Maria della Grotta di Praia a Mare hanno arricchito il bagaglio culturale degli alunni. Ottima l’accoglienza ricevuta dalla scuola all’Hotel Germania, direttore Olivio Chiappetta. 



Le attività svolte: Scuola di canoa, di vela e windsurf; mountain bike, beach volley, soccer sulla spiaggia, Animazione serale. Tra gli studenti erano presenti anche alunni Diversamente Abili che hanno appreso le tecniche della vela e della canoa nel segno di una integrazione globale.


Jones Tallulah, una australiana che studia per un anno al Liceo Classico, non ha mai praticato questi sport, è stata in grado, guidata dagli istruttori, di portare a termine con la canoa e la barca a vela, il percorso tracciato dal responsabile Bruno.Anche alcuni docenti, Montemurro, Zampino, Lanotte,Pugliese, per la prima volta hanno provato questi sport del mare, prendendosi i complimenti dagli istruttori: Angelo Oliva, Dario Emaldi, Angelo Zocche, Michele botta, Dalila Spagnoletti, Eddy Samou e Matteo Masella. 

Lorenzo Zolfo

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari