Passa ai contenuti principali

I partigiani della Basilicata: Bruna Dradi



Il 25 Aprile è l’occasione per ricordare Bruna Dradi partigiana, nata ad Alfonsine (Ravenna), e morta nel 2010 a Potenza, e dal 1950 in Basilicata (ha sposato il sen. Donato Scutari), la prima donna italiana ad aver rivestito il grado di sergente nelle formazioni partigiane dell'Esercito italiano di Liberazione. In più occasioni, è stata chiamata a svolgere relazioni su "Le donne e la Resistenza", su invito del Consiglio regionale della Basilicata e dell'assessorato alla Cultura ed ha ricevuto riconoscimenti.  Bruna Dradi dopo il trasferimento in Basilicata si è sempre impegnata sui temi del lavoro e della condizione femminile, tra le fondatrici in Basilicata dell’Unione Donne Italiane. 


Di fronte agli orrori perpetuati dai nazisti e dai fascisti nei confronti di uomini, donne e bambini inermi, nel 1944 all'età di soli 17 anni aderì al movimento partigiano, durante la resistenza ha combattuto valorosamente come staffetta e partigiana sul fronte romagnolo contro i nazisti e i fascisti. Le sue attività partigiane l'hanno portata a rischiare la vita. È stata premiata  per la sua audacia e coraggio con riconoscimenti da parte delle Istituzioni per il suo valore come giovane partigiana per riappropriarsi dei principi fondanti della nostra civiltà. Una figura di grande spessore umano e politico, un prezioso testimone di un periodo tormentato dell’Italia contemporanea che ha posto le basi, liberando “moralmente” e militarmente il nostro paese dall’oppressione nazifascista, della Repubblica prima e della Costituzione poi. Finita la guerra si trasferì a Potenza con il compito di contribuire all’emancipazione della condizione femminile in Basilicata; nella nostra regione ha vissuto tutta la vita, scegliendo di diventare “Lucana” continuando il suo impegno politico e civile al fianco di Donato Scutari, Deputato e poi Senatore del PCI, anche lui ebbe un ruolo attivo nella Resistenza.

Bruna ai giovani in uno dei suoi ultimi incontri nelle scuole rievocava: “ho combattuto con tenacia per sostenere la lotta per la liberazione del Paese. Ho partecipato a pieno titolo alla Resistenza dandole il senso di "resistenza civile", piuttosto che di "guerra di resistenza”,ricordando quegli anni che hanno segnato la mia vita penso che bisognerebbe impegnarsi nella vita di tutti giorni per rendere la pace reale". "Ai miei figli e nipoti – è il suo messaggio   - racconto spesso di quegli anni che hanno segnato la mia vita. Penso che ancor prima di gridare "pace, pace" bisognerebbe impegnarsi nella vita di tutti giorni per renderla reale".
Il 25 Aprile è dunque l’occasione per ricordare con lei la memoria di un’esperienza di vita al fianco dei più deboli e degli oppressi, nella speranza che ciò non vada disperso ma coltivato e ricordato soprattutto dai più giovani. La sua esperienza politica ed i valori morali che hanno sempre ispirato i suoi comportamenti  fanno parte della memoria collettiva della Basilicata e costituiscono un monito per le generazioni future. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015

Nell’anno 2019 i dipendenti di FCA-MELFI riceveranno in busta paga due bonus salariali così come stabilito dal CCSL del 7 luglio 2015. Gli aumenti sono i seguenti:   -A) Bonus Salario “Efficenza di Stabilimento” che corrisponde a un importo di 1025 euro (Fascia I con salario base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Febbraio;   -B) Bonus Salario “Risultato Operativo Emea” che corrisponde a un importo di 1230 euro (Fascia I con Salario Base annuo di 20500 euro); La sua erogazione sarà corrisposta nel mese di Marzo.

10 anni di Irccs, festeggiamenti al Crob per il primo decennale da Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Grande partecipazione all’Irccs Crob per l’appuntamento celebrativo “10 anni di Irccs” che si è tenuto questa mattina nell’auditorium Cervellino. “Questa è una giornata particolare” ha detto in apertura il direttore generale dell’Istituto Giovanni Battista Bochicchio “perché possiamo festeggiare un decennale assolutamente non scontato”. 

Presente al Crob il pubblico delle grandi occasioni tra cui il parlamentare Vito De Filippo all’epoca governatore regionale, il presidente del Consiglio regionale Vito Santarsiero, i consiglieri regionali, il presidente della provincia di Potenza, i sindaci, i vertici delle sigle sindacali, la fondazione BRB, i neo direttori di San Carlo, Asp e Asm, il direttore dell’Irccs Pascale di Napoli Attilio Bianchi, le forze dell’ordine, le associazioni. 

