TUTTO PRONTO A MELFI PER IL MEDIASHOW

Nella conferenza stampa illustrati programma e novità dell’edizione numero 19 Esperienza, validità di una idea fattasi progetto e cresciuta in tutti questi anni, forza vincente di un appuntamento che si ripete, con sempre nuovi eventi collaterali ma sempre con la voglia di mostrare una scuola al passo coi tempi ed al servizio di un mondo che cresce e si rafforza con le tecnologie, l’informatica, il multimediale. Questo e tanto altro ancora è il Mediashow, la grande Olimpiade del Multimediale che a Melfi, presso il Liceo Scientifico Federico II è nata per iniziativa di Riccardo Rigante e del
compianto Alfio Andronico, primo grande presidente dell’evento che si è sviluppato ed è cresciuto affermandosi grazie anche al lavoro di Michele Corbo, l’attuale dirigente scolastico che è impegnatissimo a proseguire sulla stessa scia vincente insieme al nuovo presidente Nicola Cavallo della Università di Basilicata. Proprio i due protagonisti di oggi del Mediashow, Corbo ed il professor Cavallo, insieme al preside emerito ed ideatore del tutto Rigante, hanno dato vita alla Conferenza Stampa che ha illustrato il ricco ed interessantissimo programma di quest’anno, in programma nei prossimi giorni, dal 30 marzo al primo aprile, che porta il Mediashow alle soglie della maturità, con l’edizione numero 19 e, la grande prospettiva, di preparare l’edizione del ventennale 2018 che sarà il culmine del grande lavoro fatto e si concretizzerà nell’anno in cui la città di Melfi festeggerà i 1000 anni dalla nascita della città fortificata. Questa sarà sicuramente una grande occasione di promozione di Melfi anche grazie al Mediashow, che punta sempre ad offrire il meglio della città, le sue eccellenze in campo artistico, turistico, di prodotti tipici ed ospitalità, come sempre succede, e come ha ribadito anche il preside Corbo, illustrando il programma di quest’anno. “I concorrenti saranno 150, 60 circa le scuole italiane presenti in rappresentanza di 14 regioni, oltre a stranieri in arrivo da 6 nazioni e con la formula del gemellaggio per permettere ai nostri ragazzi di poter poi andare all’estero per una bella ed interessante esperienza per loro”. Poi ha aggiunto “daremo spazio a buffet con i prodotti delle varie scuole, una quindicina di loro stand per mostrare i prodotti che hanno creato nelle loro scuole, una serie di spettacoli, tra cui il Liceo’s Got talent, l’incontro con il comico Dino Paradiso, la rievocazione storica di Crocco in Piazza Duomo venerdì, teatro, la gita a Potenza al Ponte Musumeci, la presenza del regista Assante e forse di Cesare Bocci”. Sui punti salienti del programma per aggiornamento ed occasioni per i ragazzi si è soffermato il professor Cavallo. “Partiremo con gli elementi e le criticità del Piano Ministeriale sull’informatica, confrontandolo con il piano regionale, ci sarà poi una seconda parte con la Polizia di Stato sulle bufale nell’informazione, che trovano terreno fertile con i vari social network. Inoltre le possibilità con l’alternanza scuola lavoro avendo da noi il mondo imprenditoriale ma si parlerà – ha aggiunto il presidente – anche di robotica, di droni, di come parlare ad esempio di Divina Commedia con i telefonini, vedremo un documentario sul Ponte Musumeci e la sua unicità e questo, insieme ad un progetto che studia il castello di Melfi con il drone, è l’imput per suggerire ad ogni scuola di studiare monumenti ed attrattori turistici che possano servire a far promozione turistica come facciamo noi anche attraverso tutti questi anni di Mediashow, a Melfi”. 

Antonio Baldinetti

Commenti

Archivia

Mostra di più