La scuola secondaria di primo grado di Barile partecipa al Mediashow di Melfi e sale sul podio con l’alunna Giuditta Catalano

Si è conclusa da pochi giorni la XIX edizione del Mediashow (le Olimpiadi internazionali della multimedialità) organizzato dal Liceo Scientifico “Federico II” di Melfi, una manifestazione che prevede la partecipazione di molti studenti di varie nazionalità. E’ un evento importante e rappresenta un’occasione per riflettere sulle nuove metodologie didattiche basate anche sull’uso delle tecnologie informatiche.
In una scuola multimediale gli alunni sono in grado di acquisire le competenze digitali utili nella didattica quotidiana e in occasione di manifestazioni come il Mediashow. Anche nella scuola secondaria di primo grado di Barile, e in tutto l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”, diretta dalla dirigente scolastico, Tania Lacriola,la multimedialità e le nuove tecnologie caratterizzano le strategie didattiche dei docenti e gli apprendimenti degli studenti. La partecipazione al Mediashow è stata un’occasione per mettere in pratica alcune delle competenze digitali acquisite. Così è stato per Giuditta Catalano, della 3B della scuola secondaria di primo grado di Barile, che ha realizzato un prodotto multimediale premiato per l’autenticità del messaggio e per i contenuti profondi riguardanti la propria vita familiare. Seguendo la traccia del concorso, “La musica costituisce uno straordinario strumento di aggregazione capace di unire popoli e culture”, Giuditta è riuscita a collegare l’arte musicale con l’uso che lei stessa ne fa per comunicare e per relazionarsi con la dolcissima Miriam, la sorella non vedente che frequenta la stessa scuola. La partecipazione e la vittoria di Giuditta Catalano rappresentano un’esperienza straordinaria per lei, per la sua famiglia e per tutta la scuola di Barile. 

 Lorenzo Zolfo

Commenti

Posta un commento

Archivia

Mostra di più