Una presenza che è come un abbraccio e una testimonianza di partecipazione alla storia ed al futuro dell’Istituto con le nuove sfide che lo attendono. Dopo i saluti del sindaco di Rionero Luigi Di Toro si è ten…

Colpaccio inaspettato per i colori bianconeri: Luigi Della Luna ha firmato oggi per la Vultur!

Il portierone non ha bisogno di presentazioni per i tifosi rioneresi, ma crediamo nemmeno per gli appassionati lucani: classe 1992, potentino, cresciuto nelle giovanili del capoluogo. E poi Melfi (Lega Pro) e ancora Potenza (Serie D e vittoria nell'Eccellenza lucana). Ma sono i tre anni a Rionero che lo consacrano nel cuore dei tifosi bianconeri, per il triplete e la successiva esperienza in serie D. Quindi Agropoli (Eccellenza campana), una stagione al Tortolì (Sardegna) in Serie D e un'altra mezza stagione sempre nell'isola in Eccellenza. Ora che era libero, non potevamo farci scappare una simile occasione per riportarlo nella "sua" Rionero. (Fonte CS Vultur 1921)

Cronaca: Arrestato a Lavello per lesioni e maltrattamenti

Su richiesta della Procura della Repubblica di Potenza che ha coordinato le indagini, i Carabinieri di Lavello hanno arrestato il 72enne F. S., gravato da precedenti di polizia e residente in Lavello. Dalle indagini è emerso che l’uomo, fino al mese di settembre 2018, ha più volte aggredito la compagna, una 53enne di origine pugliese, con la quale intratteneva una relazione sentimentale da diversi anni. Relazione interrotta proprio in seguito all’ultima aggressione subita dalla donna, costretta al ricovero in ospedale per le gravissime lesioni riportate. S. deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, perpetrate fino a settembre 2018, attuando una condotta delittuosa reiterata nel tempo e consistita in ripetuti maltrattamenti fisici e morali ed aggressioni (anche mediante l’utilizzo di corpi contundenti) ai danni della donna.

Nella scuola dell’infanzia e primaria di S. Antonio Casalini la gentilezza è di casa

Con il Comitato Provinciale Unicef di Potenza inizia il percorso di educazione emozionale. 

 Gli alunni e le maestre della scuola primaria di S. Antonio Casalini. 
Se siete soliti navigare e informarvi su internet, avrete probabilmente notato un dettaglio molto allarmante: sembra che la gentilezza stia andando fuori moda. Fino a pochi anni fa, quando le persone erano ancora abituate a parlarsi a voce, ad abbracciarsi e a sorridere, era normale assistere ad episodi in cui dei perfetti sconosciuti potevano trovarsi a scambiarsi un aiuto reciproco o a condividere momenti di socialità. Oggi tutto questo sta scomparendo. Anche per questo Il Comitato Provinciale Unicef di Potenza incontra le maestre e gli alunni con “ Non perdiamoci di vista” la proposta educativa Scuola Amica Unicef per prevenire bullismo e cyberbullismo. Martedì 15 gennaio 2019 arrivo nella Scuola dell’infanzia e primaria di S. Antonio Casalini verso le 9,30. Sono qui come presidente del Comitato Provinciale Unicef di Poten…

CALCIO ECCELLENZA LUCANA. IL BIG-MATCH DELLA GIORNATA VIENE VINTA DAL LAVELLO CHE BATTE LA CAPOLISTA MELFI PER 2-1

LAVELLO  2 MELFI 1 LAVELLO: Cilumbriello, Montenegro, Tridente, Pietragalla, Tiboni (80’ Adesso), Alessani (65’ Petagine), Gerardi (82’ Cantone), Tuosto, D’Italia, Di Stasi, Ciranna (al 82’Telesca). A disp: Sanza, Bavuso, Serra, Filannino. All. Alberti.

MELFI: Pinto, Sinisgalli, Giacomino, Mirabet, Miglionico (al 76’ Lambo), Jawara, Nardozza (al Falanga), Saurino, Sogliuzzo, Mastroberti, Bongermino. A disp: Natale, Moldovan, Battilana, Cascio, Casorelli, Claps. All. Astudillo Arbitro: Contini di Matera. Assistenti: Martinelli-Capolupo. Marcatori: al 40’ Gerardi; al 46’ Alessani; al 88’ Falanga. Note: espulsi Sogliuzzo (Melfi) al 13’ II tempo e Tuosto (Lavello) al 45’ II tempo.
Venosa. Alla presenza di una cornice di pubblico dalle grandi occasioni,circa mille spettatori, con larghissima rappresentanza dalla cittadina federiciana, il Lavello batte la capolista Melfi e rimette in gioco il campionato. Prima della partita ricordato Franco Pisicchio, bomber di Lavello, giocatore del milan, Cagli…

TENTATIVO DI ESTORSIONE A MEZZO MAIL

Un tentativo di estorsione ricattatorio a danno di diversi cittadini è in corso a mezzo mail. Sono in tanti ad aver segnalato alla Federconsumatori che un hacker sta richiedendo un riscatto in bitcoin per non diffondere dati sensibili e/o video acquisiti violando i profili personali delle vittime. E’ evidente che trattasi di tentativo di estorsione in quanto il pagamento richiesto in bitcoin non è tracciabile. Tranquillizziamo i cittadini che il tentativo in atto non è altro che un bluff e che pertanto va ignorato. A tutela dei consumatori, in ogni caso, abbiamo proceduto ad interessare l’Autorità competente. Ribadiamo ancora una volta le principali regole da seguire nell’utilizzo della posta elettronica invitando i cittadini a: - NON PAGARE ALCUN RISCATTO; - MANTENERE LA CALMA (SI E’ VITTIME E NON AUTORI DELL’HACKERAGGIO!); - NON UTILIZZARE MAI LA STESSA PASSWORD PER PIU’ PROFILI E ACCOUNT INTERNET; - CAMBIARE LA PASSWORD IN USO SOSTITUENDOLA CON UNA PIU’ COMPLESSA E FARLO PERIODICAMENTE; - …

Unicef dalla parte dei bambini

Nella Scuola primaria di San Fele si educa all’ascolto attivo e alla relazione autentica. 

 Incoronata Calabrese con la classe prima. 
San Fele è un paese della Basilicata che è ancora, dopo la neve abbondante della settimana scorsa, abbastanza difficile da raggiungere. Con le quattro gomme antineve e una buona dose di incoscienza arrivo puntuale nella scuola primaria. In qualità di presidente del Comitato provinciale Unicef di Potenza avevo avviato, nel novembre scorso, la proposta educativa Scuola Amica Unicef “ Non perdiamoci di vista”, con un incontro con genitori e docenti ricco di emozioni. La maestra Maddalena Girardi, volontaria Unicef e responsabile di plesso, con la professoressa Sabrina Fezzuoglio ha preparato gli incontri con le classi il 17 e 18 gennaio 2019 . Oggi mi aspettano i 66 alunni della scuola primaria, domani i circa 60 ragazzi delle tre classi della scuola media. 
 Le maestre Gerardina Petrino e Carmen Graziano con la classe seconda. 
Dopo aver salutato i bidelli e…

Diabete di tipo 1 : a scuola con serenità

Giovedì 24 gennaio a Potenza una tavola rotonda sul tema organizzata da AGGD Basilicata 
Convivere con una malattia autoimmune come il diabete di Tipo 1, in particolare in età infantile, non è cosa semplice. Spesso si rischia di sentirsi diversi dai propri amici e di percepire un certo timore, soprattutto in contesti sportivi e scolastici. Vivere con serenità la vita di ogni giorno è assolutamente possibile: è fondamentale sapere che il diabete di Tipo 1 non richiede la presenza di personale sanitario, bensì è indispensabile conoscere la malattia, i suoi rischi e gli accorgimenti per prevenirli, e quali sono le procedure da attuare in caso di eventuale emergenza. È questo il leit motiv della Tavola Rotonda che si terrà il 24 Gennaio presso la Sala A del Consiglio Regionale della Basilicata , in Via Verrastro, a Potenza, alle ore 15.30 , che rientra nel più ampio progetto “ A Scuola con il diabete di tipo 1 ”. L'evento è organizzato dall’AGGD Basilicata, Associazione di…

Rionero. Il comitato di quartiere (C10) raccoglie con soddisfazione i suoi primi frutti

Il Comitato di Quartiere Vivibilità e Sicurezza C10 - Via Monticchio nato dall’esigenza di alcuni cittadini residenti di migliorare la vivibilità e la sicurezza stradale in un area periferica del paese abitata da oltre 500 famiglie, con la presenza di una scuola superiore, che ospita ogni giorno oltre 10 00 persone tra alunni, g enitori, docenti e ATA. Constatato che i n quest’area si verificano periodicamente incidenti stradali anche gravi, dopo essersi costituito ha promosso una petizione indirizzata all'Am ministrazione Comunale con cui ha chiesto interventi urgenti sui problemi di sicurezza stradale dell'area quali :  - il ripristino della segnaletica stradale, orizzontale e verticale, che risulta carente e inadeguata;  - la rimozione della vegetazione e del fango dalla sede stradale ;  - l'installazione di dissuasori di velocità per i veicoli. Dopo le sollecitazioni all’amministrazione comunale ha coinvolt…